Return to Video

The Tragedy of Droids in Star Wars

  • 0:06 - 0:11
    I primi personaggi che ci vengono presentati in Star Wars sono una coppia di robot
  • 0:13 - 0:16
    C-3PO: Hai sentito? hanno spento il reattore principale.
  • 0:16 - 0:20
    C-3PO: Verremo sicuramente distrutti! Questa è follia.
  • 0:20 - 0:26
    Ed è attraverso i loro occhi meccanici che inizialmente vediamo questa galassia molto molto lontana
  • 0:29 - 0:36
    R2D2 e C-3PO fanno la parte dei perdenti in cui il pubblico può identificarsi
  • 0:36 - 0:40
    ed empatizziamo immediatamente con loro e la loro situazione
  • 0:40 - 0:44
    C-3PO: So che me ne pentirò
  • 0:49 - 0:53
    Imperiale1: Eccone un altro
    Imperiale2: Non sparate, non ci sono forme di vita
  • 0:54 - 1:01
    Direi che i droidi sono responsabili del successo e della popolarità di Star Wars quanto gli Stormtroopers
  • 1:01 - 1:04
    o i Cavalieri Jedi, se non di più
  • 1:04 - 1:08
    Conduttore: Hollywood California, agosto 1977.
  • 1:08 - 1:12
    Al Chinese Theatre, famoso in tutto il mondo, arrivano le star
  • 1:12 - 1:16
    del più grande successo al botteghino della storia del cinema.
  • 1:19 - 1:24
    Nelle decadi a venire droidi accattivanti diventano un accessorio quasi onnipresente
  • 1:24 - 1:27
    nella cultura popolare
  • 1:30 - 1:33
    Di fatto non è una vera una storia di Star Wars
  • 1:33 - 1:34
    D-O: Salve.
  • 1:34 - 1:38
    se non c'è un adorabile o memorabile droide a rubare la scena
  • 1:39 - 1:43
    Chopper: [rumori di droide scorbutico]
  • 1:45 - 1:49
    K-2SO: Congratulazioni, lei verrà soccorsa. La prego di non opporre resistenza.
  • 1:49 - 1:52
    L3-37: Avete finito di flirtare? Io sono ancora pronta.
  • 1:52 - 1:54
    IG-11: Qualcuno gradisce del tè?
  • 1:54 - 2:02
    Ma se ci si ferma un attimo a pensare, c'è anche qualcosa di profondamente tragico
  • 2:02 - 2:06
    nel ruolo che queste forme di vita artificiali svolgono nell'universo di Star Wars
  • 2:06 - 2:09
    C-3PO: É un incubo!
  • 2:09 - 2:14
    Potrebbe sembrare una cosa strana da dire considerando che i droidi sono concepiti come intermezzo comico
  • 2:14 - 2:18
    C-3PO: Cosa ho fatto per meritarmelo?
  • 2:18 - 2:24
    R2D2 e C-3PO erano notoriamente ispirati ai --------------- dal classico di Akira Kurosawa
  • 2:24 - 2:27
    del 1958 La Fortezza Nascosta
  • 2:27 - 2:30
    C-3PO: Ne ho avuto abbastanza di te!
  • 2:30 - 2:34
    Vai dai quella parte, sarai in avaria nel giro di un giorno mucchio di rottami miope.
  • 2:35 - 2:40
    E vedi di non seguirmi implorandomi di aiutarti perché non lo farò.
  • 2:41 - 2:47
    Ma in aggiunta alle loro qualità più umoristiche, sia i droidi che i ------
  • 2:47 - 2:49
    rappresentano una classe inferiore oppressa.
  • 2:49 - 2:53
    C-3PO: Sembra che siamo fatti per soffrire, è il nostro destino.
  • 2:54 - 2:58
    C-3PO ha più ragione di quello che pensa
  • 2:58 - 3:03
    perché i droidi in star wars sono pensati e progettati
  • 3:03 - 3:06
    come manodopera sfruttabile.
