Return to Video

Da ZERO a INSEGNANTE d'italiano in 4 anni �

  • 0:00 - 0:05
    D: Come sapete, lo scorso luglio a Roma ho
    registrato un bel po' di video con i miei
  • 0:05 - 0:11
    amici Lingotubers, e il video di oggi fa parte
    di quella serie di video. È uno degli ultimi,
  • 0:11 - 0:18
    ve lo prometto. Nello specifico è una continuazione,
    una seconda parte di un video che ho registrato
  • 0:18 - 0:24
    due anni fa con la mia amica Julia a Milano.
    È uno dei video più guardati sul mio canale.
  • 0:24 - 0:29
    In quel video parlavamo di come in soli due
    anni e mezzo avesse raggiunto un ottimo livello
  • 0:29 - 0:35
    in italiano. Bene, dopo altri due anni abbiamo
    fatto il punto della situazione. Ma prima
  • 0:35 - 0:39
    di entrare nel vivo del video vediamo anche
    qualche bel posto di Roma che probabilmente
  • 0:39 - 0:51
    conoscete. Incominciamo.
  • 0:51 - 1:02
    Sarà forse uno degli edifici più fotografati
    della storia, ma è sempre incredibile vederlo
  • 1:02 - 1:11
    di persona. L'effetto che fa pensare che questa
    cosa stia in piedi da duemila anni... Non
  • 1:11 - 1:17
    ho molto da dire sul Colosseo, cioè il Colosseo
    è il Colosseo.
  • 1:17 - 1:22
    Erano tanti, troppi anni che non andavo a
    Roma, non vi dico quanti esattamente perché
  • 1:22 - 1:28
    francamente me ne vergogno un po', però provate
    a indovinare nei commenti. Tornando a Roma
  • 1:28 - 1:33
    dopo molto tempo mi sono ricordato del motivo
    per cui così tante persone la visitano. Roma
  • 1:33 - 1:38
    è semplicemente una città unica. Per rendersene
    conto basta guardare queste immagini: guardate
  • 1:38 - 1:45
    il Foro Romano, guardate il Colosseo, l'Altare
    della Patria. Non credo siano necessari commenti
  • 1:45 - 1:52
    o spiegazioni. Visto che ho passato il resto
    del tempo a registrare video e socializzare
  • 1:52 - 1:57
    con gli altri Lingotubers ho avuto solamente
    tre orette di un pomeriggio per fare un po'
  • 1:57 - 2:01
    di turismo. Qui sono alla celebre Fontana
    di Trevi, immancabile.
  • 2:01 - 2:08
    D: Cosa? Succede anche questo, suppongo. Qua
    ho trovato un'altra strada tranquilla, mi
  • 2:08 - 2:14
    piace molto trovare queste strade tranquille
    perché... come dire... sono un'oasi di pace
  • 2:14 - 2:22
    in mezzo al traffico e al fiume di persone
    costante. Palazzo Chigi, sede del governo
  • 2:22 - 2:29
    italiano. Palazzo Montecitorio, sede del Parlamento
    nazionale (*o meglio, la Camera dei Deputati).
  • 2:29 - 2:35
    Questo è Palazzo Madama, ovvero il Senato
    della Repubblica. Ed eccomi in un altro luogo
  • 2:35 - 2:46
    che potreste riconoscere. Vediamo se lo riconoscete.
    Il Pantheon.
  • 2:46 - 2:51
    A proposito. Voi siete mai stati a Roma? Scrivetemelo
    nei commenti!
  • 2:51 - 3:00
    D: Visita al nostro temporary store qui a
    fianco. Ma ca*** di senso ha ‘temporary
  • 3:00 - 3:07
    store’? Ed eccomi qui in piazza di Spagna
    con la famosissima scalinata e qua vediamo
  • 3:07 - 3:10
    anche le persone... O ma c'è Julia ma...
  • 3:10 - 3:12
    J: Non è possibile!
  • 3:12 - 3:14
    D: Che coincidenza! Come...
  • 3:14 - 3:19
    J: Oh wow... Davide! Sono così contenta di
    rivederti dopo due anni!
