Return to Video

Il discorso di Martin Luther King “I Have a Dream” è coperto da copyright. Condividilo comunque.

  • 0:02 - 0:04
    #InternetFreedomDay
  • 0:04 - 0:05
    #MLKDay
  • 0:05 - 0:07
    Fight For The Future
  • 0:08 - 0:15
    Oggi, 18 Gennaio, è il primo anniversario della sconfitta del SOPA, il disegno di legge per la censura di Internet
  • 0:16 - 0:21
    E questo weekend, ricorre la commemorazione del Dr. Martin Luther King Jr.
  • 0:22 - 0:28
    La famosa frase del Dr. King, "Ho Fatto un sogno", è tanto importante oggi quanto lo era nel 1963.
  • 0:29 - 0:35
    Per onorare la sua memoria di combattente per la libertà, chiediamo a tutti di condividere questo video completo del suo storico discorso.
  • 0:36 - 0:40
    Ma "Ho Fatto un Sogno" è coperto da copyright. Quindi condividerlo è illegale.
  • 0:42 - 0:45
    Se il decreto SOPA fosse passato, tu avresti potuto andare in prigione per averlo fatto.
  • 0:46 - 0:50
    E interi siti avrebbero potuto essere chiusi solo per averlo linkato.
  • 0:51 - 0:56
    L'appello di Martin Luther King per la giustizia raziale è troppo importante per essere censurato da leggi sul copyright.
  • 0:57 - 1:00
    Celebra la tua libertà. Condividi questo video ora.
  • 1:00 - 1:09
    ["Un individuo ha una precisa responsabilità morale nel disobbedire a leggi ingiuste." -Dr. Martin Luther King, Jr.]
  • 1:15 - 1:17
    A.PHILIP RANDOLPH: A questo punto ho l'onore di presentarvi
  • 1:19 - 1:21
    il leader morale della nostra nazione,
  • 1:23 - 1:25
    Ho il piacere di presentarvi:
  • 1:25 - 1:28
    Dr. Martin Luther King, J-R!
  • 1:28 - 1:36
    [folla che gioisce]
  • 1:36 - 1:40
    DR. MARTIN LUTHER KIN, JR: Sono felice di unirmi a voi quest'oggi
  • 1:42 - 1:45
    in quella che passerà alla storia
  • 1:47 - 1:53
    come la più grande dimostrazione di libertà nella storia della nostra nazione
  • 1:53 - 2:01
    [folla che applaude]
  • 2:01 - 2:04
    Cento anni fa,
  • 2:07 - 2:11
    un grande Americano, nella cui ombra simbolica stiamo oggi,
  • 2:13 - 2:17
    ha firmato il Proclama di Emancipazione.
  • 2:19 - 2:21
    Questo fondamentale decreto fu
  • 2:22 - 2:27
    come un grande faro di speranza per milioni di schiavi Negri
  • 2:28 - 2:32
    bruciati nel fuoco dell'ingiustizia.
  • 2:34 - 2:37
    Venne come un'alba radiosa
  • 2:38 - 2:42
    a porre fine alla lunga notte della loro schiavitù.
  • 2:44 - 2:47
    Ma cento anni dopo,
  • 2:49 - 2:53
    I Negri non sono ancora liberi.
  • 2:55 - 2:57
    Cento anni dopo,
  • 2:59 - 3:05
    la vita del Negro è ancora tristemente paralizzata dai ceppi della segregazione
  • 3:06 - 3:09
    e dalle catene della discriminazione
  • 3:10 - 3:11
    Cento anni dopo,
  • 3:13 - 3:16
    il Negro vive in una triste isola di povertà
  • 3:18 - 3:22
    nel mezzo di un vasto oceano di prosperità materiale.
  • 3:22 - 3:24
    Cento anni dopo,
  • 3:24 - 3:28
    [folla che applaude]
  • 3:28 - 3:34
    il Negro langue ancora ai margini della società Americana
  • 3:35 - 3:39
    e vede sé stesso come un esule nella sua stessa terra.
  • 3:40 - 3:41
    Per questo siamo venuti qui oggi,
  • 3:43 - 3:46
    per rappresentare la nostra vergognosa condizione.
  • 3:47 - 3:52
    In un certo senso, siamo venuti nella capitale della nostra nazione, per cambiare un assegno.
  • 3:53 - 3:56
    Quando i fondatori della nostra repubblica
  • 3:57 - 4:03