  • 3:06 - 3:09
    Obi-Wan: Stiamo perdendo droidi--------
  • 3:09 - 3:16
    Fanno il noioso, difficile o pericoloso lavoro manuale che manda avanti la galassia
  • 3:16 - 3:18
    WA-7: Vuoi una tazza di succo di Jawa?
  • 3:18 - 3:23
    COO-2180: Hey tu, niente droidi! Fuori di qui.
  • 3:23 - 3:27
    I droidi sono, di fatto, cittadini di seconda classe
  • 3:27 - 3:29
    Din Djarin: Niente droidi.
  • 3:29 - 3:32
    Obi-Wan: Beh se i droidi potessero pensare, noi non saremmo qui, giusto?
  • 3:32 - 3:36
    Che viene regolarmente disprezzata e apertamente discriminata.
  • 3:36 - 3:40
    Barista: Hey! Non serviamo quelli come lui qui.
  • 3:40 - 3:41
    Luke: Cosa?
  • 3:41 - 3:44
    Barista: I tuoi droidi, devono aspettare fuori. Non li vogliamo qui dentro.
  • 3:44 - 3:46
    Luke: Perché non aspetti fuori vicino allo sprinter, evitiamo problemi.
  • 3:46 - 3:48
    C-3PO: Sono pienamente d'accordo con lei, signore.
  • 3:48 - 3:53
    I loro movimenti sono limitati e strettamente controllati con bulloni contenitivi
  • 3:53 - 3:56
    per assicurare l'obbedienza completa
  • 3:57 - 4:00
    Bail Organa:---------
  • 4:00 - 4:02
    C-3PO: Cosa?! Oh no!
  • 4:02 - 4:07
    Le loro menti e i loro ricordi sono periodicamente cancellati come prassi comune
  • 4:08 - 4:13
    Sono anche comprati e venduti come bestiame
  • 4:13 - 4:20
    Come se non bastasse, pochi in questo universo sembrano notare preoccuparsi che i droidi siano
  • 4:20 - 4:25
    usati, abusati e disintegrati con disinvoltura
  • 4:26 - 4:29
    C-3PO: Disintegrati?!
  • 4:32 - 4:36
    Potete immaginare dove voglio arrivare
  • 4:36 - 4:43
    Perché l'ordinamento sociale che ho appena descritto è quello di proprietà e padrone
  • 4:43 - 4:50
    E una relazione di proprietà tra due esseri intelligenti che da a uno potere assoluto sull'altro
  • 4:50 - 4:53
    si chiama schiavitù
  • 4:53 - 4:54
    Owen Lars: Sai parlare il Bocce?
  • 4:54 - 4:56
    C-3PO: Certo che sì, è come una seconda lingua per me...
  • 4:56 - 4:58
    Owen Lars: Bene, sta zitto. Lo prendo.
  • 4:58 - 5:01
    C-3PO: Sto zitto, signore.
  • 5:01 - 5:02
    Luke: Va bene, andiamo.
  • 5:05 - 5:10
    L'uso dei robot come allegoria per la schiavitù nella fantascienza
  • 5:10 - 5:12
    risale a più di un secolo fa
  • 5:12 - 5:18
    Infatti la stessa parola "robot" deriva dalla parola slava per servo o schiavo
  • 5:18 - 5:27
    e apparve per la prima volta nel dramma teatrale Ceco del 1920 R.U.R. o Rossum's Universal Robots
  • 5:27 - 5:33
    L'opera racconta la storia di un popolo artificiale creato per essere sfruttato come manodopera
  • 5:33 - 5:38
    che si ribella ai suoi padroni umani
  • 5:38 - 5:44
    Le famose Tre Leggi Della Robotica di Isaac Asimov sono in larga parte una risposta
  • 5:44 - 5:47
    al tipo di storie di rivolte robotiche rese popolari da R.U.R.
  • 5:48 - 5:55
    Isaac Asimov: La prima legge è come segue,
    un robot non può fare del male ad un essere umano
  • 5:55 - 5:59
    o permettere che gli sia fatto del male per sua inerzia.
