YouTube

Got a YouTube account?

New: enable viewer-created translations and captions on your YouTube channel!

Italian subtitles

← Come sono diventata amica della realtà

Get Embed Code
29 Languages

Showing Revision 10 created 08/07/2019 by Alessandra Tadiotto.

  1. Vi dirò subito una cosa che, in mia nonna,
  2. avrebbe suscitato
    un allarme "ohi" di grado 5:
  3. "Ohi-ohi-ohi-ohi-ohi".
  4. (Risate)
  5. Ed è questa... Siete pronti?
  6. Ok.
  7. Ho un cancro ai polmoni al quarto stadio.
  8. Oh, lo so, "povera me".
  9. Non mi sento così.
  10. Mi va davvero bene.
  11. Riconosco di avere dei vantaggi,
  12. non tutti possono permettersi
    un atteggiamento così arrogante.
  13. Non ho figli piccoli.
  14. Ho una figlia adulta che è brillante
    e felice e meravigliosa.
  15. Non ho gravi problemi economici.
  16. Il mio cancro non è così aggressivo.
  17. È quasi come la leadership democratica,
  18. (Risate)

  19. non ha la convinzione di poter vincere.

  20. In pratica siede lì,
  21. in attesa che Goldman Sachs
    elargisca un po' di soldi.
  22. (Risate)

  23. (Applausi)

  24. Oh, e la cosa migliore di tutte,

  25. ho raggiunto un grande traguardo.
  26. Sì.
  27. Non lo sapevo neanche finché qualcuno
    non mi ha scritto su Twitter un anno fa.
  28. Ecco cosa mi ha detto:
  29. "Sei responsabile
  30. della femminilizzazione
    del maschio americano".
  31. (Risate)

  32. (Applausi)

  33. Non che io possa prendermi
    tutto il merito, ma...

  34. (Risate)

  35. Ma se non si hanno i miei vantaggi?

  36. L'unico consiglio che posso darvi
    è di fare come me:
  37. diventare amici della realtà.
  38. Non potreste avere una relazione
    peggiore con la realtà della mia.
  39. Fin dall'inizio,
  40. non ero nemmeno attratta dalla realtà.
  41. Se ci fosse stato Tinder
    quando ho incontrato la realtà,
  42. avrei fatto uno swipe a sinistra
  43. e la cosa sarebbe finita lì.
  44. (Risate)

  45. E la realtà ed io

  46. non abbiamo gli stessi valori,
    gli stessi obiettivi,
  47. (Risate)

  48. Onestamente, io non ho obiettivi;

  49. ho fantasie.
  50. Sono esattamente come gli obiettivi
    ma senza il lavoro duro.
  51. (Risate)

  52. (Applausi)

  53. Non sono una fan del lavoro duro,

  54. ma sapete com'è la realtà,
  55. è spingi, spingi, spingi, spingi, spingi
  56. attraverso il suo agente,
    le funzioni esecutive cerebrali,
  57. uno dei vantaggi del morire:
  58. le mie funzioni esecutive cerebrali
    non mi maltratteranno più.
  59. (Risate)

  60. Ma è successo qualcosa

  61. che mi ha fatto capire
  62. che la realtà potrebbe non essere realtà.
  63. Quindi successe che,
  64. siccome volevo che la realtà
    mi lasciasse in pace,
  65. ma volevo essere in pace
    in una bella casa
  66. con una cucina e un frigorifero
    ad emissioni zero...
  67. lezioni di yoga private,
  68. sono finita con un progetto alla Disney.
  69. E un giorno mi sono ritrovata
    nel mio nuovo ufficio
  70. al numero 2 di Dopey Drive,
  71. (Risate)

  72. di cui la realtà pensava
    dovessi essere fiera...

