Return to Video

vimeo.com/.../433458154

  • 0:01 - 0:03
    Mi chiamo Lynda X. Z. Brown,
  • 0:03 - 0:08
    e sono avvocato, organizzatore di comunità, educatore, stratega,
  • 0:08 - 0:12
    nonché pensatrice e scrittrice riguardo i diritti e la giustizia dei disabili.
  • 0:12 - 0:17
    Per oltre 10 anni, il mio lavoro si è concentrato sulla violenza interpersonale di stato
  • 0:17 - 0:21
    rivolta ai disabili ai margini dei margini,
  • 0:21 - 0:25
    tra cui coloro che vivono nell'intersezione di disabilità, razza
  • 0:25 - 0:29
    classe, genere, sessualità, lingua e nazione.
  • 0:29 - 0:34
    Come tutti i disabili, è impossibie constatare che ci sia un esempio
  • 0:34 - 0:36
    in cui io mi renda improvvisamente conto di
  • 0:36 - 0:40
    inaccessibilità o pratiche di esclusione nella vita sociale
  • 0:40 - 0:44
    perché tutta la mia vita è stata formata dalle mie forze di abilità.
  • 0:44 - 0:47
    Come molte persone che soffrono di autismo, ho subito episodi di bullismo
  • 0:47 - 0:50
    durante la mia infanzia e nel periodo scolastico,
  • 0:50 - 0:52
    e ho riscontrato una differenza tra
  • 0:52 - 0:56
    i modi in cui mi facevo strada e i modi in cui le persone che mi circondavano,
  • 0:56 - 0:59
    che non erano propriamente autistiche, si muovessero nel mondo.
  • 0:59 - 1:04
    Ma vi voglio dire che una delle volte in cui mi sono accorta di più
  • 1:04 - 1:08
    delle gravi ingiustizie che riguardano gli altri disabili
  • 1:08 - 1:11
    è stata una serie di incidenti che divennero molto conosciuti
  • 1:11 - 1:12
    quando frequentavo il liceo.
  • 1:12 - 1:16
    E, in tutti questi casi, i giovani autistici venivano criminalizzati,
  • 1:16 - 1:21
    portati fuori dalle scuole, spesso accusati nel tribunale penale per adulti
  • 1:21 - 1:24
    solo per il loro autismo.
  • 1:24 - 1:27
    In molti di questi casi, i ragazzi autistici in questione
  • 1:27 - 1:32
    sono stati soggetti a restrizioni prolungate e solitudine, spesso per ore,
  • 1:32 - 1:35
    prima che fossero loro ad essere accusati con violenza dagli insegnanti
  • 1:35 - 1:37
    nelle scuole primarie.
  • 1:37 - 1:39
    Alcuni di questi studenti erano bianchi.
  • 1:39 - 1:42
    Altri erano neri, marroni o di altri colori di pelle.
  • 1:42 - 1:47
    E, in tutte queste situazioni, il sentimento che prendeva il sopravvento
  • 1:47 - 1:50
    e chiaramente attraverso chi riportava le vicende,
  • 1:50 - 1:54
    era che questi fossero bimbi che dovevano essere controllati e sorvegliati,
  • 1:54 - 1:58
    ma, stiamo parlando di bambini che sono stati etichettati fin dall'inizio
  • 1:58 - 2:01
    dunque discriminati.
  • 2:01 - 2:08
    Questo, per me, è stato un chiaro esempio già dall'inizio
  • 2:08 - 2:13
    di quanto possa essere pervasiva e orribile la violenza sulle persone affette da disabilità,
  • 2:13 - 2:16
    specialmente su chi viene doppiamente ermaginato.
  • 2:16 - 2:21
    Nel caso di molti studenti bianchi, se fossero stati sfortunati,
  • 2:21 - 2:23
    avrebbero dovuto abbandonare forzatamente la scuola.
  • 2:23 - 2:27
    Ma nei casi dei ragazzi dalla pelle più scura,
  • 2:27 - 2:31
    molti sarebbero stati rinchiusi nelle celle per anni.
