Italian subtitles

← Cosa racconterete alle vostre figlie di questo 2016?

Con parole affilate come lame, Chinaka Hodge seziona il 2016 facendo scaturire dodici mesi di violenza, paura, vergogna, coraggio e speranza, in questa poesia originale su un anno che nessuno di noi dimenticherà facilmente.

Get Embed Code
49 Languages

Showing Revision 11 created 02/21/2017 by Elena Montrasio.

  1. Parlate alle vostre figlie di quest'anno,
  2. di come ci svegliavamo
    con la voglia di caffè
  3. ma trovavamo invece cadaveri
    sparsi sui nostri giornali,
  4. copie fradice delle nostre sorelle,
    spose, giovani figlie.
  5. Dite alla vostra bimba, quando chiederà
    di quest'anno, perché sicuramente lo farà,
  6. ditele che ormai
    era troppo tardi.
  7. Ammettete anche che quest'anno
    abbiamo affittato la libertà

  8. non l'abbiamo veramente avuta.
  9. C'erano ancora leggi
    su come usavamo le nostre parti intime,
  10. mentre loro palpavano
    le nostre pieghe morbide,
  11. prese senza preoccuparsi
    di avere il permesso,
  12. nessuna legge contro gli uomini
    che le hanno costrette.
  13. Siamo state allenate a schivare,
  14. aspettare, indietreggiare e coprire,
  15. aspettare più a lungo, ancora, aspettare.
  16. Ci è stato detto di stare zitte.
  17. Ma dite alle vostre ragazze
    di questo tempo di guerra,

  18. lo stesso risultato dell'anno precedente,
  19. così come vent'anni prima,
  20. ci asciugavamo le lacrime,
  21. ornavamo le bare con le bandiere,
  22. sgomberavamo
    la scena del delitto del night club,
  23. miagolavamo per la strada,
  24. ci sdraiavamo sull'asfalto
    accanto ai profili dei nostri caduti,
  25. gridavamo: " Certo che contiamo",
  26. ripetevamo slogan per gli scomparsi.
  27. Le donne hanno pianto quest'anno.
  28. Eccome.
  29. Nello stesso anno, eravamo pronte.

  30. L'anno in cui abbiamo perso l'inibizione
    e pianto con coraggio
  31. e in cui abbiamo
    affrontato le armi
  32. cantato di gru nel cielo,
    schivato e parato,
  33. racchiuso l'oro nei hijab,
    ricevuto minacce di morte,
  34. credendoci patriote
    abbiamo detto:
  35. "Adesso siamo 35, è tempo di fermarci
    e trovare un candidato",
  36. facendo piani per un'allegria infantile,
    vergognandoci solo della paura,
  37. definendoci grasse e intendendo,
    ovviamente,
  38. impeccabili.
  39. Quest'anno, siamo state donne,

  40. non spose né bigiotteria,
  41. non una sottomarca,
  42. né una concessione, ma donne.
  43. Educate le vostre figlie.

  44. Ricordate loro che è finito il tempo di
    essere docili o piccole.
  45. Alcune di noi hanno detto
    per la prima volta che eravamo donne,
  46. hanno preso sul serio
    questo giuramento di solidarietà.
  47. Alcune hanno fatto dei figli
    e altre no,
  48. ma nessuna si è chiesta
    se questo ci rendesse reali
  49. o adatte o giuste.
  50. Quando vi chiede di quest'anno,

  51. vostra figlia, che sia frutto o
    erede del vostro trionfo,
  52. dal suo lato rassicurante della storia
    vacillando verso la donna,
  53. si domanderà e chiederà voracemente,
  54. sebbene non capisca il vostro sacrificio,
  55. riterrà sacro il rispetto che ne avrete,
  56. indagando curiosa: "Tu dov'eri?
  57. Hai combattuto?
    Avevi o facevi paura?
  58. Cos'ha colorato
    le pareti del tuo rimorso?
  59. Che cosa hai fatto per le donne
    in questo anno?
  60. Il cammino che hai aperto per me,
    che ossa ha dovuto spezzare?
  61. Hai fatto abbastanza? E stai bene mamma?
  62. E sei un eroe?"
  63. Lei vi farà le domande difficili.
  64. Non le importerà dell'arco
    della vostra fronte,

  65. del peso della vostra stretta.
  66. Non chiederà di cosa avete detto.
  67. Vostra figlia, per la quale
    avete già sostenuto tanto, vuole sapere
  68. cosa avete portato, che regalo,
    che luce avete protetto dall'estinzione?
  69. Quando cercavano vittime nella notte,
  70. avere sempre dormito o vi siete alzate?
  71. A che prezzo siete rimaste sveglie?
  72. Nell'anno in cui abbiamo detto basta,
    cosa avete fatto col vostro privilegio?
  73. Avete bevuto lo squallore altrui?
  74. Avete guardato altrove
    o dritto alla fiamma?
  75. Conoscevate il vostro talento
    o l'avete considerato un peso?
  76. Siete state fregate dagli epiteti
    "cattiva" o "meno di"?
  77. Avete insegnato con un cuore aperto
    o un pugno chiuso?
  78. Dove eravate?
  79. Ditele la verità. Fatene la vostra vita.

  80. Confermatelo. Dite: "Figlia, ero lì
  81. con l'istante tirato
    sulla mia faccia come una daga,
  82. e rigettato a sé,
  83. per tagliare lo spazio a te."
  84. Dite la verità, come avete vissuto
    malgrado previsioni sghembe.
  85. Ditele del vostro coraggio
  86. e sempre, sempre
    in compagnia del coraggio,
  87. specie nei giorni
    in cui avevate solo voi stesse.
  88. Ditele che è nata come voi,
  89. come le vostre madri prima,
    e le sorelle insieme a loro,
  90. nell'età delle leggende, come sempre.
  91. Ditele che è nata in tempo,

  92. appena in tempo
  93. per condurre.
  94. (Applausi)