  73. (Risate)

  74. E sto fissando il regalo che mi hanno
    inviato per festeggiare il mio arrivo,

  75. non un vaso Lalique o il pianoforte a coda
    che altri hanno ricevuto,
  76. ma un pupazzo di Topolino alto un metro
  77. (Risate)

  78. con tanto di catalogo,
    nel caso volessi ordinare altre cose

  79. che non si accordano con la mia estetica.
  80. (Risate)

  81. E quando guardai il catalogo

  82. per vedere quanto costasse
    questo topo alto un metro,
  83. ecco com'era descritto...
  84. "A grandezza naturale".
  85. (Risate)

  86. È lì che ho capito.

  87. La realtà non era "realtà".
  88. La realtà era una bugiarda.
  89. Quindi mi tuffai nella fisica quantistica
    e nella teoria del caos

  90. per cercare di trovare la vera realtà,
  91. e ho appena finito un film --
  92. sì, finalmente finito,
  93. su tutto questo,
  94. non andrò nel dettaglio,
  95. e comunque, subito dopo
    aver finito di girare il film,
  96. mi ruppi la gamba
    e questa non guariva,
  97. e quindi mi dovettero operare
    un'altra volta l'anno dopo,
  98. e poi passai un anno,
  99. due anni in una sedia a rotelle,
  100. ed è lì che venni a contatto
    con la vera realtà:
  101. i limiti.
  102. Quei limiti che avevo passato
    tutta la vita a negare

  103. ed evitare e ignorare
  104. erano reali,
  105. e dovevo averci a che fare,
  106. e mi portarono via immaginazione,
    creatività e tutte le mie abilità.
  107. Venne fuori che me la cavavo bene
    con la vera realtà.
  108. Non solo scesi a patti con lei,
  109. me ne innamorai.
  110. E avrei dovuto sapere,
  111. data la mia altrettanto instabile
    relazione con lo zeitgeist...
  112. Dirò solo questo, se qualcuno
    è alla ricerca di un Betamax,
  113. (Risate)

  114. Avrei dovuto immaginare che nel momento
    in cui mi fossi innamorata della realtà,

  115. il resto del paese avrebbe deciso
    di andare nella direzione opposta.
  116. (Risate)

  117. Ma non sono qui per parlare di Trump

  118. o di alt-right o dei negazionisti
    del cambiamento climatico
  119. o dei costruttori di questa cosa,
  120. che io avrei chiamato scatola,
  121. solo che qui dice:
  122. "Questa non è una scatola".
  123. (Risate)

  124. Stanno manipolando la mia mente.

  125. (Risate)

  126. (Applausi)

  127. Ma quello di cui voglio parlare

  128. è una sfida personale alla realtà
  129. che prendo sul personale,
  130. e prima di tutto voglio dire
    che amo profondamente la scienza.
  131. Ho questa,
  132. e non sono una scienziata,
  133. inspiegabile capacità di capire
    tutto della scienza,
  134. ad eccezione della vera scienza,
  135. (Risate)

  136. che è la matematica.

  137. Ma i concetti più strani
    per me hanno senso.
  138. La teoria delle stringhe;
  139. l'idea che tutta la realtà proviene
    dalle vibrazioni di particelle...
  140. io lo chiamo "The Big Twang".
    [Grande vibrazione]
  141. (Risate)

  142. La dualità onda-particella:

  143. l'idea che una cosa
    può manifestarsi in modo duale...
  144. sapete?
  145. Che un fotone possa manifestarsi
    sia come onda, sia come particella
  146. coincideva con la mie
    più profonde intuizioni
  147. che le persone sono
    sia buone, sia cattive,
  148. che le idee sono
    sia giuste, sia sbagliate.
  149. Freud aveva ragione sull'invidia del pene
  150. e si sbagliava su chi ce l'ha.
  151. (Risate)

  152. (Applausi)

  153. Grazie.

  154. (Applausi)