  • 6:00 - 6:07
    Andrew: seconda legge
    un robot deve obbedire a tutti gli ordini degli umani, tranne quegli ordini che
  • 6:07 - 6:09
    contrastino con la prima legge.
  • 6:09 - 6:14
    Ma come Isaiah Lavender III osserva nel suo libro La razza nella fantascienza americana
  • 6:14 - 6:21
    "Nonostante le tre leggi di Asimov siano concepite per garantire la sicurezza e la superiorità degli esseri umani
  • 6:21 - 6:28
    queste garantiscono in realtà la schiavitù tecnologica e l'inferiorità dei robot."
  • 6:30 - 6:37
    Le storie di fantascienza affrontano da sempre i temi della coscienza artificiale
  • 6:37 - 6:39
    e dello sfruttamento del lavoro robotico
  • 6:40 - 6:44
    Johnny 5: Vita non avaria. Non avaria.
  • 6:44 - 6:46
    Io sono vivo.
  • 6:47 - 6:51
    Un noto esempio appare nell'episodio di Star Trek:
    The Next Generation
  • 6:51 - 6:53
    La misura di un uomo
  • 6:53 - 6:56
    Computer: verificato tenente comandate Data
  • 6:56 - 7:00
    Dove il diritto di Data all'autodeterminazione è posto a processo
  • 7:01 - 7:04
    Capitano Picard: Ora mi dica comandante, cos'è Data?
  • 7:04 - 7:06
    Comandante Maddox: Non capisco.
  • 7:06 - 7:08
    Capitano Picard: Cos'è lui?
    Comandante Maddox: Una macchina!
  • 7:08 - 7:10
    Capitano Picard: Ne è sicuro?
    Comandante Maddox: Sì.
  • 7:10 - 7:12
    Capitano Picard: Ha soddisfatto due dei suoi tre criteri
  • 7:12 - 7:15
    e se soddisfacesse anche il terzo? La consapevolezza, anche in minima parte?
  • 7:15 - 7:19
    Cosa sarebbe allora? Io non lo so. E lei?
  • 7:20 - 7:22
    E lei?
  • 7:24 - 7:29
    Più e più volte i narratori tornano a raccontare di robot che si battono per liberarsi
  • 7:29 - 7:32
    da una vita di servitù involontaria
  • 7:34 - 7:38
    Serie come Humans e Westworld sono solo due esempi recenti
  • 7:38 - 7:43
    Venditore: profilo domestico standard installato, si occuperà di tutte le faccende domestiche
  • 7:48 - 7:53
    Quello che sorprende di Star Wars è che nonostante i robot simpatici e sensibili
  • 7:53 - 7:56
    siano fondamentali nel suo universo
  • 7:56 - 8:03
    il franchise non ha mai affrontato seriamente la questione morale riguardante la schiavitù dei droidi
  • 8:04 - 8:07
    Luke: Che fai nascosto lì dietro?
  • 8:07 - 8:08
    C-3PO: Non è stata colpa mia, signore
  • 8:08 - 8:10
    C-3PO: Per favore non mi disattivi.
  • 8:10 - 8:16
    Almeno non nei film e nelle serie principali, che è quello su cui ci concentriamo qui
  • 8:18 - 8:23
    in effetti, lo stato di subordinazione dei droidi non è apertamente dichiarato in nessuna maniera sostanziale
  • 8:23 - 8:28
    finché il film del 2018 Solo non ci ha dato L3-37
  • 8:29 - 8:32
    L3-37: tieni il mignolo sulla cloche e cerca di non fare casini
  • 8:32 - 8:38
    Parleremo di lei e delle implicazioni profondamente scomode della sua storia tra un attimo
  • 8:40 - 8:46
    Ma prima dobbiamo porci quella che sembra una domanda ovvia
  • 8:46 - 8:49
    cosa sono esattamente i droidi?
  • 8:49 - 8:54
    Data: La 5ª edizione del dizionario Webster del XXI secolo definisce un androide come un automa
  • 8:54 - 8:57
    fatto per assomigliare ad un essere umano.