  • 3:19 - 3:20
    D: Dopo due anni, dopo due anni.
  • 3:20 - 3:22
    J: È così... proprio per caso.
  • 3:22 - 3:24
    D: Totalmente per caso.
  • 3:24 - 3:25
    J: Wow.
  • 3:25 - 3:27
    D: Inf... prima non ho detto che venivo a
    incontrarti.
  • 3:27 - 3:35
    D: Dunque Julia, siamo qui per fare un aggiornamento
    a uno dei video più guardati, più visti
  • 3:35 - 3:39
    su Podcast Italiano. Senti la pressione in
    questo momento?
  • 3:39 - 3:42
    J: Tantissima! In realtà forse non... non
    lo giriamo questo video?
  • 3:42 - 3:44
    D: Ok, non lo giriamo, ok.
  • 3:44 - 3:47
    D: Tu adesso da quanto tempo è che impari
    l'italiano? Quattro anni?
  • 3:47 - 3:49
    J: Sono poco più di quattro anni.
  • 3:49 - 3:52
    D: OK. Cosa è cambiato rispetto ad allora?
  • 3:52 - 3:53
    J: Rispetto a due anni fa?
  • 3:53 - 3:54
    D: Sì.
  • 3:54 - 4:01
    J: Se non mi sbaglio in quel video stavo per
    fare l'esame del C2 e l'ho fatto e l'ho superato.
  • 4:01 - 4:03
    D: E come è andato?
  • 4:03 - 4:06
    J: Bene bene, l'ho superato, quindi adesso
    il mio C2 confermato.
  • 4:06 - 4:09
    D: Abbiamo anche un podcast su questo argomento.
  • 4:09 - 4:14
    J: Esatto, andatelo a recuperare. Ho seguito
    il mio consiglio, dicevo "Eh, andate all'estero
  • 4:14 - 4:21
    per imparare la lingua, perfezionare la lingua."
    Terzo consiglio: andare all'estero. E adesso
  • 4:21 - 4:26
    sono in Italia, quindi mi sono trasferita
    in Italia per un anno per fare volontariato.
  • 4:26 - 4:33
    Poi ho cominciato, proprio dopo aver girato
    quel video, ho cominciato ad insegnare l'italiano,
  • 4:33 - 4:43
    quindi ho preso il mio primo studente e...
    e poi da gennaio del 2020 ho cominciato a
  • 4:43 - 4:49
    insegnare l'italiano ai gruppi. E questa cosa
    ha cambiato il mio rapporto con l'italiano,
  • 4:49 - 4:54
    il mio italiano... In realtà questa cosa...
    Questa cosa ha cambiato tante altre cose nella
  • 4:54 - 4:55
    mia vita.
  • 4:55 - 4:58
    Spettatore: Non ci credo! Cioè, sul serio,
    lo becco qua!
  • 4:58 - 4:59
    D: Perché?
  • 4:59 - 5:01
    Spettatore: Ti ho anche nominato in un mio
    video sui dialetti italiani.
  • 5:01 - 5:02
    D: Tu cosa fai?
  • 5:02 - 5:03
    Spettatore: Riforma e progresso.
  • 5:03 - 5:04
    D: Riforma e progresso...
  • 5:04 - 5:08
    Spettatore: Ti ho anche messo in un link sotto,
    sì. Che figa... ma che... Pazzesco. Grande
  • 5:08 - 5:09
    comunque, complimenti.
  • 5:09 - 5:12
    D: Grande, grandissimo! Bene, dai. Un piacere.
    Ciao!
  • 5:12 - 5:14
    Spettatore: Ciao, complimenti!
  • 5:14 - 5:16
    D: Bene, andiamo al prossimo luogo, fai strada.
  • 5:16 - 5:17
    J: Andiamoci.
  • 5:17 - 5:18
    D: Tu che sei di Roma fai strada.
  • 5:18 - 5:19
    J: Andiamo di là.
  • 5:19 - 5:20
    D: Ok.
  • 5:20 - 5:23
    D: Cioè, scusa, fammi capire... Tu... Questa
    è la tua powerbank?
  • 5:23 - 5:25
    J: Eh sì. Allora?