  155. Poi c'è questa piccola variazione,

  156. dove la realtà sembra due cose,
  157. ma poi risulta essere l'interazione
    di quelle due cose,
  158. come spazio-tempo,
  159. massa-energia
  160. e vita e morte.
  161. Quindi non capisco,
  162. semplicemente non capisco
  163. la mentalità delle persone che vogliono
    "sconfiggere la morte" o "superarla".
  164. Come è possibile?
  165. Come sconfiggi la morte
    senza uccidere la vita?
  166. Per me non ha senso.
  167. Devo anche dire

  168. che lo trovo incredibilmente ingrato.
  169. Voglio dire, abbiamo
    questo dono straordinario,
  170. la vita,
  171. ma è come se chiedeste a Babbo Natale
    una bella Rolls-Royce
  172. e riceveste, invece,
    una centrifuga per insalata.
  173. È questo il problema,
  174. il problema è che arriva
    con una data di scadenza.
  175. La morte è la guastafeste.
  176. Non lo capisco.
  177. Non capisco,
  178. per me è irrispettoso.
  179. È irrispettoso verso la natura.
  180. L'idea che domineremo la natura,
  181. che padroneggeremo la natura,
  182. la natura è troppo debole
    per resistere al nostro intelletto,
  183. no, non penso proprio.
  184. Penso che se avete letto
    di fisica quantistica come me,
  185. beh, ho letto una mail
    di qualcuno che l'aveva letta, ma,
  186. (Risate)

  187. Dovete capire

  188. che non viviamo più nell'universo
    meccanico di Newton.
  189. Viviamo in un universo a buccia di banana
  190. e non saremo mai in grado di sapere tutto
  191. o controllare tutto o prevedere tutto.
  192. La natura è un auto senza pilota.
  193. Al massimo noi potremmo essere
    come la vecchietta della barzelletta,
  194. non so se l'avete sentita.
  195. Una vecchietta sta guidando
  196. con sua figlia di mezza età
    al posto del passeggero,
  197. e la madre passa spedita
    un semaforo rosso.
  198. E la figlia non vuole dire niente
    che possa sembrare:
  199. "Sei troppo vecchia per guidare",
  200. e quindi non dice niente.
  201. Poi la madre attraversa
    un secondo semaforo rosso
  202. e la figlia, con molto tatto,
  203. dice: "Mamma, sai
  204. che hai appena attraverso
    due semafori rossi?"
  205. E la madre dice: "Oh, sto guidando?"
  206. (Risate)

  207. (Applausi)

  208. Quindi...

  209. adesso farò un salto mentale,
  210. che è facile per me perché
    sono l'Evel Knievel dei salti mentali;
  211. la mia targa dice:
  212. "Cogito, ergo zoom".
  213. Spero che vogliate stare dalla mia parte,
  214. ma il mio vero problema con la mentalità
    che vuole sconfiggere la morte
  215. è che se siete anti-morte,
  216. per me si traduce in anti-vita,
  217. che per me si traduce in anti-natura,
  218. e che per me si traduce
    anche in anti-donna,
  219. dato che le donne sono state
    a lungo identificate con la natura.
  220. E la mia fonte qui è Hannah Arendt,
  221. la filosofa tedesca che scrisse [trad.]
    Vita activa: La condizione umana.
  222. E lì, lei dice che, classicamente,
  223. il lavoro è associato agli uomini.
  224. Il lavoro è frutto della mente;
  225. è quello che inventiamo,
  226. è quello che creiamo,
  227. è come lasciamo il nostro segno nel mondo.
  228. Mentre la fatica è associata al corpo.
  229. È associata alle persone che fanno fatica
  230. o vivono il travaglio.
  231. Quindi per me,
  232. la mentalità che nega tutto questo,
  233. che nega che siamo in sintonia
    con i bioritmi,
  234. con i ritmi ciclici dell'universo,
  235. non crea un ambiente ospitale per le donne
  236. o per le persone associate alla fatica,
  237. vale a dire
  238. per le persone che vediamo
    come discendenti degli schiavi,
  239. o per chi svolge lavori manuali.
  240. Così sembra dalla prospettiva
    dell'universo a buccia di banana,

