YouTube

Got a YouTube account?

New: enable viewer-created translations and captions on your YouTube channel!

Italian subtitles

← Proteggiamo gli oceani come abbiamo fatto per i parchi nazionali

Get Embed Code
24 Languages

Showing Revision 20 created 11/21/2018 by Elena Montrasio.

  1. Tra tutti i miei ricordi d'infanzia,

  2. ce n'è uno che spicca su tutti gli altri.
  3. Si tratta di quella volta
    che i miei coraggiosi genitori
  4. noleggiarono un camper,
    vi caricarono me e i miei fratelli
  5. e si diressero a ovest
    della nostra Minneapolis,
  6. verso il Parco nazionale di Yellowstone.
  7. Vedemmo tutti i luoghi d'interesse,
    come i geyser, ci fermammo alle Badlands,
  8. ma più dei luoghi, ricordo
    questo viaggio come un'avventura.
  9. Questo fu il mio primo contatto
    con il selvaggio West.

  10. Ma fu solo quando diventai più grande
  11. e imparai qualcosa di più
    sul sistema dei Parchi Nazionali
  12. che mi resi conto
    di quanto fossi fortunato.
  13. Primo, per aver fatto quell'esperienza,
  14. ma anche perché, centinaia di anni fa,
  15. le persone ebbero la lungimiranza
    di preservare i luoghi migliori,
  16. i migliori ecosistemi del paese per tutti.
  17. E per le generazioni future.
  18. E per capire veramente
    quanto sia stata saggia questa idea,
  19. dobbiamo ridare un'occhiata alla storia
    del Servizio dei Parchi Nazionali.
  20. Molti sanno che il primo parco nazionale
    è stato Yellowstone, fondato nel 1872.

  21. Molti pensano a John Muir,
    il poeta e naturalista
  22. che fu molto lungimirante
  23. nello stimolare le persone
    alla salvaguardia,
  24. alla protezione dei luoghi
    più belli del pianeta.
  25. Veniva ascoltato dai piani alti.
  26. Ad esempio, Teddy Roosevelt e John Muir
  27. che andarono a fare trekking a Yosemite,
    quando il primo era presidente,
  28. per quattro giorni, totalmente
    irrintracciabili, solo loro due.
  29. Riuscite a immaginare adesso un presidente
  30. che sparisca dalla circolazione
    per quattro giorni?
  31. (Risate)

  32. Niente tweet.

  33. (Risate) (Applausi)

  34. Mi piace quest'idea.

  35. (Applausi)

  36. Muir ebbe una forte influenza
    su Theodore Roosevelt,

  37. che creò decine di parchi nazionali,
  38. centinaia di migliaia di ettari
    di riserve naturali nazionali.
  39. Furono azioni importanti
    ma la questione non era ancora chiusa.
  40. A meno di 10 anni dalla creazione
    di tutti questi nuovi luoghi,
  41. il loro futuro era molto incerto.
  42. E fu solo quando Stephen Mather,
  43. un uomo d'affari di Chicago,
  44. scrisse una lettera al Dipartimento
    degli Interni, dove diceva:
  45. "Non state facendo un bel lavoro
    con la protezione di questi luoghi"
  46. che venne fatto qualcosa.
  47. Il Dipartimento degli Interni gli rispose:
  48. "Signor Mather, se ci tiene così tanto,
  49. perché non viene a Washington
    e ci pensa lei?"
  50. (Risate)

  51. E lui lo fece.

  52. Cominciò a lavorare
    al Dipartimento degli Interni
  53. ma soprattutto avviò una campagna.
  54. Nel 1914 tenne un incontro
    a due isolati da qui,
  55. alla California Hall,
  56. dove riunì i sovrintendenti
    del parco e qualche altra persona
  57. interessata a questa idea di salvaguardia.
  58. Elaborarono un progetto
    e abbozzarono una campagna
  59. che nel 1916 portò alla creazione
    del Servizio dei Parchi Nazionali.
  60. Questo è molto importante.
  61. Perché passarono dall'idea
    di dover proteggere questi luoghi
  62. a un vero e proprio piano,
  63. un modo per reclutare persone
    e portare avanti quell'idea
  64. per le generazioni future,
  65. in modo che bambini come me
    possano fare questa fantastica esperienza.
  66. Questa è la storia
    dei Parchi Nazionali sulla terraferma.