  • 5:25 - 5:27
    D: Un computer portatile.
  • 5:27 - 5:32
    J: Sì. E che ti posso dire...
  • 5:32 - 5:36
    D: Tappa numero due: Piazza Navona.
  • 5:36 - 5:43
    J: Sicuramente ho detto che per parlare bene
    bisogna parlare spesso. Parlate, parlate con
  • 5:43 - 5:51
    qualsiasi persona che ci sia disponibile.
    E ritengo che sia giusto, darei lo stesso
  • 5:51 - 5:59
    consiglio. Però, c'è un però: bisogna parlare
    cercando di inserire nel nostro discorso ciò
  • 5:59 - 6:04
    che sentiamo e ciò che leggiamo perché non
    basta semplicemente parlare perché se...
  • 6:04 - 6:13
    se avete un B1, un B2 voi potete usare sempre
    le stesse strutture, non avere nessun problema,
  • 6:13 - 6:20
    esprimervi in maniera abbastanza scorrevole.
    Eppure non avere un livello molto alto, un
  • 6:20 - 6:21
    vocabolario molto vasto.
  • 6:21 - 6:25
    D: Ok, quindi cercare di usare attivamente
    le strutture, le parole che... che si incontrano
  • 6:25 - 6:26
    nelle proprie...
  • 6:26 - 6:27
    J: Sì, però senza... senza impazzire, eh!
  • 6:27 - 6:28
    D: Senza impazzire.
  • 6:28 - 6:35
    J: Per esempio, che ne so, ho trovato cinque
    espressioni interessanti [D: Ok.] che vorrei
  • 6:35 - 6:40
    cominciare ad usare. [D: Ok.] Cerco di – la
    prossima volta che parlo con qualcuno – usare
  • 6:40 - 6:48
    almeno tre di queste espressioni e cercare
    di, appunto, renderle nostre. Come ho detto,
  • 6:48 - 6:55
    ho seguito il mio consiglio di andare all'estero,
    però capisco che in realtà dovrei aggiungere
  • 6:55 - 7:03
    dei dettagli. Andare all'estero aiuta molto
    ma la vostra lingua se crescerà o meno dipende
  • 7:03 - 7:05
    dal tipo di esperienza che volete fare all'estero.
  • 7:05 - 7:11
    D: Ok. E quindi che tipo di esperienza bisogna
    fare all'estero? Ce lo dici adesso nella prossima
  • 7:11 - 7:12
    tappa?
  • 7:12 - 7:13
    J: Ve lo dico adesso.
  • 7:13 - 7:14
    D: Ok.
  • 7:14 - 7:20
    J: O anche nella prossima tappa.
  • 7:20 - 7:24
    D: Quindi dicevamo...
  • 7:24 - 7:34
    J: Dicevamo che a seconda dell'esperienza
    che fate all'estero migliorate significativamente...
  • 7:34 - 7:35
    D: SiGNificativamente?
  • 7:35 - 7:38
    J: Significativamente. No, dobbiamo rifare...
  • 7:38 - 7:44
    J: A seconda delle esperienze che fate potete
    migliorare la lingua significativamente o
  • 7:44 - 7:51
    non migliorarla quasi affatto. O anche peggiorarla
    perché... Allora io faccio volontariato e
  • 7:51 - 7:58
    comunico quotidianamente con delle ragazze
    che non sono italiane. E quindi io tendo a
  • 7:58 - 8:04
    prendere delle brutte abitudini linguistiche.
    Quando, per esempio, loro usano una parola
  • 8:04 - 8:09
    spagnola italianizzata ed io penso "Boh, forse
    è una parola italiana che non conosco." Poi
  • 8:09 - 8:15
    si scopre che non esiste una parola italiana
    così. Oppure se fate l'Erasmus, per esempio,
  • 8:15 - 8:22
    è probabile che parliate sempre l'inglese.
    Invece se venite in Italia a lavorare o a
  • 8:22 - 8:29
    studiare all'università italiana, in queste
    occasioni sì che migliorate di molto la vostra
  • 8:29 - 8:35
    lingua italiana. Il consiglio di andare all'estero
    è sempre valido, però, come ho detto, dipende
  • 8:35 - 8:44
    molto dal cerchio sociale in cui vi troverete
    una volta trasferite in Italia.
