Return to Video

Hans Rosling, 200 anni e 200 Paesi in 4 minuti. Il bello della statistica - BBC Four

  • 0:04 - 0:07
    La visualizzazione è proprio il cuore del mio lavoro.
  • 0:08 - 0:10
    Io insegno salute globale.
  • 0:11 - 0:13
    E so che avere i dati non basta.
  • 0:13 - 0:18
    Devo anche mostrarli in modi che siano piacevoli e comprensibili per tutti.
  • 0:18 - 0:22
    Adesso, proverò qualcosa che non ho mai fatto prima:
  • 0:22 - 0:25
    animare i dati nello spazio reale,
  • 0:25 - 0:29
    con un po' di assistenza tecnica dalla troupe.
  • 0:29 - 0:33
    Ecco, ci siamo: prima un asse per la salute.
  • 0:33 - 0:39
    Un'aspettativa di vita da 25 anni a 75 anni.
  • 0:39 - 0:41
    E qui sotto, un asse per la ricchezza.
  • 0:41 - 0:47
    Reddito per persona: 400, 4.000 e 40.000 dollari.
  • 0:47 - 0:50
    Ok, qui sotto, ci sono i poveri e i malati,
  • 0:50 - 0:52
    e qui in alto, i ricchi e i sani.
  • 0:53 - 0:59
    Ora vi mostrerò il mondo di 200 anni fa,
  • 0:59 - 1:00
    nel 1810.
  • 1:00 - 1:02
    Ecco che arrivano tutti gli stati:
  • 1:02 - 1:08
    il marrone per l'Europa, il rosso per l'Asia, il verde per il Medio Oriente, il blu per l'Africa subsahariana
  • 1:08 - 1:10
    e il giallo per l'America.
  • 1:10 - 1:13
    La grandezza di ogni bolla indica le dimensioni della popolazione in ogni paese.
  • 1:13 - 1:17
    Nel 1810, era molto affollato qui sotto, non è vero?
  • 1:17 - 1:19
    Tutti i paesi erano malati e poveri,
  • 1:19 - 1:23
    l'aspettativa di vita era sotto i 40 ovunque
  • 1:23 - 1:27
    e solo il Regno Unito e i Paesi Bassi stavano leggermente meglio,
  • 1:27 - 1:29
    ma non di molto.
  • 1:29 - 1:30
    E adesso, avvio il mondo.
  • 1:32 - 1:37
    Con la rivoluzione industriale i paesi in Europa e altrove
  • 1:37 - 1:39
    si allontanano dagli altri,
  • 1:39 - 1:41
    ma i paesi colonizzati in Asia e Africa,
  • 1:41 - 1:44
    rimangono bloccati qui in basso.
  • 1:44 - 1:47
    E alla fine i paesi occidentali diventano più sani e più ricchi.
  • 1:47 - 1:51
    E ora, rallentiamo per vedere l'impatto
  • 1:51 - 1:53
    della prima guerra mondiale,
  • 1:53 - 1:58
    e l'epidemia dell'influenza spagnola. Che catastrofe!
  • 1:58 - 2:02
    E adesso accelero attraverso gli anni del 1920 e del 1930.
  • 2:02 - 2:04
    E, a dispetto della grande depressione,
  • 2:04 - 2:06
    i paesi occidentali avanzarono con decisione
  • 2:06 - 2:07
    verso maggiore ricchezza e salute.
  • 2:07 - 2:10
    Il Giappone e qualche altro paese provarono a seguirli
  • 2:10 - 2:11
    ma la maggior parte rimase qui in basso.
  • 2:11 - 2:15
    Ora, dopo le tragedie della seconda guerra mondiale,
  • 2:15 - 2:19
    ci fermiamo un attimo al mondo del 1948.
  • 2:19 - 2:23
    Il 1948 fu un grande anno: la guerra era finita,
  • 2:23 - 2:26
    la Svezia primeggiava nel medagliere alle Olimpiadi invernali,
  • 2:26 - 2:28
    e sono nato io.
  • 2:28 - 2:31
    Ma le differenze tra i paesi del mondo
  • 2:31 - 2:32
    erano più grandi che mai.
  • 2:32 - 2:37
