YouTube

Got a YouTube account?

New: enable viewer-created translations and captions on your YouTube channel!

Italian subtitles

← Abigail DeVille Ascolta la Storia / Art21 "New York da vicino"

Get Embed Code
10 Languages

Showing Revision 2 created 06/12/2018 by Alice Martintoni.

  1. [New York da vicino]
  2. C'è qualcosa che, se lo ascolti bene,
  3. ti guida e ti mostra determinate informazioni.
  4. C'è sempre questo atto di scavare.
  5. Come se si riportasse la vita in quei
    frammenti persi.
  6. ["Abigail DeVille Ascolta la Storia]
  7. [The Contemporary, Peale Museum, Baltimora]
  8. I materiali che ho scelto comunicano già,
  9. e parlano col passato attraverso un'intuizione interiore.
  10. La storia è profonda.
    E' buia.
  11. Influenza tutto, sta succedendo persino
    in questo istante,
  12. E' come una roccia.
  13. Puoi cercare di estrarne piccoli pezzi,
    passando attraverso il materiale,
  14. oppure attraverso lo spazio.
  15. [Abigail Deville, artista]
    La storia è la leggenda di colui che vince,
    giusto?
  16. E' spazzatura.
  17. E' spazzatura.
  18. Come i "denti di legno" di George Washington,
    che in realtà erano denti di schiavi.
  19. Dio!
  20. E' nauseante.
  21. E' volerne sapere sempre di meno, sai?
  22. [I Grandi Neri della Nazione,
    Museo delle certe, Baltimora]
  23. La prima cosa da ricercare nella storia,
    sono le atrocità.
  24. Nessuno vuole ricordarle.
  25. Cose che vanno rimosse.
  26. Coprire -imbiancare-, è tutto dovuto
    all'incapacità di superare la schiavitù.
  27. E' il dopo sbornia che non passa.
  28. C'è del merito, nel tentativo
    di creare qualcosa
  29. che possa parlare di temi più grandi
    rispetto a te,
  30. Le persone sono un casino,
    la storia è un casino.
  31. L'opera deve...
    (ride) rispecchiare questo aspetto.
  32. Pensare alla burocrazia e alle
    cose che si accumulano.
  33. Pensare a tutte le voci che sono andate perdute.
  34. Quando le cose sono dolorose,
    le persone non vogliono parlarne.
  35. Ma non possiamo dimenticare la classe
    di persone invisibili,
  36. che sono state presenti in ogni circostanza,
    in ogni singolo attimo
  37. nella formazione di questo paese e dei suoi miti.
  38. Una delle incredibili bellezze e forze
    degli afroamericani
  39. è la propensione alla gioia e alla resistenza--
  40. nonostante tutto.
  41. C'è gioia nell'occupare lo spazio, in opposizione
    alla narrativa dominante.
  42. "La nuova migrazione", Harlem, New York]
  43. [Canti e percussioni]
  44. I processionali "The New Migration" sono
    stati creati più su scala umana.
  45. Solitamente sono performance di
    guerriglia che accadono.
  46. Non vengono annunciati.
  47. O li incontri, oppure no.
  48. [Canto continua]
  49. [DEVILLE]
    --Cosa mi ha ispirato a fare ciò?
  50. [DEVILLE]
    --E' basato sulla migrazione.
  51. [UOMO]
    --Ho inteso il concetto, ma cosa c'entro io?
  52. [DEVILLE]
    --Cosa c'entri tu?
  53. --Dove vuoi c'entrare?
  54. [UOMO]
    --Non voglio tu risponda che...
  55. [DEVILLE]
    --...lo devi scoprire tu da solo!
  56. [UOMO]
    --Ma è ciò che mi domando sempre.
  57. [DEVILLE]
    --Oh, va bene! [ride]
  58. Dal 1914 al 1970 ci fu la grande migrazione,
  59. e sei milioni di afroamericani giunsero
    a Nord,
  60. alla ricerca di opportunità di vita migliori.
  61. Ciò che sta succedendo è l'opposto --
  62. persone espulse da luoghi
    in cui si sono trasferite.
  63. Solo perché era il Nord non significava
    che fossero scomparse le tensioni razziste.
  64. Beh, la supremazia bianca è
    ciò che si mangia a cena, sai?
  65. [CANTI E MUSICA]
  66. ["La nuova migrazione",
    Anacostia, Washington, D.C.]
  67. Trascinare.
  68. Camminare scalzi.
  69. Sono i pesi invisibili che le persone
    portano con sé.
  70. La storia pesa sulle tue spalle.
  71. Penso sia importante portare
    le persone dove
  72. dove nessuno conosce il contributo dei
    neri nella storia della società.
  73. [CANTI E MUSICA]
  74. [CANTI E MUSICA CONTINUANO]
  75. Nell'ultimo discorso di Martin Luther King
    - Sono stato sulla cima della montagna -
  76. egli dice, "solo quando è abbastanza buio,
    riesci a vedere le stelle"
  77. Mi sentì immediatamente attratta
    dall'impavido ottimismo.
  78. L'amore è come questa potente forza
  79. che potrebbe attuare cambiamenti,
    più di quanti ne possa fare l'odio,
  80. Credo che l'odio esaurisca.
  81. E' un pensiero che non voglio perdere
    vista mai -
  82. - e ricordarmelo per sempre -
  83. che noi, come persone,
    giungeremo a quel punto.