  • 8:57 - 9:03
    Ma in Star Wars l'abbreviazione "droide" si riferisce a tutte le creature meccaniche
  • 9:03 - 9:05
    Quindi i droidi sono robot
  • 9:05 - 9:11
    Narratore: l'Enciclopedia Galattica definisce un robot come un apparato meccanico progettato
  • 9:11 - 9:14
    per fare il lavoro di un uomo.
  • 9:14 - 9:16
    Ma che tipo di robot?
  • 9:16 - 9:20
    Sono semplicemente strumenti super intelligenti?
  • 9:20 - 9:23
    Sono più come dei sofisticati animali domestici meccanici?
  • 9:23 - 9:26
    Poe: Piccolo! Come sono contento di vederti!
  • 9:26 - 9:31
    O sono esseri senzienti con sentimenti e libero arbitrio?
  • 9:32 - 9:38
    L'ultima domanda è quella che conta, perché se i droidi sono poco più che
  • 9:38 - 9:44
    elettrodomestici su ruote, allora non è importante come vengono trattati
  • 9:44 - 9:50
    Ma se i droidi sono esseri senzienti, allora è molto importante
  • 9:50 - 9:54
    Quindi cosa vuol dire che un robot è senziente?
  • 9:54 - 10:00
    Quando la domanda è posta in un contesto del mondo reale si riferisce quasi sempre all'ipotetica
  • 10:00 - 10:07
    soglia tecnologica in cui l'intelligenza artificiale passa da supercomputer
  • 10:07 - 10:10
    alla coscienza di sé
  • 10:10 - 10:15
    Ma Star Wars è una storia di fantascienza, e a suo merito, non una di quelle che si preoccupano
  • 10:15 - 10:21
    troppo di spiegare tutti i dettagli tecnici del suo mondo
  • 10:21 - 10:26
    Non gli interessa particolarmente sapere se R2D2 passerebbe o meno il test di Turing
  • 10:26 - 10:31
    C-3PO: Modera il linguaggio.
  • 10:31 - 10:36
    Questo vuol dire che la risposta alla domanda sulla coscienza dei droidi si può trovare solo
  • 10:36 - 10:41
    in quello che la narrativa ci dice dei droidi attraverso lo sviluppo dei personaggi
  • 10:41 - 10:45
    la drammatizzazione e la cornice
  • 10:45 - 10:50
    Questo però richiederà un po' di investigazione perchè per quanto riguarda i suoi personaggi robotici
  • 10:50 - 10:55
    Star Wars è incoerente, per usare un eufemismo
  • 10:59 - 11:02
    I droidi sembrano esistere su uno spettro nebuloso
  • 11:02 - 11:04
    K-2SO: Sapevi che non ero io?
  • 11:04 - 11:08
    Da quelli che siamo portati chiaramente a vedere come esseri viventi e senzienti
  • 11:10 - 11:12
    C-3PO: Oh no!
  • 11:12 - 11:18
    A quelli che siamo specificamente portati a non vedere come davvero viventi
  • 11:19 - 11:22
    Osserviamo più da vicino queste contraddizioni
  • 11:22 - 11:25
    iniziando dai droidi che abbiamo imparato a conoscere e ad amare
  • 11:25 - 11:31
    K-2SO: Ho una brutta sensazione-
    Jyn: Silenzio!
  • 11:31 - 11:35
    Uno degli indicatori chiave della senzienza nella narrativa
  • 11:35 - 11:38
    è la capacità di provare emozioni
  • 11:38 - 11:45
    e i droidi che sono parte del cast principale praticamente traboccano di emozione
  • 11:45 - 11:51
    Al di là delle loro spiccate personalità individuali i droidi esibiscono una vasta gamma di emozioni
  • 11:51 - 11:56
    C-3PO: Certo che sono preoccupato, e dovresti esserlo anche tu.
