Italian subtitles

← Configurare 'Parametri URL' negli Strumenti per i Webmaster

Se sei il webmaster di un sito che usa dei parametri nei propri URL e vuoi aiutare Google a scansire piu' efficientemente il tuo sito, Maile Ohye ti dara' indicazioni, per la maggior parte dei casi, su come configurare 'Parametri URL' negli Strumenti per i Webmaster.

Get Embed Code
13 Languages

Subtitles translated from English Showing Revision 10 created 12/19/2012 by fabio.

  1. Ciao, sono Maile Ohye. Sono un membro del Google's webmaster support team
  2. e vorrei aiutarti a capire meglio come usare la funzione 'Parametri URL'
  3. degli Strumenti per i Webmaster.
  4. 'Parametri URL' e' una funzione piuttosto avanzata, per cui alcune di queste informazioni potrebbero risultare
  5. piu' difficili di quanto uno potrebbe aspettarsi. Prima di continuare, consulta per favore
  6. la pagina 'parametri URL' per vedere se hai un messaggio di Google indicante che abbiamo gia'
  7. una buona copertura-visite del tuo sito e che percio' non serve apportare cambiamenti
  8. alla funzione. Il messaggio sarebbe "Utilizza questa funzione
  9. soltanto se sei sicuro del funzionamento dei parametri.
  10. L'errata esclusione degli URL potrebbe comportare
  11. la scomparsa di molte pagine dai risultati di ricerca."
  12. Per tutti quelli a cui appare il messaggio siete a posto e non serve continuare
  13. questo video, ma per tutti gli altri che non vedono il messaggio, continuate a seguirmi.
  14. Uno dei consigli maggiormente utili e' che l'uso improprio della funzione 'parametri URL' potrebbe
  15. portare a non vedere piu' pagine nella ricerca. Ripeto, e' una funzione avanzata.
  16. Le impostazioni nei parametri URL vengono usate da Google come un aiuto al nostro processo di scansione.
  17. Per direttive piu' decise userai cose come l'inibizione con 'robot.txt'
  18. o la meta 'noindex', ma usare i parametri URL e' comunque molto utile.
  19. Nel 2010, Google store ha venduto solamente 160 prodotti e sembrerebbe una cosa piuttosto
  20. facile da scansire. Ma il fatto e' che in realta' quei 160 prodotti hanno creato 380.000 URL.
  21. Questi URL sono stati creati da diversi tipi di navigazione. Per cui Googlebot,
  22. in termini di scansione del tuo sito, non vede solo, diciamo, 200 singoli URL ma in realta'
  23. deve stabilire quali URL scansire tra le 380.000 che verrebbero create.
  24. Capisci quindi che Googlebot debba essere piu' efficiente osservando questi due URL:
  25. dunque la prima dice "categoria=You Tube". Supponamo che questo URL rimandi a 20 singoli
  26. elementi della pagina. Ma nel secondo URL c'e' "categoria=You Tube&taglia=media"
  27. Sono esattamente gli stessi elementi ma ora, diciamo, ridotti a cinque, a causa
  28. del parametro "taglia=media". Quindi in questo caso Google preferirebbe percorrere
  29. il primo URL e visualizzare tutti i 20 elementi piuttosto che ripetere il passaggio per entrambe le URL
  30. e rivedere gli stessi cinque elementi.
  31. In sostanza, i dati inseriti in 'parametri URL' ci aiuta a capire meglio il tuo sito
  32. cosi' da poterlo scansire piu' efficientemente. In questo modo noi evitiamo di ripercorrere duplicati
  33. e cio' risparmia banda di trasmissione e aiuta a focalizzarci sui tuoi singoli contenuti piuttosto che
  34. scansire continuamente le stesse informazioni. Ma se vuoi che siano eliminate degli URL,
  35. puoi andare a 'Rimozione URL' degli 'Strumenti per i Webmaster'. Ripeto, la funzione Parametri URL serve a scansire
  36. con piu' efficienza, non serve a rimuovere o a inibire come 'robots.txt'.