  • 8:44 - 8:57
    D: Mi sono appena reso conto di aver per la
    prima volta messo piede in uno stato straniero
  • 8:57 - 9:03
    credo dai tempi precedenti al lookdown. Siamo
    nel Vaticano.
  • 9:03 - 9:05
    J: Il Vaticano!
  • 9:05 - 9:09
    D: E siamo alla nostra ultima tappa quindi...
  • 9:09 - 9:11
    J: Quindi occorre parlare la lingua latina.
  • 9:11 - 9:12
    D: Esatto.
  • 9:12 - 9:13
    J: Smettiamola di parlare l'italiano.
  • 9:13 - 9:14
    D: Esatto.
  • 9:14 - 9:15
    J: Solo che io non parlo il latino quindi...
  • 9:15 - 9:16
    D: Non intellegis linguam latinam?
  • 9:16 - 9:18
    J: Intellige...
  • 9:18 - 9:19
    D: Intelligis?
  • 9:19 - 9:22
    J: Vogliamo parlare di fonetica?
  • 9:22 - 9:27
    D: Di fonetica? Sì, perché adesso tu parli
    un po' come una romana, almeno alcuni tratti
  • 9:27 - 9:28
    li hai già...
  • 9:28 - 9:32
    J: Ho cominciato, ho cominciato a prendere
    un po' di suoni romani, un po' di intonazioni.
  • 9:32 - 9:37
    D: Ho notato la s intervocalica, inizi a dire
    ca[s]a, co[s]a.
  • 9:37 - 9:38
    J: Ca[s]a, ca[s]o.
  • 9:38 - 9:44
    D: Ca[s]o. Sento che inizi a dire alcune [ʃ]
    al posto di [t͡ʃ] tra vocali.
  • 9:44 - 9:46
    J: Sì, perché mi piace un sacco... Mi pia[ʃ]e
    da morire!
  • 9:46 - 9:47
    D: Ti pia[ʃ]e?
  • 9:47 - 9:48
    J: Sì, mi pia[ʃ]e. Sì sì sì.
  • 9:48 - 9:50
    D: Ti pia[ʃ]e.
  • 9:50 - 9:56
    J: Ovviamente parlando con gli italiani che
    vivono a Roma, che sono di Roma quotidianamente
  • 9:56 - 10:03
    comincio ad avere le stesse intonazioni che
    hanno loro e questa non è una cosa su cui...
  • 10:03 - 10:04
    D: Co[s]a.
  • 10:04 - 10:10
    J: Non è una co[s]a su cui lavoro ma è una
    cosa che semplicemente ormai mi viene naturale
  • 10:10 - 10:16
    e credo che più tempo passo in Italia, più
    tempo passo a Roma più romano diventerà
  • 10:16 - 10:21
    il mio italiano. E poi mi piacerebbe un sacco
    imparare proprio il dialetto che non è così
  • 10:21 - 10:29
    diverso, così distante. E quindi sì, questo
    è un aspetto a cui in realtà non avevo pensato
  • 10:29 - 10:38
    quando abbiamo registrato quel vecchio video,
    però che sto notando molto in questi giorni
  • 10:38 - 10:39
    facendo questa esperienza.
  • 10:39 - 10:46
    D: L'accento è come una traccia secondo me
    che ti lascia un luogo. Se tu vivi in un luogo
  • 10:46 - 10:51
    per molto tempo quello... quel luogo ti segna
    in tanti modi ma anche nel modo in cui parli.
  • 10:51 - 10:55
    D: L'ultima volta hai dato dei consigli. Vuoi
    darne di nuovi?
