Return to Video

Thomas Hirschhorn: "Gramsci Monument" | Art21 "Extended Play"

  • 0:07 - 0:13
    [Thomas Hirschhorn: "Monumento a Gramsci"]
  • 0:18 - 0:21
    [Forest Houses, Bronx, New York]
  • 0:23 - 0:26
    ["Monumento a Gramsci" (2013)]
  • 0:26 - 0:30
    [Inaugurazione del "Monumento a Gramsci"]
  • 0:36 - 0:37
    [HARRY DRAKE] Scusate l'interruzione.
  • 0:37 - 0:42
    Lui è l'uomo del momento.
  • 0:42 - 0:46
    È l'uomo che oltre ad Erik,
    ci ha portato tutto.
  • 0:47 - 0:49
    [YASMIL RAYMOND] Thomas crede che
    "più è meglio".
  • 0:49 - 0:55
    È un gioco di parole sul "meno è meglio"
    di Mies van der Rohe .
  • 0:55 - 0:59
    Questa filosofia del "più é meglio"
    di Thomas Hirschhorn,
  • 0:59 - 1:03
    indica una quantità enorme di attività
    continua,
  • 1:03 - 1:06
    che quasi confonde
    ciò che sta accadendo.
  • 1:07 - 1:10
    [HARRY DRAKE] Ciò che fai per questa
    comunità è tutto...
  • 1:10 - 1:12
    [HIRSCHHORN] No, no io...
  • 1:12 - 1:14
    Io non faccio qualcosa
    per la comunità.
  • 1:14 - 1:16
    Io faccio qualcosa, spero, per l'arte...
  • 1:16 - 1:17
    [HARRY DRAKE] Bene.
  • 1:17 - 1:20
    [HIRSCHHORN] Per la comprensione
    dell'arte. Questo...
  • 1:20 - 1:22
    Questo è il mio obiettivo.
  • 1:23 - 1:24
    [LEX BROWN] Thomas dice
    sempre
  • 1:24 - 1:26
    che non è qui per aiutare le persone
  • 1:26 - 1:31
    È venuto qui a Forest Houses chiedendo
    alle persone che vi abitavano
  • 1:31 - 1:34
    di aiutarlo nella creazione
    della sua opera.
  • 1:38 - 1:40
    È c'è una bella differenza.
  • 1:40 - 1:43
    Un'enorme differenza tra
    queste due cose.
  • 1:46 - 1:52
    [FREDDY VELEZ] Thomas mi chiese di
    tradurre in spagnolo le note di Gramsci.
  • 1:52 - 1:54
    È stata una grande opportunità per me,
  • 1:54 - 2:00
    così, ho messo da parte la mia pensione e
    ho iniziato a lavorare con la sua arte.
  • 2:00 - 2:05
    Ed eccomi oggi, due mesi dopo,
    a divertirmi ogni giorno..
  • 2:05 - 2:07
    e mi sento molto meglio.
  • 2:11 - 2:15
    [JANET BETHEA] Ero la più forte di metà
    degli uomini della zona.
  • 2:15 - 2:16
    Gli ho costruito dei fabbricati.
  • 2:16 - 2:20
    Ho fatto le piattaforme lì sotto,
    sul pavimento.
  • 2:20 - 2:22
    Ho fatto tutto questo, con i ragazzi.
  • 2:22 - 2:27
    A parte il tetto. Soffro di vertigini.
    [RISATA]
  • 2:37 - 2:38
    [STANLEY SCOTT] Sono "Stan the Man"
  • 2:38 - 2:39
    [DONNA] "Stan the Man"?
  • 2:39 - 2:40
    [STANLEY SCOTT] "Stan the Man"
  • 2:40 - 2:40
    [DONNA] Oh, vedo il segno.
  • 2:40 - 2:41
    [STANLEY SCOTT] Sicuro.
  • 2:42 - 2:43
    E lavoro per amore
  • 2:44 - 2:44
    [DONNA] Lo sappiamo!
  • 2:44 - 2:46
    [STANLEY SCOTT] Non è per le bollette.
  • 2:46 - 2:46
    non mi importa...
  • 2:46 - 2:48
    Non è per i soldi.
  • 2:48 - 2:50
    Tutto ciò lo faccio col cuore.
  • 2:50 - 2:50
    Non sono...
  • 2:50 - 2:52
    Vedi, quando c'è l'amore
  • 2:52 - 2:53
    i soldi arrivano.
  • 2:55 - 2:58
    Ecco perchè mi sono unito al monumento,
    è come l'arte
  • 2:58 - 2:59
    Il cibo è come l'arte.
  • 2:59 - 3:01
    Ad esempio, cucinare.
  • 3:01 - 3:03
    Si fa qualcosa dal nulla.
  • 3:03 - 3:05
    Sai, prepari questi piatti buoni
  • 3:05 - 3:06
    Tipo, oh questo sembra buono.
  • 3:06 - 3:07
    Vediamo come sa..
  • 3:13 - 3:16
    [INTERVISTATORE, FUORI SCENA] Se ti
    chiedono "Che progetto è?"
  • 3:16 - 3:18
    [DANNION] gli mostro gli opuscoli
  • 3:18 - 3:21
    [JANET BETHEA] È il monumento
    di qualcosa...
  • 3:21 - 3:25
    [FREDDY VELEZ] È un buon posto per
    l'arte e lo studio.
  • 3:25 - 3:27
    [DANNION] c'è un bar per i frullati
  • 3:27 - 3:29
    [JANET] si può andare in libreria.
  • 3:29 - 3:31
    [DANNION JORDAN]...qui c'è
    un punto wifi...
  • 3:31 - 3:33
    [ERIK FARMER] Di solito un monumento
  • 3:33 - 3:35
    è stabile, non si muove.
  • 3:35 - 3:38
    Questo è un monumento temporaneo,
