Return to Video

Cos'hai dimenticato? - Alan Watts

  • 0:03 - 0:05
    Sai, si possono sempre infastidire gli altri,
  • 0:05 - 0:08
    in maniera positiva e molto attenta.
  • 0:08 - 0:15
    chiedendo solamente: "cos'hai dimenticato?"
  • 0:15 - 0:18
    Beh, non lo so. Me lo sarei dovuto ricordare?
  • 0:18 - 0:21
    Oh, non ti sto prendendo in giro, davvero. Voglio dire, non è difficile.
  • 0:21 - 0:26
    È del tutto ovvio quello che hai dimenticato.
  • 0:26 - 0:29
    Te ne ricorderai facilmente perché è davvero ovvio.
  • 0:29 - 0:32
    Beh, è la cosa più diffcile del mondo alla quale si possa pensare.
  • 0:32 - 0:34
    Qual è la cosa più ovvia che io abbia dimenticato?
  • 0:34 - 0:38
    Diamine, qual è?
  • 0:38 - 0:44
    Beh, chi pensi di essere, tu?
  • 0:44 - 0:46
    Come risponderesti a questa domanda? "Chi sei?"
  • 0:46 - 0:48
    Risponderesti con un nome?
  • 0:48 - 0:51
    Diresti, "Sono Pinco Pallino... Alan Watts"
  • 0:51 - 0:54
    Non è vero!
  • 0:54 - 0:58
    È quello che gli altri ti hanno detto di essere
  • 0:58 - 1:00
    Ti hanno dato un nome e un'etichetta
  • 1:00 - 1:06
    con la quale identificarti e comportarti come si conviene.
  • 1:06 - 1:09
    Ma non sei tu, lo sai bene.
  • 1:09 - 1:15
    Ripercorri la tua memoria, ripercorri la tua infanzia prima che iniziassero a dirti tutte queste cose.
  • 1:15 - 1:19
    Chi sei?
  • 1:19 - 1:31
    E se riuscirai a farlo, saprai molto bene chi sei.
  • 1:31 - 1:40
    Saprai che, nel profondo, la tua essenza
  • 1:40 - 1:46
    è semplicemente il tessuto e la struttura dell'esistenza in sé,
  • 1:46 - 1:51
    solo che c'è una cospirazione a riguardo che non si può dare a vedere.
  • 1:51 - 1:58
    Perché tutti lo sono, e se una persona se ne rende conto, l'altra si sentirà un po' offesa.
  • 1:58 - 2:04
    E dirà: "Beh, com'è che tu sei così grandioso?
  • 2:04 - 2:11
    Chiunque, quindi, colga un segno della propria vera identità
  • 2:11 - 2:14
    e lo riveli in una società cristiana si sentirà dire:
  • 2:14 - 2:18
    "Chi diavolo credi di essere? Gesù Cristo?"
  • 2:18 - 2:21
    Al che si potrebbe rispondere: "Gesù Cristo disse che era Gesù e per questo tutti lo umiliarono
  • 2:21 - 2:24
    ed è ciò che state facendo a me."
  • 2:24 - 2:29
    C'è, per modo di dire, una nicchia dell'anima e della psiche.
  • 2:29 - 2:35
    Nella quale tutti sanno perfettamente
  • 2:35 - 2:38
    che non siamo solo degli individui senza alcuna responsabilità
  • 2:38 - 2:42
    scaricati in questo mondo.
  • 2:42 - 2:47
    Ma stiamo bensì lavorando
  • 2:47 - 2:49
    e stiamo facendo funzionare questa cosa
  • 2:49 - 2:52
    Solo che non riusciamo ad ammetterlo, proprio come non riusciamo
  • 2:52 - 2:57
    ad ammettere di essere responsabili del modo in cui batte il nostro cuore
  • 2:57 - 3:02
    Diciamo: "No, non sono io. Non ho alcun controllo sul mio cuore"
  • 3:02 - 3:09
    Sulla tua consapevolezza hai alcun controllo? Sai in che modo lo farai?
Pavadinimas:
Cos'hai dimenticato? - Alan Watts
Apibudinimas:

Alan Watts pone una semplice ma profonda domanda... "Che cos'hai dimenticato?"

Seguici su Facebook:
http://www.facebook.com/pages/Tragedy-and-Hope/122913764534469

more » « less
Video Language:
English, British
Team:
Volunteer
Duration:
03:34
Alessandra Iasella edited Italų subtitles for What did you forget? - Alan Watts
Alessandra Iasella edited Italų subtitles for What did you forget? - Alan Watts
Retired user added a translation

Italian subtitles

Revisions Compare revisions