  241. dalla mia mentalità che io chiamo
    "Universo di Emily".
  242. Innanzitutto,
  243. io sono immensamente grata per la vita,
  244. ma non voglio essere immortale.
  245. Non mi interessa
    che il mio nome mi sopravviva.
  246. In realtà, non lo voglio affatto,
  247. perché ho osservato
  248. che non importa
    quanto tu sia gentile e brillante
  249. o quanto talentuoso,
  250. 50 anni dopo la tua morte,
    ti volteranno le spalle.
  251. (Risate)

  252. E ho una prova.

  253. Un titolo del Los Angeles Times:
  254. "Anne Frank: non così carina dopotutto".
  255. (Risate)

  256. E poi, amo essere in sintonia

  257. con i ritmi ciclici dell'universo.
  258. È questo che rende la vita straordinaria,
  259. che è un ciclo di generazione,
  260. degenerazione,
  261. rigenerazione.
  262. "Io" sono solo
    una collezione di particelle
  263. disposte in questo modo,
  264. che si decomporranno
    e saranno disponibili,
  265. tutte le parti, per la natura,
  266. per riorganizzarsi in un altro modo.
  267. Lo trovo così affascinante,
  268. e mi rende ancora più grata
    di essere parte del processo.
  269. Sapete,

  270. ora guardo alla morte dal punto di vista
    di un biologo tedesco,
  271. Andreas Weber,
  272. che la vede come una parte
    dell'economia del dono.
  273. Hai ricevuto un dono grandioso, la vita,
  274. la arricchisci più che puoi,
  275. e poi la restituisci.
  276. E, sapete, Zia Mame disse:
    "La vita è un banchetto" --
  277. beh, ho mangiato a sazietà.
  278. Ho avuto un grande appetito per la vita,
  279. ho consumato la vita,
  280. ma nella morte, io sarò consumata.
  281. Andrò sottoterra così come sono,
  282. e lì invito ogni microbo e batterio
  283. e agente della decomposizione
  284. a mangiare a sazietà --
  285. penso mi troveranno deliziosa!
  286. (Risate)

  287. Davvero!

  288. Quindi penso che la cosa migliore
    del mio atteggiamento è che è vero.

  289. Lo potete vedere.
  290. Lo potete osservare.
  291. Succede davvero.
  292. Beh, forse non sto arricchendo il dono,
  293. non saprei,
  294. ma la mia vita è stata sicuramente
    arricchita da altre persone.
  295. Da TED,
  296. che mi ha fatto scoprire
    tutta una nuova rete di persone
  297. che hanno arricchito la mia vita,
  298. inclusa Tricia McGillis,
    la designer del mio sito,
  299. che sta lavorando
    con la mia meravigliosa figlia
  300. per prendere il mio sito
    e trasformarlo in qualcosa
  301. dove devo solo scrivere un blog.
  302. Non devo usare le funzioni
    esecutive cerebrali...
  303. Ah, ah, ah, ho vinto!
  304. (Risate)

  305. E sono grata a voi.

  306. Non voglio dire "il pubblico",
  307. perché per me non siamo due cose separate.
  308. La penso in termini
    di fisica quantistica, ancora.
  309. E i fisici quantistici non sono
    proprio sicuri di quello che succede
  310. quando l'onda diventa una particella.
  311. Ci sono diverse teorie,
  312. il collasso della funzione d'onda,
  313. la decoerenza,
  314. ma sono tutti d'accordo su una cosa:
  315. che la realtà diviene in essere
    grazie a un'interazione.
  316. (Voce rotta) E così anche voi.
  317. E ogni pubblico io abbia avuto,
  318. passato e presente.
  319. Grazie mille di aver reso vera
    la mia vita.
  320. (Applausi)

  321. Grazie.

  322. (Applausi)

  323. Grazie.

  324. (Applausi)

  325. Grazie.

  326. (Applausi)

  327. Grazie.