  • 2:31 - 2:33
    Molti sono stati assassinati.
  • 2:33 - 2:37
    Sebbene l'ADA sia stata approvata e firmata in legge tre decenni fa,
  • 2:37 - 2:42
    le agenzie governative, le organizzazioni individuali e specialmente
  • 2:42 - 2:48
    le organizzazioni giuridiche sui disabili,in modo flagrante e
  • 2:48 - 2:53
    sfacciato, lo hanno violato.
  • 2:53 - 2:57
    Le agenzie governative specializzate per difendere le persone disabili
  • 2:57 - 3:01
    e garantire loro accesso
  • 3:01 - 3:03
    non rispettano mai questi obblighi.
  • 3:03 - 3:07
    Le corporazioni private e le organizzazioni nonprofit fanno lo stesso.
  • 3:07 - 3:11
    I college e le università non rispettano gli studenti disabili.
  • 3:11 - 3:14
    Le corporazioni non rispettano i loro dipendenti disabili.
  • 3:14 - 3:17
    Scrivere in grande, nella società, sebbene la legge sia cambiata,
  • 3:17 - 3:21
    I valori e le convizioni che abbiamo
  • 3:21 - 3:24
    così come l'intera società non sono cambiati affatto,
  • 3:24 - 3:26
    perché non puoi legiferare sulla moralità.
  • 3:26 - 3:28
    Puoi approvare le migliori leggi sui libri,
  • 3:28 - 3:32
    e anche se delle volte le controlli e rafforzi,
  • 3:32 - 3:36
    non significa necessariamente che tu abbia cambiato il modo di pensare della società
  • 3:36 - 3:39
    nonché modo di parlare, capire, reagire e prenderne atto
  • 3:39 - 3:43
    sulla disabilità.
  • 3:43 - 3:47
    Perciò, quando penso ai modi per cui la ADA non sia stata all'altezza,
  • 3:47 - 3:50
    non è solo ciò che è il linguaggio dell'ADA,
  • 3:50 - 3:53
    ma è come i sigoli difensori, è come i tribunali,
  • 3:53 - 3:56
    ed è come queste prese di potere e accesso al privilegio
  • 3:56 - 4:00
    e le risorse scelte per agire o non agire sull'ADA.
  • 4:00 - 4:03
    E lo vedi dappertutto.
  • 4:03 - 4:06
    Le organizzazioni per disabili che hanno maggior accesso
  • 4:06 - 4:08
    al potere, ai privilegi ed alle risorse
  • 4:08 - 4:12
    spesso difendono solo gli interessi ed i problemi che riguardano coloro
  • 4:12 - 4:15
    che hanno già molti privilegi nelle comunità per disabili.
  • 4:15 - 4:19
    E' così, si impegnano solo e soltanto per chi
  • 4:19 - 4:23
    ha la pelle bianca, è benestante, laureato,
  • 4:23 - 4:26
    e tutti quelli considerati appetibili.
  • 4:26 - 4:29
    Ma per quelli che sono molto più emarginati,
  • 4:29 - 4:31
    come quelli di colore, o quelli che hanno
  • 4:31 - 4:35
    un reddito basso, gli immigrati
  • 4:35 - 4:38
    senza alcun tipo di documento,
  • 4:38 - 4:41
    quelli che appartengono a religioni minori,
  • 4:41 - 4:44
    che sono gay o trans,
  • 4:44 - 4:46
    quelli che non possono lavorare
  • 4:46 - 4:48
    nei modi in cui ci si aspetta da una società capitalista,
  • 4:48 - 4:53
    quelle aree tematiche di inclusione nelle aziende
  • 4:53 - 4:57
    o la possibilità di andare nella piscina di un hotel
  • 4:57 - 5:02
    o la possibilità di portare il tuo animale su un servizio aereo
  • 5:02 - 5:05
    può essere importante, ma spesso non influenzano le nostre vite
  • 5:05 - 5:09
    negli stessi modi in cui lo fanno coloro che hanno molti più privilegi.
