Return to Video

Pezzi e Parti di Tommy Kha | Art21 "New York Close Up"

  • 0:01 - 0:02
    (musica calma)
  • 0:13 - 0:15
    - (Tommy) Sono cresciuto a Memphis
  • 0:15 - 0:18
    e ho vissuto in un quartiere
    chiamato White Haven
  • 0:18 - 0:20
    per buona parte della mia infanzia.
  • 0:24 - 0:26
    Non mi era permesso uscire di casa,
  • 0:26 - 0:30
    quindi tutto ciò che conoscevo
    di Memphis, per molto tempo,
  • 0:30 - 0:32
    era solo il davanti e retro di casa mia.
  • 0:36 - 0:40
    Un Halloween, iniziammo
    a giocare a un gioco di supereroi,
  • 0:40 - 0:41
    credo fosse Batman.
  • 0:43 - 0:45
    Poiché eravamo poveri,
  • 0:45 - 0:47
    indossavamo tutti la stessa cosa,
  • 0:47 - 0:49
    delle buste della spazzatura nere
  • 0:49 - 0:52
    e contavamo soprattutto
    su noi stessi, sulle nostre menti
  • 0:52 - 0:55
    e sulla nostra immaginazione sul fatto che
  • 0:55 - 0:57
    dire qualcosa significava
    già abbastanza per noi.
  • 1:05 - 1:09
    Ci fu questa strana autorizzazione
    che la mia famiglia mi concesse.
  • 1:09 - 1:14
    Fu come dire: "Va bene ammettere che
    se devi imparare l'inglese, va bene.
  • 1:14 - 1:18
    Non devi rimanere fermo al passato
  • 1:18 - 1:21
    e continuare a parlare cinese con noi."
  • 1:24 - 1:26
    Voleva dire che mi lasciavano andare.
  • 1:36 - 1:38
    PEZZI E PARTI
    DI TOMMY KHA
  • 1:44 - 1:47
    Le continue domande: di dove sei?
  • 1:47 - 1:48
    Di dove sei davvero?
  • 1:48 - 1:51
    Qual è il tuo nome cinese?
    Il tuo nome coreano?
  • 1:51 - 1:52
    Non sono coreano.
  • 1:52 - 1:54
    "Da dove vieni?"
  • 1:54 - 1:56
    Me lo chiedevano in continuazione
    quando ero bambino.
  • 2:05 - 2:08
    Alcuni scherzano sul fatto che
    abbiamo scelto Memphis
  • 2:08 - 2:11
    per Elvis Presley o per un clima simile.
  • 2:14 - 2:17
    La mia famiglia è finita qui
    per via della guerra,
  • 2:17 - 2:21
    dell'esercito e degli abusi domestici.
  • 2:24 - 2:27
    La mia famiglia iniziò ad arrivare nel '90
  • 2:27 - 2:30
    quando Memphis iniziò
    a sostenere i rifugiati vietnamiti.
  • 2:33 - 2:34
    - Ciao, nonno!
  • 2:37 - 2:41
    Sentire mia nonna urlare senza motivo
  • 2:41 - 2:44
    in piena notte
    perché era scoppiato un incendio
  • 2:44 - 2:47
    o per le notizie dei bombardamenti
    in Oklahoma City
  • 2:47 - 2:51
    è per loro un'immagine molto familiare.
  • 3:00 - 3:04
    Era l'assurdità di come la guerra
  • 3:04 - 3:07
    non era solo immersa
    nella nostra terra e nei nostri confini,
  • 3:07 - 3:11
    ma anche in noi stessi, nei bambini
  • 3:11 - 3:13
    e nelle persone venute
    dopo i nostri genitori.
  • 3:13 - 3:15
    Come ne parliamo?
  • 3:15 - 3:16
    Come noi...
  • 3:16 - 3:17
    (sospira)
  • 3:18 - 3:20
    Come continuamo a vivere?
  • 3:24 - 3:26
    (musica calma)
  • 3:39 - 3:41
    Torno sempre a Memphis.
  • 3:41 - 3:44
    Memphis è come quel punto di legame
  • 3:44 - 3:47
    tra la mitologia e la storia,
  • 3:48 - 3:49
    tra i sentimenti e la memoria.
  • 3:51 - 3:54
    È un qualcosa che in un certo senso
    ricordi in maniera confusa.