    hanno scritto le magnifiche parole della Costituzione e della Dichiarazione di Indipendenza,
  • 4:04 - 4:07
    stavano firmando una cambiale
  • 4:08 - 4:11
    di cui ogni americano sarebbe divenuto l'erede.
  • 4:13 - 4:15
    Questa cambiale era una promessa che tutti gli unomini;
  • 4:17 - 4:20
    si, uomini neri come uomini bianchi;
  • 4:21 - 4:29
    avrebbero avuto garantito un alienabile diritto di vita, libertà, e ricerca della felicità.
  • 4:30 - 4:42
    È ovvio, oggi, che l'America è venuta meno alla sua promessa per quanto riguarda i suoi cittadini di colore.
  • 4:43 - 4:47
    Invece di onorare i suoi sacri obblighi,
  • 4:48 - 4:52
    l'America ha dato al popolo Negro un assegno falso.
  • 4:53 - 4:56
    Un assegno respinto per "fondi insufficienti".
  • 4:56 - 5:08
    [folla che gioisce]
  • 5:09 - 5:14
    Ma noi ci rifiutiamo di credere che la banca delle giustizia sia in bancarotta.
  • 5:14 - 5:17
    [folla che ride]
  • 5:17 - 5:24
    Ci rifiutiamo di credere che mancano fondi nelle casseforti delle opportunità di questa nazione.
  • 5:24 - 5:31
    Quindi siamo venuti a cambiare questo assegno , un assegno che ci darà, dietro nostra richiesta, le ricchezze della libertà
  • 5:31 - 5:33
    e la sicurezza della giustizia.
  • 5:33 - 5:43
    [folla che gioisce]
  • 5:43 - 5:46
    Siamo venuti in questo santuario anche
  • 5:48 - 5:52
    per ricordare all'America quanto sia pressante questa urgenza ora.
  • 5:54 - 5:56
    Non c'è più tempo
  • 5:57 - 6:03
    di indugiare nel lusso dell'apatia o di assumere i tranquillizzanti del gradualismo.
  • 6:04 - 6:09
    [folla che applaude]
  • 6:09 - 6:11
    Ora è il momento
  • 6:12 - 6:15
    di rendere reale la promessa di democrazia.
  • 6:16 - 6:17
    Ora è il momento
  • 6:18 - 6:25
    di sorgere dall'oscura e desolata valle della segregazione e illuminare il percorso della giustizia raziale.
  • 6:25 - 6:27
    Ora è il momento
  • 6:27 - 6:31
    [folla che applaude]
  • 6:31 - 6:37
    di sollevare la nostra nazione dalle sabbie mobili dell'ingiustizia raziale fino alla solida roccia della fratellanza.
  • 6:37 - 6:38
    Ora è il momento
  • 6:38 - 6:41
    [folla che applaude]
  • 6:41 - 6:45
    di rendere reale la giustizia per tutti i figli del Signore.
  • 6:46 - 6:48
    Sarebbe fatale per la nazione
  • 6:49 - 6:52
    trascurare l'urgenza del momento.
Title:
Il discorso di Martin Luther King “I Have a Dream” è coperto da copyright. Condividilo comunque.
Description:

Il 18 gennaio è l'Internet Freedom Day, l'anniversario della più grande protesta nella storia di internet. Il 21 gennaio è la giornata di Martin Luther King, il giorno in cui celebriamo uno dei più grandi attivisti per la libertà di tutti i tempi.
Celebrali entrambi prendendo parte a un piccolo atto di disobbedienza civile e condividi questo video dello storico discorso di Martin Luther King "I Have a Dream". L'invito del Dr. King alla giustizia raziale è tanto importante oggi quanto lo era nel 1963. Ma è coperto da copyright, e l'EMI controlla il diritto a pubblicarlo. Diverse versioni integrali sono state rimosse da YouTube in passato. La nostra legge sul copyriight dice che è illegale condividere questo video.
Come il Dr. King disse una volta "..un individuo ha una precisa responsabilità morale nel disobbedire a leggi ingiuste."

more » « less
Video Language:
English

Italian subtitles

Incomplete

Revisions Compare revisions