  37. Un'altra informazone di base che tengo a citare e' che il markup di pagina
  38. e' ancora preso in considerazione in tandem con i parametri URL. Quindi se hai un markup di pagina
  39. come 'rel=canonical' o 'rel=next', 'rel=prev' o 'rel= alternate hreflang=x' va bene
  40. e puo' ancora essere usato da Google, anche se stai usando parametri URL. Assicurati solo che
  41. noi possiamo ancora scansire la tua pagina, cioe' che robot.txt non l'inibisce o che tu non l'abbia
  42. impostato come non percorribile nei parametri URL. Soltanto se e' possibile scansire la tua pagina noi possiamo
  43. usare il markup di pagina.
  44. Dato che abbiamo esaurito le informazioni di base, parliamo ora dei tipi di URL
  45. idonei per questa funzione. Eccone una dal Google Store. Dice:
  46. 'categoria=ufficio'. Altri URL potrebbero essere cose tipo 'categoria=abbigliamento' oppure
  47. 'categoria=abbigliamento&taglia=media'. Questi URL sono utilizzabili per la funzione perche'
  48. arrivano in coppie chiave-valore o nome-valore. La forma e' 'chiave=valore"
  49. ed eventualmente '&' e poi 'chiave2=valore2' e Google, quando
  50. trova questi parametri, tratta questo URL allo stesso modo di quest'altro, perche' l'ordine
  51. dei parametri non e' importante.
  52. Gli URL non idonei per questa funzione sono quelle che non usano la forma chiave-valore .
  53. Percio' se un sito usa dei segni '+' per separare i parametri o usa
  54. una struttura a directory o una codifica proprietaria, nessuno di questi URL
  55. potra' essere realmente utilizzata, dato che questa funzione esige la coppia nome-valore.
  56. Bene. Lo so, e' stata una lunga introdizione, ma ora addentriamoci davvero nella funzione.
  57. Il primo step e' di specificare quei parametri che non cambiano i contenuti della pagina. Ti potrai percio' chiedere:
  58. "ho dei parametri che non influiscono sui contenuti della pagina?", cose tipo ID di sessione [SID],
  59. ID [utente] affiliato o tracking ID? Questo tipo di parametri non cambiano i contenuti e quindi nella funzione
  60. li puoi segnare come 'non influisce sui contenuti' e una volta fatto questo Webmaster
  61. Tools mettera' un relatvo URL di riferimento e Googlebot agira' di conseguenza.
  62. Terminato il primo step per tutti i parametri che non cambiano i contenuti di pagina,
  63. passiamo allo step due che e' diviso in due parti: la prima parte per specificare
  64. i parametri che cambiano i contenuti. Quindi selezionerai "Si', modifica, riordina o limita
  65. i contenuti della pagina" e potrai scegliere tra diversi effetti tra cui, ordina
  66. limita, specifica, ecc. e approfondiremo questo argomento piu' avanti. La parte successiva
  67. e' lo steb 2b in cui specificare il comportamento di preferenza per Googlebot. Quindi, specificato il parametro,
  68. come vuoi che Googlebot scansisca quegli URL? E ne parleremo
  69. ancora anche di questo.
  70. .
  71. Il primo parametro che vorrei trattare e' il parametro 'sort' (ordina). Inizieremo da qui,
  72. ma e' un parametro piuttosto complicato da impostare. Il parametro 'ordina' e' formato di solito da
  73. "ordina=prezzo_crescente" o "classe=piuVenduto", qualsiasi tipo
  74. di parametro che cambi l'ordine di presentazione dei contenuti, sono detti parametri di ordinamento.
  75. Una volta stabilito quali siano i parametri di ordinamento del tuo sito, la prossima fase e'
  76. specificare il comportamento che si preferisce tenga Googlebot quando trova URL con questo parametro.
  77. Adesso viene il difficile: abbiamo qui due scenari, iniziamo dal
  78. primo. Potresti chiederti: "il parametro ordina e' facoltativo in tutto il mio sito, cioe'
  79. non viene mai visualizzato di default, ma soltanto per selezione manuale"?
