Return to Video

Cinque criteri che ogni risposta al COVID-19 dovrebbe soddisfare

  • 0:01 - 0:03
    Buonasera.
  • 0:03 - 0:06
    È un grande onore per me
    lavorare all'Harlem Children's Zone,
  • 0:06 - 0:08
    un'organizzazione afroamericana
  • 0:08 - 0:12
    pioniera nel campo
    dei servizi onnicomprensivi in loco,
  • 0:12 - 0:14
    dalla culla al mondo del lavoro.
  • 0:14 - 0:17
    E la parola "onnicomprensivi"
    è la chiave di quello che facciamo.
  • 0:17 - 0:21
    La maggior parte degli interventi
    si concentra su un solo tassello
  • 0:21 - 0:22
    di un grande e complesso puzzle.
  • 0:22 - 0:25
    Ma non questo basta per finire il puzzle.
  • 0:25 - 0:28
    Non si risolve il problema dell'istruzione
    senza conoscere la famiglia,
  • 0:28 - 0:31
    o l'ambiente in cui vive
    un giovane studente.
  • 0:31 - 0:35
    O il quadro più ampio della sanità,
    della nutrizione o della giustizia penale.
  • 0:36 - 0:39
    La nostra unità di misura
    non è il singolo bambino,
  • 0:39 - 0:41
    ma tutto il quartiere.
  • 0:41 - 0:44
    Bisogna fare più cose allo stesso tempo.
  • 0:45 - 0:48
    Abbiamo raccolto 20 anni di dati
    per dimostrare che il sistema funziona.
  • 0:48 - 0:51
    7000 bambini hanno frequentato
    il nostro asilo,
  • 0:51 - 0:55
    nelle nostre scuole abbiamo eliminato
    la disparità tra bianchi e neri.
  • 0:55 - 0:58
    Abbiamo ridotto i tassi di obesità
    con i nostri programmi di salute
  • 0:58 - 1:01
    e 1000 dei nostri studenti
    si sono iscritti all'università.
  • 1:02 - 1:05
    Abbiamo tessuto una fitta rete di servizi
  • 1:05 - 1:07
    affinché nessuno rimanesse indietro.
  • 1:08 - 1:10
    Abbiamo ispirato attivisti
    in tutto il mondo.
  • 1:10 - 1:14
    Più di 500 comunità
    da tutti gli Stati Uniti
  • 1:14 - 1:15
    e più di 70 stati
  • 1:15 - 1:17
    vengono a imparare il nostro modello.
  • 1:18 - 1:21
    Vedete, i problemi della terra
    e i problemi del mondo
  • 1:21 - 1:24
    non sono a comparti stagni.
  • 1:25 - 1:29
    Perciò le soluzioni devono essere
    onnicomprensive, olistiche
  • 1:29 - 1:32
    E ora siamo nel mezzo
    di una pandemia mondiale.
  • 1:33 - 1:37
    Il COVID-19 ci ha ripetuto
    quello che da sempre sapevamo essere vero:
  • 1:37 - 1:42
    I poveri pagano il prezzo più alto,
    con la vita e i mezzi di sostentamento.
  • 1:42 - 1:47
    E questo succede tutti i giorni
    nella comunità afroamericana,
  • 1:47 - 1:51
    in cui la probabilità di morire per COVID
    è 3,6 volte maggiore rispetto ai bianchi.
  • 1:52 - 1:55
    Vediamo queste disuguaglianze
    in termini di sanità a New York,
  • 1:55 - 1:57
    l'epicentro del nostro paese.
  • 1:57 - 2:00
    E ad aggravare queste disuguaglianze
  • 2:00 - 2:03
    c'è un'importante devastazione economica,
  • 2:03 - 2:05
    per cui ad Harlem una famiglia su quattro
  • 2:05 - 2:06
    avverte insicurezza alimentare
  • 2:06 - 2:11
    e il 57% segnala una perdita
    di reddito o di lavoro.
  • 2:12 - 2:16
    Ma per spiegarvi meglio
    il lavoro dell'Harlem Children's Zone,
  • 2:16 - 2:19
    vi racconto la storia di Sean,
    che è al secondo anno delle elementari.
