Italian subtitles

← La bellezza può aprire il cuore a conversazioni difficili?

Get Embed Code
30 Languages

Showing Revision 15 created 11/14/2020 by Nicoletta Pedrana.

  1. Credo ci sia della bellezza
  2. nell'ascoltare le voci di coloro
    che non sono stati ascoltati.
  3. ["Disegnando tende" 2014]

  4. ["Il Progetto Jerome
    (Catrame e Gesso) III," 2014]

  5. [Sotto un sole impietoso
    (Da uno spazio tropicale)," 2020]

  6. È un'idea complessa

  7. poiché le cose che devono essere dette
    non sono sempre piacevoli.
  8. Ma in qualche modo,
  9. se corrispondono alla verità,
  10. è ciò che le rende meravigliose.
  11. (Musica)

  12. C'è la bellezza estetica dell'opera

  13. che in alcuni casi funziona
    come un cavallo di Troia.
  14. Permette di aprire il cuore
    a conversazioni difficili.
  15. Magari venite attratti dalla bellezza
  16. e mentre siete ammaliati dalla tecnica,
  17. dal colore,
  18. dalla forma o dalla composizione,
  19. può darsi che si intrufoli
    la conversazione difficile.
  20. ["Billy Lee e Ona Judge
    Ritratti in Catrame," 2016]

  21. Ho imparato completamente
    da solo a dipingere

  22. passando il tempo nei musei
  23. e guardando le persone che –
  24. o meglio gli artisti –
    che mi avevano detto fossero i migliori.
  25. Guardando le opere di Rembrandt
    ["La ronda di notte"],

  26. Renoir ["La colazione dei canottieri"],

  27. Manet ["La colazione sull'erba"],

  28. diventa abbastanza evidente

  29. che se dovessi imparare
    a dipingere un autoritratto
  30. studiando queste persone,
  31. verrei messo alla prova
  32. nel creare il mix perfetto
    per il colore della mia pelle
  33. o della pelle dei miei familiari.
  34. Ci sono letteralmente delle formule,
    scritte in passato,
  35. che mi dicono come dipingere
    la pelle bianca,
  36. i colori che dovrei usare per la base,
  37. quali colori dovrei usare
    per i punti di luce nell'impasto,
  38. questo non esiste affatto
    per la pelle scura.
  39. Non esiste.
  40. Non esiste

  41. perché la realtà è che la nostra pelle
    non era considerata bella.
  42. L'immagine, il mondo rappresentato
    nella storia della pittura
  43. non mi rappresenta.
  44. Non riflette le cose a cui io
    attribuisco quel valore
  45. e il conflitto con cui lotto così spesso
  46. è che io amo la tecnica di questi dipinti,
  47. ho imparato dalla tecnica
    di questi dipinti
  48. e tuttavia so che non hanno
    niente a che fare con me.
  49. E così ci sono tanti di noi
    che stanno cambiando questa storia

  50. semplicemente per dire "noi c'eravamo".
  51. Il fatto che non foste in grado di vedere
    non vuol dire che noi non fossimo lì.
  52. Eravamo lì.
  53. Eravamo qui.
  54. Abbiamo continuato
    ad essere visti come non belli,
  55. ma lo siamo
  56. e siamo qui.
  57. Molte delle cose che creo
  58. finiscono per essere tentativi,
    forse futili, di rafforzare questa idea.
  59. ["Disegnando tende," 2014]

  60. ["Guardare attraverso il tempo," 2018]

  61. Anche se ho avuto
    una formazione occidentale,

  62. il mio occhio è ancora attratto
    dalle persone che mi assomigliano.
  63. E quindi alcune volte nei miei lavori,
  64. ho usato strategie come coprire
    di bianco il resto dell'opera
  65. per focalizzarsi sul personaggio
    che altrimenti passerebbe inosservato.
  66. Ho eliminato altri personaggi dal dipinto:
  67. primo, per enfatizzare la loro assenza
  68. e secondo, per farvi focalizzare
    sulle altre persone nell'opera.
  69. ["Flebo (Da uno spazio tropicale)," 2020]

  70. Così "Il progetto Jerome" esteticamente
    attinge a centinaia di anni

  71. di pittura di icone religiose,
  72. ["Il progetto Jerome
    (La mia perdita)," 2014]

