Italian subtitles

← Perché dovresti essere completamente te stesso a lavoro

Dan Clay aveva paura dell'idea di essere licenziato perché "troppo gay", moderando quindi la propria personalità. Ma il suo alter ego, Carrie Dragshaw, divenne un successo. Ecco cosa accadde dopo.

Get Embed Code
30 Languages

Showing Revision 5 created 04/24/2019 by Anna Cristiana Minoli.

  1. Un leader è costante, risoluto,
    deciso e incrollabile.
  2. Non mostrargli mai il sudore,
    abbi sempre una risposta.
  3. [Il modo in cui lavoriamo]

  4. Mi chiamo Dan, sono socio di una società
    di consulenza creativa globale.

  5. Ma c'è un altro lato di me:
  6. Carrie Dragshaw,
  7. un personaggio che ho creato su Instagram.
  8. Pensando alla mia doppia vita,
    non potevo fare a meno di immaginare...
  9. Quando il tuo vero sé
    non è del tutto tradizionale,
  10. lo puoi mostrare in ufficio?
  11. È vietato essere autentici,
    per alcuni di noi?
  12. Nei primi dieci anni della mia carriera,

  13. ho sempre pensato ci fosse
    solo un modo di essere leader:
  14. risoluto e serio.
  15. Ma io non sono così.
  16. Quindi era come se avessi
    un travestimento da ufficio:
  17. parlavo con una voce più profonda,
    cercando di non gesticolare.
  18. Io sono uno che si entusiasma
    per qualsiasi cosa,
  19. ma in ufficio mi moderavo.
  20. C'era questa vocina nella mia testa:
  21. "Sei troppo gay, troppo femminile,
    troppo appariscente."
  22. Una volta un consulente
    mi disse con buone intenzioni:
  23. "Lo sanno tutti che sei gay.
    E va benissimo.
  24. Ma non devi sbatterglielo
    in faccia in continuazione."
  25. Eccomi con un tutu per Halloween del 2016.

  26. Mi sono travestito da Carrie Bradshaw,
    il mio personaggio televisivo preferito,
  27. pensando che ai miei amici
    sarebbe piaciuto molto.
  28. E poi, sono successe cose pazzesche.
  29. La foto è diventata virale,
    e all'inizio era puro divertimento.
  30. Ho iniziato a ricevere messaggi stupendi
    da gente che diceva
  31. che li avevo resi così felici,
  32. incoraggiandoli ad essere se stessi.
  33. Ho iniziato a pensare
  34. che forse era giunto il momento
    di zittire quella vocina nella mia testa
  35. e lasciarmi andare.
  36. Ma la cosa prese una strana piega.
  37. Carrie Dragshaw era dappertutto,
    sul New York Post, su US Weekly,

  38. mi spaventai:
  39. "Che cosa penserà il mio capo?
  40. Avrò il rispetto dei miei colleghi?
  41. Cosa penseranno i miei clienti?"
  42. Pensavo di dover cambiare lavoro.
  43. Ma poi accadde una cosa da niente.
  44. Ricevetti un messaggio dal mio capo,
    non molto lungo, diceva:
  45. "Wow, Cosmo!"
  46. Con il link di un articolo
    appena pubblicato su di me.
  47. Mi permise di mettere da parte
    quella vocina impaurita
  48. ed essere contento di questo nuovo mondo,
  49. invece di spaventarmi.
  50. Questo è il potere di una persona,

  51. a volte tutto ciò di cui abbiamo bisogno
    è il sostegno di un alleato.
  52. I miei colleghi
    si comportavano diversamente.
  53. Con me adesso erano
    più aperti, più scherzosi,
  54. come se conoscere quest'altro lato di me
  55. aveva dato loro il permesso
    di essere più se stessi.
  56. Pensavo che l'apertura
    e la vulnerabilità
  57. avrebbero intaccato la mia reputazione
    nella squadra.
  58. Ma fu il contrario.
  59. In due anni,

  60. non solo non avrei mai immaginato
    che questa parte di me venisse accettata,
  61. ma nemmeno che avrebbe aiutato
    la mia carriera.
  62. Lo so di essere fortunato.
  63. Vivo a New York,
  64. in un ufficio
    in cui la creatività è stimata
  65. e con una carriera già ben consolidata
    prima che tutto ciò accadesse.
  66. Forse è così per te, forse no.
  67. Ma tutto ciò mi ha insegnato molto
  68. sull'importanza di essere
    completamente se stessi al lavoro.
  69. Ciò ha messo in discussione
    persino i miei preconcetti
  70. su cosa vuol dire avere successo.
  71. Non c'è un solo modo di essere leader.

  72. Si tratta di trovare i propri punti
    di forza e usarli a proprio vantaggio.
  73. Prima, dopo una riunione complicata,
    mi mettevo la maschera da leader perfetto.
  74. Oggi invece dico:
    "Caspita com'era snervante."
  75. Possiamo parlare delle sfide
    e dei problemi apertamente,
  76. invece di fare finta che tutto vada bene
    fino a che è troppo tardi.
  77. Nascondere un'identità è faticoso.
  78. Immagina quanta energia sprecata
    a fingere, sperando di essere diverso.
  79. Trovo molto interessante che in uno studio
    sul nascondere la propria identità
  80. il 93 per cento di coloro che lo fanno
  81. crede anche
    che la propria azienda sia inclusiva.
  82. Pare ovvio, che gli uffici
    e quelle strane voci nelle nostre teste
  83. devono ancora imparare ad accettare.
  84. C'è una grossa differenza
    tra adeguarsi e camuffarsi.

  85. E credo di averlo capito troppo tardi.
  86. Personalmente, uso questo
    come un annuncio per essere quell'alleato
  87. che, come il mio capo fece per me,
  88. dice alla gente che aprirsi fa bene.
  89. Se sei gay, o orgoglioso della tua etnia,
  90. o se hai una disabilità,
    o sei particolarmente religioso,
  91. prova a vedere cosa significa essere
    completamente se stessi a lavoro.
  92. Ne sarai piacevolemente sorpreso.