  • 2:21 - 2:22
    Sean è un bellissimo bambino nero
  • 2:22 - 2:26
    e ha un sorriso che illumina
    qualsiasi stanza in cui si trovi.
  • 2:27 - 2:29
    Quando è iniziata la quarantena a marzo,
  • 2:29 - 2:32
    abbiamo notato che non partecipava
    alle lezioni online.
  • 2:32 - 2:34
    E dopo un po' di ricerca,
  • 2:34 - 2:38
    abbiamo scoperto che sua mamma
    era in ospedale per il COVID.
  • 2:38 - 2:42
    E lui era a casa con la nonna
    e suo fratellino,
  • 2:42 - 2:44
    che era il suo unico sostegno,
  • 2:44 - 2:46
    visto che il padre di Sean è in carcere.
  • 2:47 - 2:48
    La nonna faceva fatica.
  • 2:48 - 2:50
    Non c'era molto cibo in casa,
  • 2:50 - 2:52
    pochi pannolini,
  • 2:52 - 2:54
    e Sean non aveva nemmeno un computer.
  • 2:55 - 2:57
    Quando la mamma è stata dimessa,
  • 2:57 - 2:59
    le difficoltà sono aumentate
  • 2:59 - 3:01
    perché non potevano più stare con la nonna
  • 3:01 - 3:03
    a causa delle sue patologie pregresse.
  • 3:03 - 3:07
    Perciò Sean, il suo fratellino e la mamma
    sono andati in una casa di accoglienza.
  • 3:09 - 3:12
    Storie come questa sono frequenti,
    all'Harlem Children's Zone.
  • 3:12 - 3:16
    In tutto il paese conosciamo Sean
    e milioni di bambini come lui
  • 3:16 - 3:19
    che si meritano di avere
    tutto ciò che questo mondo offre,
  • 3:19 - 3:22
    senza disuguaglianze
    che tolgano loro questa opportunità.
  • 3:23 - 3:24
    Tutti gli effetti del razzismo
  • 3:24 - 3:27
    e degli insufficienti investimenti
    storici e sistemici
  • 3:27 - 3:30
    ora sono aggravati dal COVID-19.
  • 3:31 - 3:33
    Con questo modello onnicomprensivo
  • 3:33 - 3:36
    l'Harlem Children's Zone è in prima linea
    nella lotta contro il COVID.
  • 3:37 - 3:39
    Con il successo
    che abbiamo riscosso ad Harlem
  • 3:39 - 3:42
    sentiamo il dovere, ed è nostro compito
  • 3:42 - 3:45
    condividere con tutto il paese
    ciò che sappiamo funzionare.
  • 3:45 - 3:51
    Abbiamo sviluppato una risposta
    onnicomprensiva al COVID-19
  • 3:51 - 3:52
    per la nostra comunità,
  • 3:52 - 3:54
    che è emersa dalla nostra comunità
  • 3:54 - 3:58
    e che si concentra
    su cinque aree principali di bisogno
  • 3:58 - 4:00
    e che sta già aiutando
    famiglie come quella di Sean.
  • 4:01 - 4:02
    Sono le seguenti.
  • 4:03 - 4:05
    Uno: fondi di aiuto per l'emergenza.
  • 4:05 - 4:09
    Sappiamo che le famiglie ora
    hanno bisogno di avere contanti in mano.
  • 4:10 - 4:12
    Due: proteggere i più vulnerabili.
  • 4:12 - 4:16
    Le nostre famiglie devono poter accedere
    a beni di prima necessità e informarsi.
  • 4:16 - 4:19
    Quindi cibo, mascherine,
  • 4:19 - 4:22
    una lista di risorse selezionate
    e di campagne di sanità pubblica.
  • 4:23 - 4:26
    Tre: colmare il divario digitale.
  • 4:26 - 4:29
    Crediamo che Internet
    sia un diritto fondamentale.
  • 4:29 - 4:32
    Quindi ci assicuriamo
    che le famiglie siano connesse,
  • 4:32 - 4:36
    e che tutti i bambini in età scolare
    abbiano dispositivi adeguati.
  • 4:37 - 4:39
    Quattro: niente perdite di apprendimento.
  • 4:39 - 4:42