    Gli Stati Uniti erano davanti, il Giappone stava recuperando,
  • 2:37 - 2:39
    il Brasile era in ritardo
  • 2:39 - 2:43
    l'Iran stava diventando un po' più ricco grazie al petrolio ma aveva comunque una aspettativa di vita breve.
  • 2:43 - 2:46
    E i giganti asiatici:
  • 2:46 - 2:48
    Cina, India, Pakistan, Bangladesh e Indonesia,
  • 2:48 - 2:50
    erano ancora poveri e ammalati qui in basso,
  • 2:50 - 2:52
    ma guardate cosa sta per succedere!
  • 2:52 - 2:54
    Ci risiamo!
  • 2:54 - 2:57
    Nell'arco della mia vita, le ex-colonie conquistarono l'indipendenza,
  • 2:57 - 3:00
    e poi finalmente iniziarono a godere di più salute,
  • 3:00 - 3:01
    e di più salute ancora,
  • 3:01 - 3:02
    e ancora di più.
  • 3:02 - 3:06
    Poi negli anni 70, i paesi dell'Asia e dell'America latina
  • 3:06 - 3:09
    iniziarono a mettersi al passo con i paesi occidentali:
  • 3:09 - 3:11
    divennero le economie emergenti.
  • 3:11 - 3:12
    Qualcuno in Africa li seguì,
  • 3:12 - 3:14
    ma alcuni paesi africani rimasero bloccati nelle guerre civili,
  • 3:14 - 3:16
    altri furono colpiti dall'AIDS.
  • 3:16 - 3:18
    E ora possiamo vedere il mondo di oggi,
  • 3:18 - 3:22
    con i dati statistici più aggiornati.
  • 3:23 - 3:25
    La maggior parte della popolazione oggi vive nel mezzo.
  • 3:25 - 3:28
    Ma ci sono ancora enormi differenze
  • 3:28 - 3:30
    tra i paesi migliori e i peggiori
  • 3:30 - 3:34
    e ci sono anche enormi ineguaglianze al loro interno.
  • 3:34 - 3:37
    Queste bolle mostrano la media in ogni paese,
  • 3:37 - 3:38
    ma posso dividerle.
  • 3:38 - 3:41
    Prendiamo la Cina, posso dividerla in province.
  • 3:41 - 3:44
    Lì va Shanghai.
  • 3:44 - 3:48
    Ha la stessa ricchezza e salute dell'Italia di oggi.
  • 3:48 - 3:51
    E là c'è la povera provincia dell'entroterra Guizhou,
  • 3:51 - 3:52
    è come il Pakistan
  • 3:52 - 3:55
    e se la divido ulteriormente,
  • 3:55 - 3:58
    la parte rurale è come il Ghana in Africa.
  • 4:01 - 4:03
    Tuttavia, malgrado le enormi disparità di oggi,
  • 4:05 - 4:07
    abbiamo visto 200 anni di eccezionale progresso.
  • 4:07 - 4:09
    L'enorme divario storico
  • 4:09 - 4:10
    tra l'Occidente e il resto del mondo si sta ora restringendo.
  • 4:10 - 4:15
    Siamo diventati un mondo completamente nuovo e convergente,
  • 4:15 - 4:18
    e vedo delinearsi una chiara tendenza nel futuro,
  • 4:18 - 4:20
    grazie a sussidi, commercio, tecnologie verdi e pace.
  • 4:20 - 4:23
    È assolutamente plausibile che tutti possano arrivare
  • 4:24 - 4:26
    nell'angolo salute-ricchezza.
  • 4:28 - 4:31
    Allora, quello che avete appena visto in questi pochi minuti
  • 4:31 - 4:34
    è la storia di 200 paesi
  • 4:34 - 4:36
    in 200 anni e più.
  • 4:36 - 4:40
    Il risultato è l'analisi di 120.000 dati numerici.
  • 4:40 - 4:43
    Bello, vero?
Titolo:
Hans Rosling, 200 anni e 200 Paesi in 4 minuti. Il bello della statistica - BBC Four
Video Language:
English
Duration:
04:48

Italian subtitles

Revisioni Compare revisions