    mai sentito prima.
  • 3:38 - 3:41
    ma Thomas mi spiegò cosa
    voleva fare
  • 3:41 - 3:45
    e come voleva integrare i residenti
    nel monumento,
  • 3:45 - 3:47
    a come dargli lavori
  • 3:47 - 3:50
    e insegnare l'arte ai bambini.
  • 3:53 - 3:57
    [DANNION JORDAN] Nulla doveva
    interferire con il suo monumento
  • 3:57 - 3:59
    che fosse la pioggia, la Dia
  • 4:01 - 4:01
    NYCHA...
  • 4:01 - 4:04
    nessuna cosa doveva interferire
    col suo progetto
  • 4:04 - 4:07
    Se non interferisci
    allora tutto va bene.
  • 4:08 - 4:09
    [INTERVISTATORE] Cosa accade
    se interferisci?
  • 4:10 - 4:12
    [DANNION JORDAN] [RISATA]
  • 4:12 - 4:14
    Si, beh...va fuori di testa.
  • 4:14 - 4:16
    Comincia a urlare, muove le dita
    e tutto...
  • 4:16 - 4:18
    [HIRSCHHORN] Anche la domenica
  • 4:18 - 4:20
    [YASMIL RAYMOND] Sì, ma io
    sto qui sabato e domenica
  • 4:20 - 4:22
    [HIRSCHHORN] Io sono l'artista!
  • 4:22 - 4:24
    [MAN] Guardo e qui non c'è nessuno
  • 4:24 - 4:24
    [HIRSCHHORN] Io sono l'artista.
  • 4:24 - 4:26
    [HARRY DRAKE] Dirà, "No."
  • 4:26 - 4:28
    [MARCELLA PARADISE] E se non puoi stare
    fino alle
  • 4:28 - 4:30
    3:00 o alle 4:00--e per questo restiamo
  • 4:30 - 4:32
    sennò siamo fuori dalla classe.
  • 4:32 - 4:34
    [HIRSCHHORN] OK? Noi
    non siamo osservatori.
  • 4:34 - 4:36
    Non c'è nessun osservatore.
  • 4:38 - 4:40
    [HARRY DRAKE] Thomas non è
    bianco o europeo.
  • 4:40 - 4:41
    È nero.
  • 4:51 - 4:57
    [MARCUS GREEN] Sono stato ispirato
    dal poster di Thomas.
  • 4:57 - 5:00
    Dove era scritto, "Tutti gli esseri umani
    sono intellettuali."
  • 5:00 - 5:05
    Quindi voglio iniziare con questa
    citazione che è la numero 1
  • 5:05 - 5:07
    viene da quella nozione.
  • 5:08 - 5:11
    [LEX BROWN] L'idea di che ogni persona
    sia un intellettuale
  • 5:11 - 5:14
    è davvero un'idea importante.
  • 5:14 - 5:16
    Ed è gran parte del progetto.
  • 5:16 - 5:19
    e viene affrontata in ogni
    parte di essa.
  • 5:20 - 5:22
    [ADAM GUESSONGO] Mi chiamo Adam.
  • 5:22 - 5:25
    Faccio graffiti, disegno,
  • 5:26 - 5:27
    e creo sculture.
  • 5:27 - 5:29
    Come questa, che non è ancora finita...
  • 5:32 - 5:37
    Non è finito, l'idea era di creare un
    personaggio da un gioco.
  • 5:44 - 5:47
    [DANNION JORDAN] Impari--
    insegni--
  • 5:47 - 5:50
    ma è come se... sai, qui c'è Thomas.
  • 5:50 - 5:54
    le persone si riuniscono solo per
    imparare a vicenda.
  • 5:54 - 5:56
    Perché non conosco davvero tutti
    i ragazzi con cui lavoro,
  • 5:56 - 5:58
    Li conosco solo da altre persone.
  • 5:58 - 6:02
    Ci si conosce tutti, si impara
    gli uni dagli altri,
  • 6:02 - 6:04
    e, sai, fondamentalmente è così.
  • 6:04 - 6:07
    [La distruzione è tanto difficile
    come la creazione. (Gramsci)]
  • 6:07 - 6:08
    [ERIK FARMER] Questa è storia.
  • 6:08 - 6:11
    Ed è storia solo perché non è non si è
    mai fatto prima
  • 6:11 - 6:13
    Quindi, parlandone, qualcuno
    potrebbe provare a farlo,
  • 6:13 - 6:18
    ma, in fin dei conti, è stato fatto prima
    a Forest Houses.
  • 6:19 - 6:20
    Grande. Enorme.
  • 6:20 - 6:23
    [La qualità è degli esseri umani,
    non delle cose. (Gramsci)]
  • 6:23 - 6:27
    [LEX BROWN] La gente deve venire qui,
    per vedere il monumento.
  • 6:27 - 6:33
    Questo progetto è specifico del sito
    nel senso più vero di questa frase.
  • 6:33 - 6:39
    È importante che questo monumento
    rimanga qui per due mesi e mezzo
  • 6:39 - 6:43
    dato che dopo due mesi e mezzo
    non sarà più qui.
  • 6:44 - 6:46
    C'è un'urgenza in questo.
  • 6:46 - 6:50
    E senza quell'urgenza, non sarebbe
    la stessa cosa.
Titolo:
Thomas Hirschhorn: "Gramsci Monument" | Art21 "Extended Play"
Descrizione:

more » « less
Video Language:
English
Team:
Art21
Progetto:
"Extended Play" series
Duration:
07:17

Italian subtitles

Revisioni Compare revisions