Return to Video

Le relazioni e la verità

  • 0:02 - 0:08
    Conversazioni spontanee con Mooji
  • 0:11 - 0:18
    Monte Sahaja - 3 dicembre 2012
  • 0:28 - 0:38
    Le relazioni e la verità
  • 0:40 - 0:44
    [Mooji] Ricordo di una ragazza,
  • 0:44 - 0:50
    anche molti di voi la ricorderanno,
    ma non punto i riflettori su di lei.
  • 0:50 - 0:54
    Era giunta in quel luogo straordinario
    di osservazione
  • 0:54 - 1:00
    e si era aperta completamente
    sul palco davanti a tutti.
  • 1:03 - 1:06
    Dopo due o tre giorni, non l'ho più vista.
  • 1:06 - 1:13
    Qualcosa in me ha chiesto dove fosse,
    volevo incontrarla, non la vedevo da un po'.
  • 1:13 - 1:18
    Nessun altro l'aveva più vista,
    ho chiesto a qualcuno dove vivesse
  • 1:18 - 1:25
    e mi han detto che l'avrebbero avvisata.
    Quando è arrivata le ho chiesto cos'era successo
  • 1:25 - 1:30
    e dopo il satsang, quando siamo usciti,
    abbiamo parlato e lei ha detto:
  • 1:30 - 1:37
    "Mooji sai, mi è capitata una cosa straordinaria:
  • 1:37 - 1:41
    "sono andata ad Arunachala,
  • 1:41 - 1:48
    "ero lì, e ho incontrato un uomo",
    anzi, disse un 'essere',
  • 1:48 - 1:54
    "che sembra completamente risvegliato:
    è accaduto e basta.
  • 1:54 - 2:01
    "Ci siamo incontrati, e da allora,
    abbiamo trascorso molto tempo insieme,
  • 2:01 - 2:05
    "è come se mi fossi innamorata di lui.
  • 2:05 - 2:12
    "Poi mi è venuto il pensiero: come faccio
    ad avere due guru simultaneamente, in testa?
  • 2:12 - 2:17
    "Com'è possibile?" e le ho risposto:
  • 2:17 - 2:23
    "Pensi davvero che la coscienza
    avesse intenzionalmente voluto questo per te?
  • 2:23 - 2:30
    "Prima ti porta laddove hai la visione,
    e poi nella dualità di questa forte confusione:
  • 2:30 - 2:34
    "è stata la coscienza a farlo, o forse no?". Capisci?
  • 2:34 - 2:42
    Il fatto è che dentro di te, segretamente,
    una vāsanā o qualche tendenza profonda,
  • 2:42 - 2:48
    ti dice che hai bisogno di qualcuno;
    hai sempre bisogno di qualcuno,
  • 2:48 - 2:53
    e questo diventa un asso nella manica per la mente.
  • 2:53 - 2:57
    [Interlocutrice 1] Sì, la sensazione è quella.
  • 2:57 - 3:02
    [Mooji] Pensi: "Ho incontrato qualcuno
    che si è innamorato di me,
  • 3:02 - 3:09
    "proprio quando stavo per liberarmi!
    Meraviglioso! Che lieto fine!". [Risate]
  • 3:09 - 3:17
    So anche chi è questo personaggio,
    si aggira continuamente.
  • 3:17 - 3:28
    Capite? Allora le ho detto: "L'hai buttato via;
  • 3:28 - 3:35
    " l'hai buttato via, perché qualcosa in te
    aveva bisogno di stare con qualcuno"
  • 3:35 - 3:40
    e questa è diventata una potente distrazione.
  • 3:41 - 3:53
    Quando l'ego si dissolve,
    perché viene attirato in quello spazio interiore,
  • 3:53 - 3:57
    vive una situazione traumatica
  • 3:57 - 4:03
    e la più grande salvezza dell'ego è una relazione.
  • 4:03 - 4:09
    Dici: "Oddio, pensavo fosse tutto finito,
    ma c'è qualcuno che mi ama davvero!",
  • 4:09 - 4:13
    allora cavalchi verso il tramonto,
    sul tuo cavallo bianco,
  • 4:13 - 4:18
    e non ti si vedrà più da queste parti
    per un bel po'.
  • 4:18 - 4:23
    Questo è successo talmente tante volte;
  • 4:23 - 4:27
    tantissime volte.
  • 4:27 - 4:33
    [Interl. 2] Credo che le relazioni
    siano state la mia sfida più grande.
  • 4:33 - 4:38
    Sempre, forse perché c'è un condizionamento,
  • 4:38 - 4:42
    che ti fa credere che se trovi il compagno giusto,
  • 4:42 - 4:46
    il resto della tua vita trascorrerà nell'amore,
  • 4:46 - 4:51
    ogni cosa sarà fantastica,
    meravigliosa, rose e fiori e via così.
  • 4:51 - 5:04
    Quante volte ci sono cascata!
    Sì, ho seguito quest'idea, questa convinzione.
  • 5:04 - 5:09
    O addirittura mi auto-ipnotizzavo a credere,
    a ogni innamoramento:
  • 5:09 - 5:14
    "Finalmente, questa è la persona giusta
    per il resto della mia vita".
  • 5:14 - 5:20
    [Mooji] Cosa in te ha bisogno di questo?
    Dovresti indagare,
  • 5:20 - 5:25
    perché non ha a che fare veramente con l'amore,
  • 5:25 - 5:32
    è piuttosto una fantasia falsa,
    che ti spinge di nuovo nella sterpaglia