  67. Per gli oceani,
    di cui vi voglio parlare oggi,
  68. la storia è completamente diversa.
  69. E siamo precisamente 100 anni indietro.
  70. La prima riserva marina
    fu creata nel 1972.
  71. Dopo la fuoriuscita di petrolio
    a Santa Barbara,
  72. la gente si interessò a questo concetto
  73. e volle applicarlo all'ambiente acquatico.
  74. Abbiamo avuto il nostro John Muir,
    che è la Dott.ssa Sylvia Earle,
  75. che è stata un'instancabile sostenitrice
  76. della creazione di aree marine
    protette in tutto il mondo.
  77. So che ci sono
    molte cattive notizie sugli oceani,
  78. inquinamento da plastica,
    sbiancamento del corallo, pesca sregolata,
  79. e a volte è difficile
    sopportare tutto questo.
  80. Ma questa idea di proteggere
    alcuni luoghi sta funzionando.
  81. La scienza ci dice
    che se isoliamo questi posti,
  82. la natura tornerà e potremo mantenere
    gli oceani in salute.
  83. Quindi, sappiamo che questa idea funziona.
  84. E la Dott.ssa Earle è stata influente
    come John Muir con le amministrazioni.
  85. George W. Bush e Obama sono stati
    entrambi presidenti amanti degli oceani
  86. che hanno creato in tutto il paese
    aree marine protette.
  87. Non è un'idea conservatrice o liberale,
  88. non è neanche un'idea americana,
  89. è solo una buona idea.
  90. (Risate)

  91. (Applausi)

  92. Ma --

  93. (Applausi)

  94. Eccoci qui, qualche anno dopo.

  95. Ora l'amministrazione propone
    di ridurre molti dei progressi
  96. che abbiamo fatto negli ultimi 20 anni.
  97. Quindi, non piangete, organizzatevi.
  98. Dobbiamo fare ciò che fece
    Stephen Mather 100 anni fa.
  99. Dobbiamo avviare una campagna
    per far conoscere alla gente questa idea.
  100. Abbiamo bisogno di un'associazione
    di scienziati volontari per l'oceano.
  101. Ho visto scorci di questo futuro,
    e so che è possibile.
  102. Io e il mio amico Erik abbiamo cominciato
    a costruire robot sottomarini,

  103. delle piccole fotocamere che nuotano,
    con luci che si possono vedere sott'acqua.
  104. Abbiamo iniziato a crearli
    nel suo garage cinque anni fa
  105. e li abbiamo visti diventare una comunità
    di migliaia di persone di tutto il mondo,
  106. che credono che tutti
    debbano avere accesso a questi luoghi.
  107. Tutti meritiamo gli strumenti
    per andare a esplorare.
  108. Laura James con il suo robot ha scoperto
  109. che le stelle marine della sua zona
    stavano morendo.
  110. E ha avviato una campagna
    scientifica volontaria,
  111. raccolto dati e parlato della sindrome
    da deperimento delle stelle marine
  112. per cercare di capire
    che cosa stava succedendo in quella zona.
  113. Ci sono storie di pescatori messicani
  114. che usavano i robot per creare
    aree marine protette
  115. dove deponevano le uova le cernie striate
    per proteggere il futuro di questa specie.
  116. È una cosa meravigliosa.
  117. Abbiamo capito che se si danno
    strumenti alle persone,
  118. loro faranno la cosa giusta.
  119. Ma dobbiamo fare un passo avanti.

  120. In realtà, penso che possiamo rispolverare
    il manuale di Stephen Mather.
  121. Che cosa fece lui?
  122. La prima cosa che fece
    fu concentrarsi sull'infrastruttura.
  123. Il 1914 non era solo il tempo dei parchi,
  124. era anche il tempo delle automobili,
  125. la Model T usciva
    dalla catena di montaggio,
  126. e Stephen Mather capì
  127. che sarebbe stato un elemento
    importante della cultura americana.
  128. Così collaborò con le associazioni
    delle autostrade del paese
  129. per costruire grandi e belle autostrade
    fuori da questi parchi.
  130. E funzionò: praticamente inventò
    il campeggio per auto.
  131. Sapeva che se le persone
    non fossero andate in questi posti,
  132. non se ne sarebbero innamorate
    né interessate.
  133. Ebbe un'idea davvero brillante.
  134. La seconda cosa che fecero

  135. fu concentrarsi
    sulla filantropia visionaria.
  136. Stephen Mather era un uomo d'affari
    di successo di Chicago,
  137. e quando l'associazione di un parco
    aveva bisogno di fondi,
  138. quando un'associazione autostradale
    aveva bisogno di fondi,
  139. firmavano gli assegni
    e le cose accadevano.
  140. C'è una bella storia
    sul suo amico William Kent,
  141. che scoprì che c'era un piccolo fazzoletto
    di sequoie rimaste ai piedi del Monte Tam,
  142. così acquistò in fretta il terreno
  143. e lo donò all'impegno
    di questo Parco Nazionale.
  144. Oggi è il Muir Woods,
  145. uno dei parchi nazionali
    più famosi di tutto il paese.
  146. I miei genitori sono venuti dal Minnesota,
  147. e non sono affatto interessati
    al mio intervento,
  148. parlano solo di andare al Muir Woods.
  149. (Risate)

  150. L'ultima cosa è essenziale.

  151. Stephen Mather si concentrò sull'impegno.
  152. In uno dei primi incontri
    su questo nuovo sistema, e disse:
  153. "Se sei uno scrittore, parlane.
  154. Se sei un imprenditore,
    dillo ad associazioni e società.
  155. Se lavori per il governo,
    approva i regolamenti".
  156. Tutti avevano un compito.
  157. "Ognuno di voi ha un ruolo da svolgere
  158. nella protezione di questi luoghi
    per le generazioni future".
  159. Ognuno di voi, tutti voi.
  160. Mi piace.
  161. Il piano è questo: semplice,
    con soli tre punti.