  • 10:55 - 11:03
    J: Vorrei dare due nuovi consigli che in realtà
    forse non sono così pratici come i consigli
  • 11:03 - 11:11
    che ho dato nel video precedente. Credo che
    sia importante non smettere mai di incuriosirsi
  • 11:11 - 11:17
    della lingua anche se la conoscete molto bene,
    anche se la parlate in maniera scorrevole,
  • 11:17 - 11:25
    cercate di comunque notare delle cose che
    forse non fanno ancora parte della vostra
  • 11:25 - 11:33
    lingua, italiana o... Che ne so, se siete
    sull'autobus, sentite un modo di dire strano
  • 11:33 - 11:39
    di una persona che sta parlando al telefono
    fateci caso. Forse anche voi potrete usare
  • 11:39 - 11:45
    questo modo di dire? O se non siete in Italia,
    guardate un film, ascoltate una canzone, cercate
  • 11:45 - 11:51
    sempre di notare dei piccoli particolari che
    rendono in questo caso la lingua italiana
  • 11:51 - 11:58
    unica e che possono arricchire la vostra lingua
    italiana. E il secondo consiglio è legato
  • 11:58 - 12:07
    in un certo senso al primo. Cercate di andare
    sempre oltre. Voglio dire che lo studio non
  • 12:07 - 12:13
    finisce mai e anche se registriamo questo
    video per mostrare che sono brava e so parlare
  • 12:13 - 12:19
    l'italiano bene e tutto questo ovviamente
    io non credo di essere perfetta e credo di
  • 12:19 - 12:26
    non smettere mai di imparare la lingua italiana
    perché c'è sempre qualcosa da migliorare,
  • 12:26 - 12:33
    c'è sempre qualcosa da scoprire e quindi
    non smettete di sfidarvi, cioè so che qualcuno
  • 12:33 - 12:38
    forse ha problemi anche a livello intermedio,
    ma c'è anche qualcuno che dice "Ah sì, in
  • 12:38 - 12:43
    realtà basta così". Io non credo che ci
    sia un momento in cui possiamo dire "basta
  • 12:43 - 12:44
    così" ma questo...
  • 12:44 - 12:46
    D: Dipende forse da persona a persona.
  • 12:46 - 12:53
    J: Volevo dire che questo è anche qualcosa
    che mostra il mio lato da nerd linguistico,
  • 12:53 - 12:59
    però sì, credo che... che sia bello cercare
    di sfidarsi sempre con le lingue che conosciamo
  • 12:59 - 13:00
    anche molto bene.
  • 13:00 - 13:01
    D: Allora grazie!
  • 13:01 - 13:06
    J: Grazie a voi per aver visto quel vecchio
    video e per aver visto questo nuovo video.
  • 13:06 - 13:07
    E speriamo...
  • 13:07 - 13:11
    D: E faremo un aggiornamento dopo sei anni,
    non lo so. Quando vorrai.
  • 13:11 - 13:16
    J: Beh, secondo me dopo sei anni peggiorerà
    se non continuo vivere in Italia.
  • 13:16 - 13:17
    D: Allora, grazie ancora.
  • 13:17 - 13:18
    J: Grazie. Ciao!
  • 13:18 - 13:22
    D: E ci vediamo nel prossimo video. Ciao ciao!
  • 13:22 - 13:22
    J: Ciao!
  • 13:22 - 13:27
    D: Se vi interessa che io faccia una diretta
    su YouTube con Julia scrivete un commento
  • 13:27 - 13:33
    e lasciate un mi piace a questo video, così
    capirò che vi interessa. Ringrazio come sempre
  • 13:33 - 13:38
    tutti i membri del mio Podcast Italiano Club
    per il sostegno. Il club è un posto dove
  • 13:38 - 13:45
    potete sostenere questo progetto e ottenere
    un sacco di bonus esclusivi in cambio. Non
  • 13:45 - 13:52
    li elenco nemmeno tutti perché sono tantissimi.
    Ma andate a dare un'occhiata al Club su Patreon
  • 13:52 - 13:58
    se vi può interessare. Grazie per il sostegno
    ai membri e a voi per aver visto questo video.
  • 13:58 - 14:00
    Alla prossima. Ciao!
Pavadinimas:
Da ZERO a INSEGNANTE d'italiano in 4 anni �
Apibudinimas:

more » « less
Video Language:
Italian
Team:
Podcast Italiano
Duration:
14:17

Italian subtitles

Revisions Compare revisions