  80. Se la risposta e' "si'", cioe' "si' e' facoltativo per tutto il sito",
  81. allora passa alla seconda domanda: "Googlebot puo' trovare tutto cio' che e' importante se il parametro ordina
  82. non e' visualizzato?" nel senso che noi possiamo percorrere tutti gli elementi anche senza il parametro
  83. 'ordina' nelle URL. Se la risposta e' "si'" cosi' come la prima, allora
  84. puoi probabilmente specificare il parametro "Nessun URL". Una volta selezionato
  85. questo valore, verifica che le URL di esempio in Strumenti per Webmaster siano infatti
  86. non ricorrenti, cioe' non duplicati e che gli URL ricorrenti, gli URL che
  87. vuoi siano realmente scansite e indicizzate, siano raggiungibili dalla normale navigazione degli utenti.
  88. Se la prima proposta di ordinamento non fa al caso del tuo sito, forse
  89. lo sara' la seconda. Nella seconda proposta, se gli stessi valori di ordinamento
  90. sono usati costantemente in tutto il sito, la domanda che potrai farti e': "in tutto il mio sito
  91. vengono usati gli stessi valori di ordinamento?". Un tipico esempio di risposta negativa
  92. potrebbe essere se sei il webmaster di un sito che vende monete e raccolte di monete. Quindi per
  93. le tue monete potresti avere "ordina=anno-di-emissione",
  94. ma cio' non vale anche per le raccolte di monete, quindi non vengono usati sempre gli stessi valori.
  95. Se la risposta alla prima domanda e' "si'", allora puoi fartene anche una seconda,
  96. che e': "se un utente cambia il valore di ordinamento, il numero di elementi rimane lo stesso?".
  97. Se la risposta e' anche qui "si'" allora probabilmente potrai specificare il parametro
  98. "Solo gli URL con valore x", dove 'x' e' uno dei valori usati nel sito.
  99. Se nessuna di queste proposte riguardano il tuo parametro di ordinamento, allora potresti scegliere
  100. "Lascia decidere a Googlebot".
  101. Il secondo parametro che vorrei considerare e' il parametro "Circoscrive". Esso filtra
  102. i contenuti della pagina visualizzando un sottoinsieme degli elementi totali. Lo avrai probabilmente gia' visto
  103. in un sito di e-commerce, dove l'utente ha la possibilita' di scegliere se vuol vedere
  104. solo elementi a meno di 25 dollari o tra i 25 e i 49.99. Tutto cio' circoscrive
  105. l'insieme di tutti gli elementi.
  106. Esempi per il parametro "circoscrive" sono "taglia=M", "minore_di=25"
  107. o "colore=blu". Se il parametro "circoscrive" mostra meno contenuti utili, cioe' contenuti che sono
  108. soltanto un sottoinsieme di cio' che mostrerebbe un URL piu' 'utile', che non comprende quel
  109. parametro, potresti quindi selezionare "Nessun URL". Un esempio di URL 'utile'
  110. e' "categoria=You Tube" mentre un URL meno 'utile' e' "categoria=You Tube&taglia=M".
  111. .
  112. Qui io potrei specificare "taglia" come parametro che circoscrive e poi, visto che mostrerebbe meno
  113. contenuti utli, posso indicare "Nessun URL". Ma prima di specificare questo e' bene verificare
  114. prima un paio di cose. Primo, assicurarsi che il parametro che circoscrive non filtri pure
  115. pagine utili che vorresti vengano mostrate nei risultati di ricerca. Mettiamo tu abbia pagine con
  116. marche o categorie che vorresti siano viste dagli utenti, assicurati che selezionando "Nessun URL"
  117. non vengano coinvolte proprio quelle pagine. Secondo, verifica che gli URL
  118. di esempio mostrati in Strumenti per i Webmaster, mostrino realmente contenuti
  119. 'non-utili', se paragonate agli URL-genitore. Ripeto, vedendo contenuti tipo
  120. "categoria=You Tube&taglia=M", sai gia' che "taglia=M" e' un parametro
  121. che non e' utile.
  122. Se la funzionalita' "Nessun URL" non ti sembra adatta per il tuo sito, in quanto coinvolge
  123. troppe pagine di marchi o categorie importanti forse e' meglio "Lascia decidere a Googlebot".