  • 11:56 - 11:57
    incluse paura
  • 11:57 - 11:58
    felicità
  • 11:58 - 12:00
    L3-37:
  • 12:00 - 12:03
    tristezza
  • 12:03 - 12:05
    e senso di colpa, solo per elencarne alcune
  • 12:05 - 12:10
    C-3PO: Maledetto il mio corpo metallico, non sono stato abbastanza veloce! È tutta colpa mia, povero padrone!
  • 12:10 - 12:11
    Luke: Stiamo bene!
  • 12:11 - 12:17
    In molti versi, i droidi sono più emotivamente espressivi dei personaggi umani
  • 12:17 - 12:20
    Leia: Togliti quell'espressione preoccupata dalla faccia 3PO
  • 12:20 - 12:24
    C-3PO: Oh. Beh, certamente, ci proverò Generale.
  • 12:24 - 12:31
    In parte è dovuto al talento degli attori e burattinai che danno vita ai droidi
  • 12:31 - 12:35
    ma la loro senzienza è anche inserita nella narrazione
  • 12:36 - 12:39
    i droidi dimostrano autocoscienza
  • 12:39 - 12:42
    IG-11:
  • 12:42 - 12:45
  • 12:45 - 12:49
  • 12:49 - 12:52
  • 12:52 - 12:53
  • 12:53 - 12:55
  • 12:55 - 12:58
  • 12:58 - 13:02
  • 13:02 - 13:05
  • 13:05 - 13:06
  • 13:06 - 13:07
  • 13:07 - 13:09
  • 13:09 - 13:12
  • 13:12 - 13:15
  • 13:15 - 13:23
  • 13:23 - 13:25
  • 13:25 - 13:28
  • 13:28 - 13:30
  • 13:30 - 13:34
  • 13:34 - 13:36
  • 13:36 - 13:39
  • 13:39 - 13:42
  • 13:42 - 13:45
  • 13:45 - 13:48
  • 13:49 - 13:53
  • 13:53 - 13:56
  • 13:56 - 14:00
  • 14:00 - 14:06
  • 14:06 - 14:11
  • 14:11 - 14:14
  • 14:14 - 14:18
  • 14:18 - 14:23
  • 14:23 - 14:30
  • 14:30 - 14:35
  • 14:37 - 14:43
  • 14:43 - 14:46
  • 14:47 - 14:49
  • 14:49 - 14:50
  • 14:50 - 14:54
  • 14:56 - 14:59
  • 14:59 - 15:03
  • 15:03 - 15:09
  • 15:10 - 15:12
  • 15:12 - 15:13
  • 15:13 - 15:17
  • 15:18 - 15:22
  • 15:22 - 15:27
  • 15:29 - 15:35
  • 15:35 - 15:36
  • 15:38 - 15:39
  • 15:39 - 15:43
  • 15:43 - 15:45
  • 15:45 - 15:53
  • 15:53 - 15:56
  • 15:59 - 16:04
  • 16:04 - 16:08
  • 16:09 - 16:14
  • 16:14 - 16:16
  • 16:16 - 16:21
  • 16:21 - 16:23
  • 16:23 - 16:28
  • 16:30 - 16:35
  • 16:35 - 16:39
  • 16:39 - 16:40
  • 16:40 - 16:44
  • 16:44 - 16:47
  • 16:47 - 16:50
  • 16:50 - 16:53
  • 16:53 - 16:58
  • 16:58 - 17:02
  • 17:03 - 17:07
  • 17:07 - 17:13
  • 17:13 - 17:16
  • 17:16 - 17:23
  • 17:23 - 17:27
  • 17:27 - 17:32
  • 17:32 - 17:36
  • 17:36 - 17:41
  • 17:41 - 17:44
  • 17:44 - 17:49
  • 17:49 - 17:54
  • 17:54 - 17:57