  • 5:32 - 5:38
    e quando sei confusa a sufficenza,
    ti lascia di nuovo a vagare,
  • 5:38 - 5:43
    sbattendo contro gli alberi,
    perché hai perso la tua occasione.
  • 5:43 - 5:47
    È quello che è successo a molte persone.
  • 5:47 - 5:52
    Non parliamo unicamente della relazione romantica,
  • 5:52 - 6:00
    quella è solo uno dei grandi fiumi,
    ma succede con molte altre situazioni:
  • 6:00 - 6:06
    qualunque cosa ci voglia,
    quale che sia il vostro punto debole, diciamo,
  • 6:06 - 6:14
    passerà da quella porta, da quel varco,
    qualcosa che attira la vostra mente
  • 6:14 - 6:23
    ad andare di nuovo a cercare una via d'uscita;
    un modo per cavarsela.
  • 6:23 - 6:29
    Ecco perché è grande
    colui che trascende tutte queste cose.
  • 6:29 - 6:33
    Non c'è da vantarsi,
  • 6:33 - 6:43
    perché la cosa può succedere
    e quando è presente, scorre nelle vostre vene
  • 6:43 - 6:50
    con un'intimità talmente eccezionale,
    che non potete metterla in discussione:
  • 6:50 - 6:53
    entrate in quello stato di ebbrezza.
  • 6:59 - 7:03
    Alla fine siamo sempre da soli,
  • 7:03 - 7:07
    svegliatevi a questa verità!
  • 7:12 - 7:17
    La mente dirà:
    "È difficile vivere con tutte queste persone
  • 7:17 - 7:27
    "e qualche volta, questo e quello",
    brontola un po',
  • 7:27 - 7:32
    ma ovunque la vita collochi la vostra forma,
  • 7:32 - 7:36
    non c'è nulla in voi che sia un fallimento scontato,
  • 7:36 - 7:41
    a meno che non diate credito all'atteggiamento
  • 7:41 - 7:45
    che vi riporta al vecchio modo di pensare
    e così via.
  • 7:45 - 7:54
    Sembra che la vita sia sempre sull'orlo
    di cadere in questo tipo di caos.
  • 7:58 - 8:03
    Ma nessuna delle vostre scuse è vera;
  • 8:03 - 8:08
    nessuna delle nostre scuse sono vere.
    Creiamo noi le situazioni,
  • 8:08 - 8:15
    qualcosa, dentro, decide:
    "Non voglio farlo" e trova una scappatoia.
  • 8:15 - 8:19
    È la vita. La coscienza non soffre,
  • 8:19 - 8:27
    ma quel 'tu' che immagina di essere
    colui che viene o va, quello soffrirà.
  • 8:31 - 8:34
    Che altro dire di queste cose?
  • 8:34 - 8:40
    [Interl. 2] Mi è piaciuto tanto
    quando hai detto alla ragazza giapponese:
  • 8:40 - 8:43
    "L'uomo è fatto per Dio,
    e la donna è fatta per Dio".
  • 8:43 - 8:49
    Per me è stata davvero una verità molto profonda.
  • 8:49 - 8:53
    Anche quando parli della solitudine:
  • 8:53 - 8:59
    ho avuto questa esperienza
    e questa comprensione profonde
  • 8:59 - 9:06
    quando, un giorno, mi sono guardata dentro
    e ho visto che sono completamente sola.
  • 9:06 - 9:14
    All'inizio ho avuto paura,
    mi ha terrorizzato vedere questa solitudine,
  • 9:14 - 9:22
    ma alla fine, quando si prende confidenza,
    è bellissimo lasciarsi sprofondare in essa,
  • 9:22 - 9:29
    e si realizza davvero che è la verità più grande.
    [Mooji] Sì, la mente ha paura della solitudine,
  • 9:29 - 9:38
    perché dipinge l'immagine di una persona
    che è sola, quindi, molto limitata e vulnerabile.
  • 9:38 - 9:46
    Ma la vera solitudine è quando sei sola
    in quanto tutte le cose, la totalità.
  • 9:50 - 9:53
    Comunque...
    [Interl. 3] Sri Mooji però,
  • 9:53 - 9:58
    la condivisione e il sostegno,
    in una relazione, sono anche molto belli.
  • 9:58 - 10:02
    [Mooji] Sì, ci arrivo.
    [Interl. 3] Anche se sono solo.
  • 10:02 - 10:06
    [Mooji] Ci sto arrivando.
  • 10:06 - 10:10
    Ci sono esempi bellissimi.
  • 10:10 - 10:16
    [Interl. 1] La mia sensazione non è che...
    sento che è qualcosa di antico,
  • 10:16 - 10:20
    come stesse nel DNA di questo corpo-mente,
  • 10:20 - 10:25
    perché in realtà, amo essere sola
    e quando ho una relazione,
  • 10:25 - 10:30
    voglio sempre che mi sia lasciato
    dello spazio: lo vedo.
  • 10:30 - 10:37
    Sembra che, come quando parli delle vāsanā,
    questo sia qualcosa di vecchio che va bruciato
  • 10:37 - 10:43
    e non so come ciò avvenga.
    [Mooji] Sì, sembra ostacolare il vero amore.
  • 10:43 - 10:48
    Mi spiego: questo non è un discorso
    anti-relazioni o altro,
  • 10:48 - 10:55