    Sappiamo che c'è
    una generazione di studenti
  • 4:42 - 4:44
    che rischia di perdere un anno scolastico.
  • 4:45 - 4:49
    Dobbiamo assicurare loro
    programmi virtuali di qualità,
  • 4:49 - 4:53
    oltre a programmare
    un ritorno in classe in sicurezza.
  • 4:54 - 4:57
    Cinque: mitigare la crisi
    di salute mentale.
  • 4:57 - 4:59
    C'è un'intera generazione a rischio
    di stress post-traumatico
  • 4:59 - 5:02
    a causa dell'enorme quantità di stress.
  • 5:02 - 5:05
    Le famiglie devono avere accesso
    alla teleassistenza
  • 5:05 - 5:07
    e ad altre forme di assistenza virtuale.
  • 5:08 - 5:13
    Abbiamo sei partner fantastici
    in sei città degli USA
  • 5:13 - 5:17
    che stanno adottando il nostro modello
    per le proprie comunità.
  • 5:17 - 5:20
    Sono Oakland, Minneapolis,
  • 5:20 - 5:24
    Chicago, Detroit, Newark e Atlanta.
  • 5:24 - 5:28
    Oltre a questi partner,
    abbiamo tre partner nazionali
  • 5:28 - 5:31
    che condividono il nostro modello
    e le nostre strategie
  • 5:31 - 5:32
    nella loro rete,
  • 5:32 - 5:36
    oltre ad amplificare il nostro impatto
    promuovendo le nostre politiche.
  • 5:37 - 5:39
    Avremo un impatto su tre livelli.
  • 5:40 - 5:43
    A livello individuale,
    sul territorio di Harlem,
  • 5:43 - 5:46
    con effetti sull'istruzione,
  • 5:46 - 5:47
    sulla sanità, sull'economia,
  • 5:47 - 5:49
    che raggiungeranno 30.000 persone.
  • 5:50 - 5:53
    A livello comunitario, sei città,
  • 5:53 - 5:56
    grazie, lo ripeto,
    ai nostri meravigliosi partner,
  • 5:56 - 5:58
    che raggiungeranno altre 70.000 persone.
  • 5:59 - 6:00
    E poi a livello nazionale,
  • 6:00 - 6:02
    non solo promuovendo le politiche,
  • 6:02 - 6:04
    ma anche rafforzando le potenzialità.
  • 6:06 - 6:08
    La nostra risposta al COVID-19,
  • 6:08 - 6:11
    alla disperazione e alle ingiustizie
    che affliggono le nostre comunità,
  • 6:11 - 6:14
    si rivolge ai quartieri
    con servizi onnicomprensivi.
  • 6:15 - 6:17
    Non abbiamo perso la speranza.
  • 6:17 - 6:21
    Vi invitiamo a combattere con noi,
    in prima linea, questa battaglia.
  • 6:21 - 6:22
    Grazie.
Title:
Cinque criteri che ogni risposta al COVID-19 dovrebbe soddisfare
Speaker:
Kwame Owusu-Kesse
Description:

Gli interventi per far fronte alle crisi spesso si concentrano su un unico aspetto di un problema grande e complesso. In questo modo, però, non riescono a occuparsi del contesto sociale ed economico in senso lato. Kwame Owusu-Kesse descrive come l'Harlem Children's Zone stia adottando un approccio più olistico alla pandemia, tessendo insieme una rete di servizi per aiutare le comunità a riprendersi e a ricominciare. Nel video, fa luce su maggiori dettagli sulla loro risposta onnicomprensiva di recupero dal COVID-19, incentrata su cinque aree primarie di bisogno, e sui loro programmi per diffonderla in scala negli Stati Uniti. (Questo ambizioso progetto fa parte dell'Audacious Project, l'iniziativa di TED per ispirare e finanziare il cambiamento globale).

more » « less
Video Language:
English
Team:
TED
Project:
TEDTalks
Duration:
06:36

Italian subtitles

Revisions