  162. Penso che noi possiamo fare lo stesso.
  163. Questo è un titolo di quando Obama creò
  164. il Monumento nazionale marino
    di Papahanaumokuakea:
  165. "Molto da vedere, ma buona fortuna
    perché ci arriviamo".
  166. Come Mather, dovremmo concentrarci
    sulla tecnologia del nostro tempo.
  167. Tutte queste nuove, meravigliose
    infrastrutture digitali
  168. possono essere costruite
    per far avvicinare le persone agli oceani.
  169. Il Santuario Marino Nazionale
  170. ha creato dei meravigliosi
    video a 360° in realtà virtuale,
  171. dove puoi effettivamente
    vedere questi luoghi.
  172. Il nostro team continua
    a creare nuovi strumenti.

  173. Questo è l'ultimo,
    è il drone subacqueo Trident.
  174. È un sottomarino, è agile,
    entra in uno zaino,
  175. può scendere fino a 100 metri,
    più in profondità di gran parte dei sub.
  176. Può vedere ambienti a cui la maggior parte
    delle persone non ha mai avuto accesso.
  177. Stanno arrivando nuovi strumenti
    e ne abbiamo bisogno di migliori.
  178. Possiamo usare
    anche filantropi più visionari.
  179. Quando io ed Erik cominciammo,
    non avevamo soldi,

  180. costruivamo tutto questo nel suo garage.
  181. Ma andammo su Kickstarter.
  182. E trovammo più di 1.800 persone.
  183. Qui abbiamo raccolto
    circa un milione di dollari
  184. e trovato persone che pensano:
  185. "Sì, è un'ottima idea.
  186. Voglio farne parte".
  187. Abbiamo bisogno di altri modi
    per coinvolgere le persone
  188. e farle diventare filantropi visionari.
  189. Dei filantropi tradizionali
  190. ci hanno finanziato per l'iniziativa SEE,
    Science Education and Exploration,
  191. e ci aiuteranno a donare quote
    a persone in prima linea,
  192. che stanno facendo ricerca scientifica,
    che stanno raccontando storie,
  193. ispirando le comunità.
  194. Potete andare su OpenExplorer.com
    a vedere cosa stanno facendo,
  195. è davvero stimolante.
  196. E magari vi spronerà a partecipare.
  197. Perché ci sono molte opportunità
    per partecipare.

  198. Vogliamo sentire quali idee avete
    per raccontare queste storie.
  199. Perché è tutto qui,
    si tratta solo di partecipazione.

  200. Esistono un sacco di modi
    nuovi e interessanti per aderire
  201. alla protezione di questi luoghi.
  202. E alla conoscenza.
  203. I sommozzatori di Reef Check
    nuotano in lungo e in largo in una zona
  204. per contare i pesci
    e i dati sulla biodiversità.
  205. Prendono le informazioni necessarie
    per proteggere questi luoghi.
  206. Se andate in spiaggia,
    partecipate all'MPA Watch.
  207. Documentate quali attività vedete
    che si svolgono in quelle zone.
  208. Tutti vi possono partecipare.
  209. È ciò di cui abbiamo bisogno.
  210. Dobbiamo costruire un futuro
    per i nipoti dei nostri nipoti.
  211. Lo scorso mese sono uscito in barca

  212. e siamo arrivati alle Isole Farallon,
    a 40 chilometri dal Golden Gate.
  213. Molti pensano che sia una specie
    di santuario degli uccelli
  214. ma noi abbiamo immerso il nostro robot.
  215. Le persone sulla barca erano stupite
    dalla vita sotto la superficie.
  216. Questi sono ecosistemi davvero importanti.
  217. Davvero, e questo è un intero mondo
    selvaggio ancora inesplorato.
  218. E adesso abbiamo la possibilità,
  219. proprio come fecero 100 anni fa,
  220. di proteggere questi luoghi, elaborare
    un piano, coinvolgere le persone.
  221. Quindi l'anno scorso,
    quando uscì il decreto,

  222. che metteva in questione
    i progressi fatti,
  223. tutte queste nuove zone marine protette,
  224. più di 100.000 persone
    commentarono su Internet.
  225. Quasi tutte queste lettere dicevano:
  226. "Non fatelo, proteggere questi luoghi
    è la cosa giusta da fare".
  227. Il mio messaggio a queste 100.000 persone,
    queste 100.000 lettere è:
  228. non aspettate Washington.
  229. Possiamo farlo da soli.
  230. Grazie.

  231. (Applausi)