Return to Video

The Internet: IP Addresses and DNS

  • 0:03 - 0:10
    INTERNET - INDIRIZZI IP & DNS
  • 0:10 - 0:12
    Ciao! Mi chiamo Paola
  • 0:12 - 0:14
    e sono un'ingegnera del software alla Microsoft.
  • 0:14 - 0:17
    Ora vediamo come funziona Internet.
  • 0:17 - 0:20
    Il mio lavoro si basa sul fatto che le reti di computer
  • 0:20 - 0:22
    siano in grado di comunicare tra loro,
  • 0:22 - 0:25
    ma negli anni '70 non esisteva un metodo standard
  • 0:25 - 0:27
    che lo permettesse.
  • 0:27 - 0:30
    Ci volle il lavoro di Vint Cerf e Bob Kahn
  • 0:30 - 0:33
    per definire il protocollo di funzionamento di Internet
  • 0:33 - 0:34
    e rendere possibile la comunicazione.
  • 0:35 - 0:37
    Questa invenzione pose le basi
  • 0:37 - 0:39
    di ciò che noi oggi chiamiamo Internet.
  • 0:39 - 0:42
    Internet è una rete di reti.
  • 0:42 - 0:44
    Collega tra di loro miliardi di dispositivi
  • 0:44 - 0:46
    sparsi in tutto il globo.
  • 0:46 - 0:49
    Perciò quando tu sei connesso con un portatile
  • 0:49 - 0:51
    o uno smartphone mediante il Wi-Fi,
  • 0:51 - 0:53
    quel dispositivo che ti fornisce la connessione Wi-Fi
  • 0:53 - 0:56
    è a sua volta collegato ad un Internet Service Provider (ISP)
    (l'azienda che fornisce la connessione)
  • 0:56 - 0:59
    e quell'ISP ti permette di collegarti a miliardi e miliardi
  • 0:59 - 1:01
    di dispositivi sparsi intorno al mondo
  • 1:01 - 1:02
    attraverso centinaia di migliaia di reti
  • 1:02 - 1:04
    tutte interconnesse tra loro.
  • 1:05 - 1:08
    Ciò che la maggior parte delle persone non percepisce
  • 1:08 - 1:12
    è che Internet è in realtà una filosofia di progettazione
  • 1:12 - 1:14
    ed un'architettura
  • 1:14 - 1:16
    espressa da un insieme di protocolli.
  • 1:17 - 1:20
    Un protocollo è un insieme condiviso di regole e standard
  • 1:20 - 1:22
    che, se adottato da tutti,
  • 1:22 - 1:25
    permette loro di comunicare senza problemi.
  • 1:25 - 1:28
    Il funzionamento tecnico di Internet
  • 1:28 - 1:31
    è meno importante della filosofia di progettazione
  • 1:31 - 1:33
    che ha permesso ad Internet di adattarsi
  • 1:33 - 1:36
    e di assorbire nuove tecnologie di comunicazione.
  • 1:36 - 1:39
    È così perché, affinché una nuova tecnologia
  • 1:39 - 1:41
    possa usare in qualche modo Internet,
  • 1:41 - 1:42
    ha solo bisogno di conoscere
  • 1:42 - 1:44
    i protocolli con cui dovrà interagire.
  • 1:45 - 1:47
    Tutti i vari dispositivi connessi ad Internet
  • 1:47 - 1:48
    hanno un indirizzo unico.
  • 1:48 - 1:51
    Un indirizzo su Internet è semplicemente un numero,
  • 1:51 - 1:54
    simile al numero di telefono o l'indirizzo di casa,
  • 1:54 - 1:56
    è unico per ogni computer o dispositivo
  • 1:56 - 1:58
    collocato in un qualsiasi punto della rete.
  • 1:59 - 2:01
    È come per le case e le aziende
  • 2:01 - 2:03
    che hanno quasi tutte un indirizzo postale:
  • 2:03 - 2:05
    non serve conoscere una persona
  • 2:05 - 2:06
    per poterle spedire una lettera,
  • 2:06 - 2:08
    ma occorre conoscere il suo indirizzo
  • 2:08 - 2:10
    e le regole per scriverlo correttamente,
  • 2:10 - 2:12
    per far sì che il servizio postale
  • 2:12 - 2:14
    riesca a consegnare la lettera a destinazione.
  • 2:14 - 2:18
    Il sistema di indirizzamento dei dispositivi