  124. Il prossimo parametro e' "Specifica". "Specifica" determina i contenuti visualizzati nella pagina.
  125. Per esempio: "itemid=maglietta-android" o "SKU=495". Il parametro "Specifica"
  126. e' responsabile dei contenuti, quindi selezionerai "Ogni URL".
  127. Dopo "Specifica" c'e' "Traduce".
  128. A meno che tu non voglia escludere certi linguaggi da certi risultati di ricerca,
  129. per esempio, traduzioni automatiche, e' dunque preferiblie che
  130. selezioni "Ogni URL".
  131. A latere, un'ottima abitudine che vorrei citare, ma non e' assolutamente obbligatorio,
  132. e' di mettere i tuoi contenuti originali tradotti, non in un parametro URL, ma piuttosto in
  133. una sotto-cartella o sotto-directory. I motivi per fare cio' sono che
  134. aiuta Google a capire meglio la struttura del tuo sito. E cio' vale sia
  135. per i contenuti tradotti o quelli originali.
  136. L'ultimo parametro e' "Numera le pagine". "Numera le pagine" mostra una pagina tra una sequenza
  137. multi-pagina. Ad esempio "pagina=3", "elementiVisibili=10-30" o
  138. "indice-iniziale=20". Con "Numera le pagine", dato che vorrai che ogni pagina sia scansita da noi per tutti gli elementi.
  139. sceglierai presumibilmente "Ogni URL".
  140. Complimenti, sei riuscito a seguire l'intera discussione sui diversi parametri
  141. e il comportamento desiderato di Googlebot. Ora torna al tuo sito e ripeti questo
  142. processo per tutti i diversi parametri che possiedi. Non serve che tu lo faccia per ogni
  143. singolo parametro, ma inseriscine solo alcuni e specificando il corretto comportamento di Googlebot
  144. potrai davvero migliorare la tua efficienza di scansione.
  145. Abbiamo quasi finito, ma forse ti farai un'ultima domanda, cioe': "che si fa in caso di
  146. parametri multipli in un solo URL", per esempio: "SKU=234&pagina=3&ordina=prezzo"
  147. eccetera"? Come funziona 'parametri URL' quando ci sono da specificare piu' parametri?
  148. La risposta e', ricorda che 'parametri URL' serve a scansire il tuo sito piu' efficientemente.
  149. Dunque, immagina tutti gli URL che noi conosciamo del tuo sito, mettiamo sia Google store con
  150. tutti i 380.000 URL pronti a essere scansiti, e compiamo il processo
  151. di eliminazione, non inclusione, guidato da ognuna
  152. delle tue impostazioni in 'parametri URL', per sfoltire lentamente gli URL da non scansire.
  153. Al termine, otterremo un sottoinsieme minimo di URL 'buone'.
  154. Riassumendo: se ora hai preso confidenza con 'parametri URL', usa per favore questa funzione
  155. per una piu' efficiente scansione del tuo sito. Potresti incominciare a specificare quei parametri
  156. che non cambiano i contenuti della pagina, che sono i piu' semplici e poi, dopo aver terminato
  157. questo step, il prossimo sara' di specificare i parametri che cambiano i contenuti delle pagine. E ricorda,
  158. se non riesci a capire, non fare. Per piacere: "Lascia decidere a Googlebot".
  159. Di nuovo, i parametri di ordinamento: se il tuo sito non usa i parametri di ordinamento
  160. nell'URL di default, usa "Nessuna URL" oppure se per tutte le altre viene usato sempre lo stesso valore di
  161. ordinamento, usa "solo gli URL con valore x". Per "Circoscrive", se i tuoi parametri filtrano pagine
  162. 'non-utili' per le ricerche, come 'taglia' o 'prezzo', dovrai scegliere "Nessun URL".
  163. Assicurati solo di ricontrollare che nessuna pagina 'importante' venga esclusa.
  164. Per "Specifica" di solito si usa "Ogni URL" e lo stesso vale per "Traduce"
  165. e "Numera le pagine".
  166. Yay! Penso di aver dato abbastanza informazioni sui "parametri URL". Ecco dei link con ulteriori
  167. risorse se vorrai altro aiuto. Ti ringrazio e ti saluto.