  • 5:09 - 5:14
    Per cui, dove vedo le lacune dove sono le persone
  • 5:14 - 5:17
    che hanno potere, privilegi e risorse nel parlare di diritto
  • 5:17 - 5:20
    degli studenti di colore disabili all'AAC?
  • 5:20 - 5:25
    Dove sono quelle persone a pensare dell'orribile violenza inflitta
  • 5:25 - 5:29
    su disabili in gran parte neri e nati nelle carceri?
  • 5:29 - 5:32
    Dove sono quelle stesse persone che osservano il modo in cui la polizia
  • 5:32 - 5:37
    rovina la vita delle lavoratrici femmine e di coloro che usano droghe illegali
  • 5:37 - 5:40
    che non hanno la pelle bianca, che provengono da una classe sociale bassa
  • 5:40 - 5:43
    e non da una classe sociale medio-alta?
  • 5:43 - 5:47
    Dove sono quelle persone che pensano nel modo in cui le università
  • 5:47 - 5:51
    non solo impediscono l'accesso agli studenti disabili di ogni genere ai suppprti
  • 5:51 - 5:55
    ed alloggi, ma metti il peso di quella violenza
  • 5:55 - 5:59
    su trans e gay disabili di colore
  • 5:59 - 6:03
    e anche costringere gli studenti disabili, specialmente quelli che sono maggiormente emarginati,
  • 6:03 - 6:05
    completamente fuori dall'università,
  • 6:05 - 6:09
    o impedire loro di potersi iscrivere all'università?
  • 6:09 - 6:13
    Dove sono quegli stessi sostenitori quando pensano non soltanto a
  • 6:13 - 6:18
    come sono rappresentati o non i disabili nei media statunitensi
  • 6:18 - 6:21
    o nelle elezioni politiche, ma nei modi in cui
  • 6:21 - 6:24
    gli Stati Uniti infliggano questo problema
  • 6:24 - 6:29
    attraverso le nostre guerre, il nostro imperialismo, la nostra colonizzazione?
  • 6:29 - 6:34
    Dobbiamo spingere più forte che possiano per soldi che finiscono
  • 6:34 - 6:39
    direttamente nelle mani dei membri delle comunità interessate
  • 6:39 - 6:43
    e da sistemi dannosi, quali l'affidamento, la polizia, le prigioni,
  • 6:43 - 6:45
    l'assistenza sanitaria mentale.
  • 6:45 - 6:49
    Dovremmo esigere un ritorno delle risorse
  • 6:49 - 6:52
    e di potere, e questa è una cessione
  • 6:52 - 6:59
    da parte di persone non disabili, da persone bianche, da chi ha accumulato e controllato
  • 6:59 - 7:01
    la maggior parte del potere e privilegi e risorse,
  • 7:01 - 7:04
    tutto a spese delle persone disabili
  • 7:04 - 7:06
    emarginati dalla società,
  • 7:06 - 7:09
    e questo deve iniziare all'interno delle nostre organizzazioni.
  • 7:09 - 7:14
    Le associazioni non profit sono note per essere spesso guidate da bianchi
  • 7:14 - 7:17
    o specialmente o quasi tutto da bianchi
  • 7:17 - 7:20
    per essere composte da maschi, da persone che sono
  • 7:20 - 7:24
    disabili o non del tutto, o sono considerate disabilità appetibili,
  • 7:24 - 7:26
    e questo deve cambiare.
  • 7:26 - 7:28
    E cambierà solo se quelle persone
  • 7:28 - 7:33
    molto potenti decidono di rinunciare al loro potere.
  • 7:33 - 7:37
    Non che ti venga detto di non aver voce, per essere chiari.
  • 7:37 - 7:40
    Ma "la tua voce non dev'essere quella che comanda
  • 7:40 - 7:42
    e che detiene tutto il potere".
标题:
vimeo.com/.../433458154
Video Language:
English
Team:
ABILITY Magazine
Duration:
07:42

Italian subtitles

修订 Compare revisions