    collegati a Internet è simile,
  • 2:18 - 2:21
    costituisce uno dei protocolli più importanti
  • 2:21 - 2:23
    usati nella comunicazione tramite Internet
  • 2:23 - 2:26
    ed è chiamato semplicemente "Internet Protocol" o IP.
  • 2:27 - 2:30
    L'indirizzo di un dispositivo è quindi chiamato indirizzo IP.
  • 2:30 - 2:32
    Visitare un sito web consiste quindi semplicemente
  • 2:32 - 2:33
    nella richiesta fatta dal tuo computer
  • 2:33 - 2:35
    per domandare ad un altro computer queste informazioni.
  • 2:35 - 2:37
    Il tuo computer invia un messaggio
  • 2:37 - 2:39
    all'indirizzo IP dell'altro computer
  • 2:39 - 2:41
    e insieme manda anche il proprio indirizzo IP,
  • 2:41 - 2:43
    in modo che l'altro computer sappia poi
  • 2:43 - 2:44
    dove inviare la risposta.
  • 2:46 - 2:48
    Potresti aver già visto un indirizzo IP.
  • 2:48 - 2:50
    Si tratta semplicemente di una sequenza di numeri!
  • 2:50 - 2:53
    Questi numeri sono ordinati secondo una gerarchia.
  • 2:53 - 2:55
    Proprio come l'indirizzo di casa ha
  • 2:55 - 2:59
    una nazione, una città, una strada e un numero civico,
  • 2:59 - 3:02
    un indirizzo IP è formato da diverse parti.
  • 3:02 - 3:04
    Come ogni altro dato digitale,
  • 3:04 - 3:07
    ognuno di questi numeri è rappresentato tramite bit.
  • 3:07 - 3:10
    Gli indirizzi IP tradizionali sono lunghi 32 bit,
  • 3:10 - 3:13
    con 8 bit per ognuna delle quattro parti dell'indirizzo.
  • 3:14 - 3:16
    Solitamente, i primi due numeri indicano
  • 3:16 - 3:19
    la nazione e la rete regionale del dispositivo,
  • 3:19 - 3:22
    poi viene la sottorete e, infine,
  • 3:22 - 3:24
    il numero associato allo specifico dispositivo.
  • 3:24 - 3:26
    Questa versione del sistema di indirizzamento IP
  • 3:26 - 3:28
    è chiamata IPv4.
  • 3:28 - 3:31
    Fu progettata nel 1973,
  • 3:31 - 3:33
    venne ampiamente adottata a partire dai primi anni '80,
  • 3:33 - 3:37
    e fornisce più di 4 miliardi di indirizzi unici
  • 3:37 - 3:39
    da associare a dispositivi connessi a Internet.
  • 3:40 - 3:43
    Ma Internet è diventata persino più popolare
  • 3:43 - 3:45
    di quanto Vint Cerf aveva immaginato
  • 3:45 - 3:49
    e 4 miliardi di indirizzi presto non saranno più abbastanza.
  • 3:49 - 3:51
    Siamo nel bel mezzo di una transizione di diversi anni
  • 3:51 - 3:54
    verso l'adozione di un nuovo formato di indirizzi IP
    più lunghi,
  • 3:54 - 3:56
    chiamato IPv6,
  • 3:56 - 4:00
    che usa 128 bit per indirizzo
  • 4:00 - 4:04
    e fornisce più di 340 miliardi di miliardi di miliardi di miliardi
    di indirizzi unici.
  • 4:04 - 4:07
    Questo è molto più di ciò che potrebbe permettere
  • 4:07 - 4:08
    ad ogni granello di sabbia presente sulla Terra
  • 4:08 - 4:10
    di avere un suo indirizzo IP unico!
  • 4:10 - 4:13
    La maggior parte degli utenti di Internet non ha mai visto
  • 4:13 - 4:15
    né si interessa di questi indirizzi IP:
  • 4:15 - 4:18
    un sistema chiamato DNS (Domain Name System)
  • 4:18 - 4:22
    associa nomi come www.example.com
  • 4:22 - 4:24
    al corrispondente indirizzo IP.
  • 4:24 - 4:26
    Il tuo dispositivo usa il DNS
  • 4:26 - 4:28
    per cercare nell'elenco dei nomi di dominio
  • 4:28 - 4:30
    ed ottenere l'indirizzo IP associato,
  • 4:30 - 4:31