  • 3:57 - 4:02
    Buona parte dei miei lavori e della storia
    della mia famiglia è questo:
  • 4:02 - 4:04
    sono pezzi e parti.
  • 4:05 - 4:10
    È una continua ricerca
    di informazioni e materiali,
  • 4:10 - 4:14
    qualsiasi cosa del nostro passato
    che possiamo illuminare.
  • 4:20 - 4:22
    - Ti spiace togliere i calzini?
  • 4:22 - 4:24
    - I calzini? Okay.
  • 4:27 - 4:30
    Mi piace la luce. Bellissima.
  • 4:30 - 4:34
    Okay. Faccio una foto veloce ora.
  • 4:37 - 4:39
    Ho iniziato a usare
    dei collage di me stesso
  • 4:39 - 4:42
    e l'ambivalenza di cosa si tratta davvero
  • 4:42 - 4:46
    sta nel mezzo di queste categorie:
  • 4:46 - 4:49
    dove c'è una mia opera, c'è anche
    un'estensione di me stesso.
  • 4:50 - 4:52
    Puoi girare un po' la testa a destra?
    Grazie.
  • 4:53 - 4:55
    Tre, due, uno.
  • 4:56 - 4:58
    (macchina fotografica scatta)
  • 4:58 - 5:01
    È una sorta di riflesso
    di quella frammentazione,
  • 5:01 - 5:04
    non un prendere pezzi e parti
    delle storie della mia famiglia,
  • 5:04 - 5:07
    ma sono i materiali stessi che compaiono
  • 5:07 - 5:09
    e fanno emergere le connessioni.
  • 5:13 - 5:18
    Sono opere molto improvvisate
    e vengono dalla mia biografia.
  • 5:30 - 5:31
    (musica ritmata)
  • 5:37 - 5:39
    (chiacciericcio indistinto)
  • 5:39 - 5:40
    - (Tommy) Uno, due, tre.
  • 5:49 - 5:51
    Ho seguito gli artisti di tributo a Elvis,
  • 5:51 - 5:54
    così vengono denominati propriamente
    gli impersonificatori di Elvis.
  • 5:58 - 6:01
    Va oltre l'impersonificazione
    e l'imitazione,
  • 6:01 - 6:04
    diventa trascendente.
  • 6:10 - 6:12
    Volevo creare un'opera
  • 6:12 - 6:15
    ed essere in grado di creare un'opera
  • 6:15 - 6:16
    che riguardasse la rappresentazione,
  • 6:16 - 6:18
    che parlasse della cultura popolare
  • 6:18 - 6:20
    e la percezione che la gente ha del sud
  • 6:20 - 6:23
    attraverso queste icone come Elvis.
  • 6:27 - 6:29
    Questo influenza il mio lavoro
  • 6:29 - 6:31
    dal momento che l'idea di Elvis
  • 6:31 - 6:35
    e i suoi ritagli si riflettono
    nel resto dei miei progetti.
  • 6:41 - 6:43
    (chiacchierio indistinto)
  • 6:48 - 6:49
    (musica calma)
  • 6:52 - 6:56
    Penso molto alla fotografia che celebra
    la costruzione della ferrovia
  • 6:57 - 7:00
    e a come abbiamo escluso molti operai,
  • 7:00 - 7:03
    soprattutto quelli cinesi,
    dalla fotografia.
  • 7:03 - 7:06
    Quella sorta di invisibilità si è riflessa
  • 7:06 - 7:08
    attraverso la storia fotografica.
  • 7:10 - 7:12
    Come vediamo noi stessi
    quando non veniamo rappresentati?
  • 7:16 - 7:19
    Penso che sia una continua prestazione,
  • 7:19 - 7:24
    un continuo cercare dove siamo
    nella fotografia.
  • 7:29 - 7:31
    Qual è il modo migliore
  • 7:31 - 7:35
    per arrivare a noi stessi
    attraverso la fotografia.
Title:
Pezzi e Parti di Tommy Kha | Art21 "New York Close Up"
Description:

more » « less
Video Language:
English
Team:
Art21
Project:
"New York Close Up" series
Duration:
07:53

Italian subtitles

Revisions Compare revisions