Italian titulky

← Come pesare una stella usando l'effetto di lente gravitazionale

Gli astronomi hanno recentemente riscoperto il concetto di lente gravitazionale di Einstein per determinare la massa di una stella lontana anni luce. Scopri come questo concetto venne sviluppato e come funziona.

Získať kód na vloženie
37 Languages

Ukazujem Revíziu 5 vytvorenú 04/24/2019 od Alessandro Carnevali.

  1. Ci sono interessanti novità dallo spazio.
  2. Gli astronomi hanno usato
    il telescopio Hubble
  3. e una tecnica sperimentata da
  4. Albert Einstein per pesare
  5. la nana bianca per la prima volta.
  6. Così nel 1916, Einstein disse che
  7. un oggetto enorme come una stella
  8. può piegare la struttura
    dello spazio-tempo
  9. e ciò significa che un raggio di luce
  10. che raggiungesse la stessa verrebbe
  11. reindirizzato in altre direzioni
    rispetto a quella
  12. di origine.
  13. Nel 1936, un ingegnere ceco di nome Mandle
    venne
  14. a bussare alla porta di Einstein
    richiedendo
  15. un calcolo.
  16. Chiese cosa succede se una stella
    superasse
  17. una seconda stella, ma Einstein sembrò
  18. disinteressato. Pur impegnato
  19. gli dispiaceva per l'ingegnere e così fece
    il calcolo
  20. e scrisse un articolo per Science,
  21. un brevissimo articolo dicendo che se
    una stella
  22. passasse a lato di un altra, la prima
  23. sarebbe attratta e apparentemente
    distorta dal suo
  24. effetto di lente gravitazionale. E oggi,
  25. la lente gravitazionale è
    uno dei più potenti
  26. strumenti astronomici.
  27. Si usa per misurare l'universo,
  28. mappare la materia oscura e trovare
  29. galassie lontane
  30. altrimenti introvabili perchè
    poco luminose. Ciò che
  31. si è fatto sul telescopio spaziale è
    guardare
  32. una normale stella passare
    dietro ad una nana bianca.
  33. Viene distorta come previsto da Einstein.
  34. E misurando la precisa distorsione, si è
    potuto calcolare
  35. quanto la nana bianca distorcesse
  36. lo spazio-tempo e quindi,
  37. quale fosse la sua massa,
  38. che è risultata essere
  39. due terzi di quella del Sole (circa), come
  40. previsto dalla teoria.
  41. Così, dobbiamo ringraziare Einstein
  42. per una nuova scoperta anche se è morto
  43. nel lontano 1955.
  44. Io sono Mike Lemonick
    di Scientific American
  45. Vi invito a prendevi un attimo di tempo
    per seguire il nostro
  46. canale Youtube.