  73. una sorta di struttura estetica
    che era riservata alla Chiesa,

  74. riservata ai santi.
  75. ["Madonna e bambino"]

  76. ["Foglio di salterio greco
    e Nuovo Testamento"]

  77. ["Cristo Pantocratore"]

  78. Questo progetto è un'esplorazione
    del sistema di giustizia penale,

  79. senza porsi la domanda "Queste persone
    sono innocenti o colpevoli?"
  80. ma: "È questo il modo in cui dovremmo
    comportarci con i nostri cittadini?"
  81. Ho iniziato una serie di opere
  82. perché dopo essere stato
    separato da mio padre
  83. per quasi 15 anni,
  84. ho riallacciato i rapporti con lui e...
  85. Non sapevo proprio come trovare
    uno spazio per lui nella mia vita.
  86. Come la maggior parte
    delle cose che non capisco,
  87. le risolvo in studio.
  88. E così ho iniziato a fare questi ritratti
    di foto segnaletiche
  89. perché feci una ricerca su Google
    su mio padre,
  90. chiedendomi solo cosa fosse successo
    in questi 15 anni.
  91. Dove era finito?
  92. E ho trovato la sua foto segnaletica,
    il che ovviamente non era una sorpresa.
  93. Ma in quella prima ricerca ho trovato
    altri 97 uomini neri
  94. con lo stesso nome e cognome
  95. e ho trovato le loro foto segnaletiche,
    e quello – quello è stato una sorpresa.
  96. E non sapendo cosa fare,
  97. ho iniziato a dipingerli.
  98. All'inizio, il catrame era una formula
    che mi permetteva di capire

  99. quanto della vita di questi uomini fosse
    andato perduto con l'incarcerazione.
  100. Poi ho smesso di usarlo
  101. e il catrame ha assunto
    un valore molto più simbolico
  102. man mano che andavo avanti,
  103. perché mi sono reso conto
  104. che la quantità di tempo
    trascorso in prigione è solo l'inizio
  105. di quanto influirà
    sul resto della tua vita.
  106. Quindi in termini di bellezza
    all'interno quel contesto

  107. so da amici e familiari
  108. che sono stati in carcere,
  109. che sono attualmente in carcere,
  110. che le persone
    vogliono essere ricordate.
  111. Le persone vogliono essere viste.
  112. Rinchiudiamo le persone in prigione
    per molto tempo
  113. in alcuni casi,
  114. per l'unica cosa sbagliata
    che hanno commesso.
  115. Quindi in un certo senso,
  116. è un modo per dire semplicemente
  117. "Ti vedo.
  118. Ti vediamo."
  119. E penso che un gesto come questo
  120. sia bellissimo.
  121. Nel dipinto "Dietro al mito
    della benevolenza",

  122. c'è questa specie di tenda
    di Thomas Jefferson
  123. dipinta e spostata indietro per mostrare
    una donna nera nascosta.
  124. Questa donna nera è
    al tempo stesso Sally Hemings,
  125. ma è anche tutte le altre donne nere
  126. che erano in quella
    piantagione a Monticello
  127. e in tutte le altre.
  128. L'unica cosa che sappiamo
    su Thomas Jefferson
  129. è che credeva nella libertà,
  130. forse con maggiore forza di chiunque altro
    abbia mai scritto sull'argomento.
  131. E se sappiamo che è vero,
    se crediamo che sia vero,
  132. allora l'unica cosa caritatevole
    da fare in quel contesto
  133. sarebbe stato di estendere quella libertà.
  134. Perciò in questo lavoro
  135. ho utilizzato due dipinti separati
  136. che sono costretti insieme
    l'uno sull'altro
  137. per enfatizzare il rapporto tumultuoso
    tra nero e bianco
  138. in queste opere.
  139. Perciò, quella...
  140. quella contraddizione,
  141. quella devastante realtà
    che è sempre nascosta dietro le tende,
  142. quello che sta succedendo nelle
    relazioni razziali in questo paese...
  143. Questo è il senso del dipinto.
  144. Il nome di questo dipinto è
    "Un'altra lotta per la memoria".