  • 17:57 - 18:00
  • 18:00 - 18:05
  • 18:05 - 18:08
  • 18:08 - 18:14
  • 18:14 - 18:17
  • 18:17 - 18:19
  • 18:19 - 18:23
  • 18:23 - 18:29
  • 18:29 - 18:32
  • 18:33 - 18:38
  • 18:38 - 18:46
  • 18:48 - 18:52
  • 18:52 - 18:57
  • 18:57 - 19:02
  • 19:02 - 19:07
  • 19:07 - 19:12
  • 19:12 - 19:20
  • 19:20 - 19:25
  • 19:25 - 19:30
  • 19:31 - 19:35
  • 19:35 - 19:37
  • 19:37 - 19:42
  • 19:42 - 19:45
  • 19:45 - 19:47
  • 19:47 - 19:51
  • 19:51 - 19:56
  • 19:56 - 20:00
  • 20:01 - 20:07
  • 20:12 - 20:14
  • 20:14 - 20:16
  • 20:18 - 20:24
  • 20:25 - 20:27
  • 20:27 - 20:31
  • 20:32 - 20:35
  • 20:35 - 20:40
  • 20:40 - 20:43
  • 20:43 - 20:49
  • 20:49 - 20:52
  • 20:54 - 20:57
  • 20:57 - 21:00
  • 21:00 - 21:03
  • 21:03 - 21:04
  • 21:04 - 21:07
  • 21:07 - 21:08
  • 21:08 - 21:09
  • 21:09 - 21:11
  • 21:11 - 21:13
  • 21:14 - 21:18
  • 21:18 - 21:21
  • 21:21 - 21:25
  • 21:26 - 21:33
  • 21:33 - 21:34
  • 21:34 - 21:39
  • 21:39 - 21:45
  • 21:45 - 21:49
  • 21:49 - 21:55
  • 21:55 - 22:03
  • 22:03 - 22:06
  • 22:08 - 22:13
  • 22:13 - 22:17
  • 22:18 - 22:21
  • 22:21 - 22:25
  • 22:26 - 22:29
  • 22:29 - 22:34
  • 22:34 - 22:38
  • 22:38 - 22:40
  • 22:41 - 22:48
  • 22:50 - 22:53
  • 22:53 - 22:57
  • 22:57 - 23:02
  • 23:02 - 23:04
  • 23:04 - 23:08
  • 23:08 - 23:10
  • 23:10 - 23:15
  • 23:15 - 23:16
  • 23:16 - 23:18
  • 23:18 - 23:21
  • 23:21 - 23:23
  • 23:23 - 23:25
  • 23:25 - 23:29
  • 23:29 - 23:31
  • 23:31 - 23:34
  • 23:34 - 23:35
  • 23:35 - 23:37
  • 23:37 - 23:43
  • 23:43 - 23:45
  • 23:45 - 23:46
  • 23:46 - 23:50
  • 23:50 - 23:52
  • 23:52 - 23:56
  • 23:56 - 23:58
  • 23:58 - 24:00
  • 24:00 - 24:01
  • 24:01 - 24:04
  • 24:05 - 24:10
  • 24:10 - 24:14
  • 24:14 - 24:15
  • 24:15 - 24:17
  • 24:17 - 24:20
  • 24:20 - 24:22
  • 24:22 - 24:24
  • 24:24 - 24:31
  • 24:31 - 24:34
  • 24:35 - 24:40
  • 24:40 - 24:43
  • 24:43 - 24:45
  • 24:45 - 24:49
  • 24:49 - 24:54
  • 24:54 - 24:56
  • 24:56 - 25:01
  • 25:01 - 25:04
  • 25:04 - 25:08
  • 25:08 - 25:09
  • 25:09 - 25:13
  • 25:14 - 25:20
  • 25:20 - 25:24
  • 25:26 - 25:32
  • 25:34 - 25:39
  • 25:39 - 25:41
  • 25:41 - 25:45
  • 25:45 - 25:48
  • 25:48 - 25:51
  • 25:51 - 25:54
  • 25:54 - 25:57
  • 25:57 - 25:58
  • 25:58 - 26:01
  • 26:01 - 26:05
  • 26:05 - 26:11
  • 26:11 - 26:17
  • 26:17 - 26:22