    che viene usato per connetterlo
  • 4:31 - 4:33
    alla destinazione desiderata su Internet.
  • 4:33 - 4:35
    [Voce di rapper:]
    E il processo funziona pressappoco così:
  • 4:35 - 4:39
    (Computer): "Ehi, ciao, vorrei collegarmi a www.code.org."
  • 4:39 - 4:45
    (Server 1): "Ehilà! Ok, io non conosco l'indirizzo IP
    associato a quel dominio;
  • 4:45 - 4:47
    fammi chiedere in giro un attimo..."
  • 4:47 - 4:52
    "Hei, qualcuno sa mica come collegarsi a Code.org?"
  • 4:53 - 5:00
    (Server 2): "Sì, ho l'indirizzo qui da me;
    è questo: 174.129.14.120."
  • 5:00 - 5:02
    (Server 1): "Ah, ok, fantastico, grazie!
  • 5:02 - 5:04
    Ora me lo segno in memoria per non disturbarti ancora
  • 5:04 - 5:05
    nel caso in cui mi serva di nuovo più tardi."
  • 5:05 - 5:07
    (Server 1): "Ehi, eccoti l'indirizzo che volevi."
  • 5:07 - 5:10
    (Computer): "Grandioso, grazie mille!"
  • 5:14 - 5:16
    Rimane da capire come deve essere strutturato un sistema
  • 5:16 - 5:18
    per garantire a miliardi di dispositivi
  • 5:18 - 5:21
    di trovare un qualunque sito web tra miliardi di altri.
  • 5:21 - 5:24
    Non c'è alcuna possibilità che un server DNS
  • 5:24 - 5:26
    possa gestire da solo le richieste
  • 5:26 - 5:28
    provenienti da tutti i dispositivi del mondo.
  • 5:28 - 5:30
    La risposta è che i server DNS sono connessi
  • 5:30 - 5:34
    in una struttura gerarchica suddivisa per ambiti,
  • 5:34 - 5:37
    suddividendosi le responsabilità per i maggiori domini,
  • 5:37 - 5:41
    come .org, .com, .net, etc.
  • 5:42 - 5:44
    Il DNS fu originariamente creato
  • 5:44 - 5:47
    come protocollo di comunicazione aperto e pubblico
  • 5:47 - 5:50
    per le istituzioni governative e dell'istruzione.
  • 5:50 - 5:52
    Ma proprio a causa del suo essere aperto,
  • 5:52 - 5:54
    il DNS è suscettibile ai cyber-attacchi.
  • 5:55 - 5:58
    Un esempio di attacco è il DNS Spoofing.
  • 5:58 - 6:02
    Questo avviene quando un hacker viola un server DNS
  • 6:02 - 6:03
    modificandone i contenuti
  • 6:03 - 6:07
    per associare un nome di dominio ad un altro indirizzo IP.
  • 6:07 - 6:09
    Ciò permette all'hacker
  • 6:09 - 6:12
    di mandare i visitatori su un sito web malevolo.
  • 6:12 - 6:16
    Se ti succede, potresti avere parecchi problemi,
  • 6:16 - 6:19
    perché navigheresti in un sito web falso
  • 6:19 - 6:20
    convinto di essere in quello reale.
  • 6:22 - 6:26
    Internet è enorme e diventa sempre più grande ogni giorno,
  • 6:26 - 6:27
    ma il Domain Name System (DNS)
  • 6:27 - 6:31
    e l'Internet Protocol (IP) sono progettati per crescere,
  • 6:31 - 6:34
    indipendentemente da quanto crescerà ancora Internet.
Title:
The Internet: IP Addresses and DNS
Description:

The co-founder of the Internet (!) Vint Cerf and software engineer Paola Mejia take us through the ins and outs of how networks talk to each other and what makes the Internet tick.

Start learning at http://code.org/

Stay in touch with us!
• on Twitter https://twitter.com/codeorg
• on Facebook https://www.facebook.com/Code.org
• on Instagram https://instagram.com/codeorg
• on Tumblr https://blog.code.org
• on LinkedIn https://www.linkedin.com/company/code-org
• on Google+ https://google.com/+codeorg

more » « less
Video Language:
English
Duration:
06:45

Italian subtitles

Revisions Compare revisions