  145. Il titolo parla di ripetitività.
  146. Il titolo si riferisce alla violenza
    contro le persone nere
  147. da parte della polizia
  148. che esiste e continua ad accadere
  149. e che stiamo vedendo accadere di nuovo.
  150. Il dipinto è visto
    come un dipinto su Ferguson.
  151. Non è che non sia su Ferguson,
  152. ma allo stesso tempo non è nemmeno
    che non sia su Detroit,
  153. o che non sia su Minneapolis.
  154. Ho iniziato questo dipinto perché

  155. durante un viaggio a New York
  156. per vedere alcune delle mie opere
    con mio fratello,
  157. dopo aver passato ore a camminare
    dentro e fuori le gallerie,
  158. alla fine siamo stati fermati
    da un'auto della polizia sotto copertura
  159. nel mezzo della strada.
  160. Questi due agenti di polizia,
    con le pistole in mano,
  161. ci hanno detto di fermarci.
  162. Ci hanno messo contro il muro.
  163. Mi hanno accusato di aver rubato
    delle opere d'arte
  164. da una galleria nella quale
    io stesso stavo esponendo le mie opere.
  165. E mentre se ne stavano lì,
    tenendo le armi in mano,
  166. ho chiesto all'agente che differenza
    ci fosse tra la mia cittadinanza
  167. e quella di tutte le altre persone
  168. che non erano state disturbate
    in quel momento.
  169. Mi ha risposto che
    ci stavano seguendo da due ore
  170. e che avevano ricevuto delle lamentele
    riguardo degli uomini neri,
  171. due uomini neri che entravano
    e uscivano da gallerie.
  172. Quel dipinto parla della realtà
  173. e la vera domanda non è
  174. se questo accadrà di nuovo,
  175. ma quando.
  176. Questa ultima serie di lavori si chiama
    "Da uno Spazio tropicale".

  177. Questa serie di dipinti
    racconta delle madri nere.
  178. Questa serie di dipinti si svolge
    in un mondo supersaturato,
  179. forse surreale,
  180. non molto lontano da quello
    in cui viviamo.
  181. Ma in questo mondo
  182. i bambini di queste donne nere
  183. stanno scomparendo.
  184. Ciò di cui parla veramente
    questo lavoro è il trauma,
  185. le cose che le donne nere
    e le donne di colore in particolare
  186. nella nostra comunità
  187. devono affrontare
    per mettere i loro figli
  188. sulla giusta strada nella vita.
  189. Ciò che mi incoraggia

  190. è che questa mia arte
  191. mi ha dato l'opportunità
  192. di lavorare con i giovani
    nella mia comunità.
  193. Sono abbastanza certo che le risposte
    non siano dentro di me,
  194. ma credo fermamente
  195. che possano essere dentro di loro.
  196. "NXTHVN" è un progetto
    iniziato circa cinque anni fa.

  197. NXTHVN è un'incubatore artistico
    di 40.000 metri quadrati
  198. nel cuore del quartiere di Dixwell
  199. a New Haven, Connecticut.
  200. Questo è principalmente
    un quartiere nero e latino.
  201. È un quartiere che ha
    la storia del jazz ad ogni angolo.
  202. Il nostro quartiere, sotto molti aspetti,
    è stato disinvestito.
  203. Le scuole stanno lottando per preparare
    veramente la nostra popolazione
  204. per il futuro che le attende.
  205. So che la creatività è un bene essenziale.
  206. C'è bisogno di creatività
  207. per riuscire ad immaginare un futuro
  208. che è diverso da quello che hai davanti.
  209. Così ogni artista nel nostro programma
    ha un assistente di studio dalla scuola:
  210. c'è uno studente del liceo
    che viene dalla città di New Haven
  211. che lavora con loro
    e impara il loro mestiere,
  212. impara la pratica.
  213. E abbiamo visto il modo in cui
  214. portare le persone
    verso il potere della creatività
  215. possa cambiarle.
  216. La bellezza è complicata,
  217. a causa di come la definiamo.

  218. Penso che bellezza e verità
  219. siano in qualche modo intrecciate.
  220. C'è qualcosa
  221. di bello
  222. nel dire la verità.
  223. Ovvero:
  224. l'atto stesso di dire la verità
  225. e la miriade di modi in cui si manifesta-
  226. qui si trova la bellezza.