  • 26:22 - 26:24
  • 26:24 - 26:28
  • 26:29 - 26:35
  • 26:35 - 26:38
  • 26:38 - 26:41
  • 26:41 - 26:43
  • 26:43 - 26:48
  • 26:50 - 26:52
  • 26:52 - 26:56
  • 26:56 - 27:00
  • 27:00 - 27:06
  • 27:06 - 27:08
  • 27:08 - 27:11
  • 27:11 - 27:16
  • 27:16 - 27:17
  • 27:17 - 27:22
  • 27:22 - 27:27
  • 27:27 - 27:30
  • 27:31 - 27:37
  • 27:37 - 27:39
  • 27:39 - 27:46
  • 27:47 - 27:52
  • 27:52 - 27:55
  • 27:57 - 28:02
  • 28:02 - 28:04
  • 28:04 - 28:07
  • 28:07 - 28:13
  • 28:13 - 28:18
  • 28:21 - 28:26
  • 28:26 - 28:31
  • 28:31 - 28:34
  • 28:34 - 28:39
  • 28:39 - 28:44
  • 28:45 - 28:51
  • 28:51 - 28:55
  • 28:55 - 28:58
  • 28:58 - 29:01
  • 29:02 - 29:05
  • 29:05 - 29:12
  • 29:12 - 29:20
  • 29:20 - 29:25
  • 29:25 - 29:29
  • 29:31 - 29:35
  • 29:35 - 29:38
  • 29:38 - 29:43
  • 29:43 - 29:48
  • 29:49 - 29:54
  • 29:54 - 30:00
  • 30:00 - 30:02
  • 30:02 - 30:05
  • 30:05 - 30:08
  • 30:08 - 30:12
  • 30:13 - 30:20
  • 30:20 - 30:22
  • 30:22 - 30:27
  • 30:27 - 30:32
  • 30:34 - 30:40
  • 30:40 - 30:45
  • 30:45 - 30:48
  • 30:49 - 30:55
  • 30:55 - 31:01
  • 31:02 - 31:09
  • 31:09 - 31:13
  • 31:13 - 31:15
  • 31:15 - 31:18
  • 31:18 - 31:22
  • 31:22 - 31:29
  • 31:29 - 31:31
  • 31:32 - 31:38
  • 31:38 - 31:42
  • 31:47 - 31:53
  • 31:56 - 32:01
  • 32:01 - 32:05
  • 32:05 - 32:09
  • 32:09 - 32:12
  • 32:12 - 32:16
  • 32:16 - 32:22
  • 32:22 - 32:29
  • 32:29 - 32:32
  • 32:32 - 32:37
  • 32:37 - 32:40
  • 32:40 - 32:46
  • 32:46 - 32:47
  • 32:50 - 32:57
  • 32:57 - 33:04
  • 33:04 - 33:09
  • 33:09 - 33:12
  • 33:12 - 33:15
  • 33:15 - 33:19
  • 33:19 - 33:25
  • 33:25 - 33:27
  • 33:27 - 33:32
  • 33:32 - 33:34
  • 33:34 - 33:35
  • 33:35 - 33:40
  • 33:40 - 33:44
  • 33:44 - 33:46
  • 33:46 - 33:51
  • 33:51 - 33:57
  • 33:58 - 34:03
  • 34:03 - 34:07
  • 34:08 - 34:12
  • 34:12 - 34:15
  • 34:15 - 34:17
  • 34:17 - 34:23
  • 34:24 - 34:29
  • 34:29 - 34:33
  • 34:33 - 34:38
  • 34:38 - 34:40
  • 34:41 - 34:43
  • 34:43 - 34:47
  • 34:47 - 34:51
  • 34:51 - 34:56
  • 34:56 - 35:00
  • 35:00 - 35:04
  • 35:04 - 35:07
  • 35:07 - 35:11
  • 35:11 - 35:17
  • 35:17 - 35:19
  • 35:19 - 35:24
Title:
The Tragedy of Droids in Star Wars
Description:

more » « less
Video Language:
English
Duration:
35:39

Italian subtitles

Incomplete

Revisions Compare revisions