    perché è possibile che funzionino, certo,
    e ne abbiamo le prove.
  • 10:55 - 11:00
    Spesso le relazioni migliori
    non sono quelle che inseguiamo,
  • 11:00 - 11:06
    sono quelle che si rivelano da sé.
    Come dico a volte:
  • 11:06 - 11:14
    l'amato non è scelto, è solo riconosciuto.
  • 11:14 - 11:23
    Quindi, non dovreste andare in cerca
    del vostro compagno di vita o che so io,
  • 11:23 - 11:30
    penso che questo venga da un altro luogo
    e che non dovremmo ricercare queste cose.
  • 11:30 - 11:36
    Quando non lo fate,
    allora scoprite la vita che è la vostra,
  • 11:36 - 11:40
    e in qualche modo meraviglioso,
  • 11:40 - 11:44
    potete imbattervi o incontrare qualcuno
    nella cui presenza
  • 11:44 - 11:52
    vi sentite profondamente a vostro agio e in pace,
    allora vi innamorate nel modo più naturale,
  • 11:52 - 11:56
    e la connessione fra voi non vi distrae dalla verità,
  • 11:56 - 12:00
    ma migliora il vostro viaggio
    e le vostre possibilità;
  • 12:00 - 12:03
    aumenta le possibilità di scoprire la verità.
  • 12:03 - 12:11
    Risuonate e diventate un guru l'uno per l'altra,
    se siete autentici nel cuore.
  • 12:11 - 12:15
    Ma quasi sempre, ad esempio a Tiruvannamalai,
  • 12:15 - 12:19
    per me era lampante
    che fosse roba della mente-scimmia,
  • 12:19 - 12:23
    perché comparivano coppie ovunque.
  • 12:23 - 12:31
    Nelle persone emergeva molta insicurezza
    che aveva a che fare con: "Sto scomparendo".
  • 12:31 - 12:36
    Quando l' 'io' sta scomparendo,
    anche nella sua scomparsa
  • 12:36 - 12:41
    e nel terrore apparente
    di chi ha paura di scomparire
  • 12:41 - 12:46
    c'è anche una gioia potente, allo stesso tempo,
  • 12:46 - 12:54
    perché colui che scompare, grazie a Dio,
    è proprio quello che deve sparire,
  • 12:54 - 12:59
    se si vuole trovare ciò che non può scomparire:
  • 12:59 - 13:03
    il vero Sé di ciascuno.
  • 13:03 - 13:08
    Ma ci sono molte resistenze lì,
    ecco perché sembra tanto raro che l'uomo
  • 13:08 - 13:15
    esca davvero da quell'inganno
    e da quella distorsione.
  • 13:15 - 13:20
    Appena vi afferrate al senso dell'ego,
    c'è vulnerabilità,
  • 13:20 - 13:24
    bisogno di aver sicurezze e di venir rassicurati,
  • 13:24 - 13:30
    o di potervi agganciare a qualche promessa
    o a qualche proiezione.
  • 13:30 - 13:35
    Il colpevole però, non è la relazione, ma l'ego.
  • 13:39 - 13:44
    Le relazioni romantiche
    sono un modo squisito di mettere a nudo
  • 13:44 - 13:48
    qualcosa che altre relazioni
    non riescono a rivelare,
  • 13:48 - 14:00
    perché amplificano davvero
    e smascherano le più profonde...
  • 14:00 - 14:08
    strategie dell'ego, per appagare le sue proiezioni.
  • 14:08 - 14:13
    Un giorno, tutte queste cose
    non avranno più significato per voi,
  • 14:13 - 14:20
    le avrete scordate e vi chiederete:
    "Cos'è l'ego, la persona e questo?".
  • 14:20 - 14:25
    Potreste anche non porre la domanda: "Cos'è?",
  • 14:25 - 14:29
    perché non avrà alcun sapore per voi.
  • 14:29 - 14:37
    Stavo per dire: "Come il cibo senza sale",
    ma molti, qui, amano il cibo non salato.
  • 14:42 - 14:49
    Non cadiamo nella trappola delle relazioni,
    e non si tratta solo di quelle di coppia,
  • 14:49 - 14:52
    ma delle relazioni nel senso più ampio,
  • 14:52 - 14:58
    ovvero delle nostre interazioni con,
    e in seno all'universo;
  • 14:58 - 15:02
    Tutto, alla fine, si riassume a 'Romeo e Giulietta',
  • 15:02 - 15:07
    ha tutto a che fare con i giochetti
    che circolano nella vostra testa
  • 15:07 - 15:12
    quando vi ossessiona un'identità che non ha realtà,
  • 15:12 - 15:17
    ma usa queste cose
    per distogliere la vostra attenzione
  • 15:17 - 15:22
    e per allontanarla da quell'unica
    e fortunata scoperta.
  • 15:25 - 15:30
    Allora entra in gioco la distrazione più potente.
  • 15:39 - 15:45
    Spesso le relazioni migliori
    non sono quelle che insegui,
  • 15:45 - 15:49
    ma quelle che si rivelano.
  • 15:51 - 16:00
    L'amato non viene scelto,
    viene semplicemente riconosciuto.
Title:
Le relazioni e la verità
Description:

Iscriviti per ricevere informazioni su eventi e servizi con traduzione in italiano: https://mooji.org/italiano​

~

"Spesso, le migliori relazioni non sono quelle che insegui, sono quelle che si rivelano, semplicemente".
- Mooji

Il satsang si è svolto durante una conversazione spontanea con Mooji, a Monte Sahaja, in Portogallo, il 3 dicembre 2012.

La colonna sonora del video è un brano di Krishnabai intitolato "Gayatri Mantra" tratto dall'album "Into the Deep Blue".

~

Per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un nuovo satsang, è possibile iscriversi sul sito di Mooji TV:
https://mooji.org/subscribe​​​​​​

Se si desidera sostenere la condivisione dei satsang, è possibile fare una donazione sul sito di Mooji:
https://mooji.org/donate?tcode=mtv7

~

Questo e altri video sottotitolati in varie lingue, sono disponibili anche sul sito Mooji.TV: http://mooji.tv/freemedia​​​​​​​​​

e su Sahaja Express, un servizio in abbonamento, solo in lingua inglese:
https://mooji.tv/sahaja-express/​​​

#Mooji​​​​​​​​​ #satsang​​​​​​​​​ #spiritualità​​​​​​​​​ #advaita​​​​​​​​​ #nondualità​​​​​​​​​ #risveglio

more » « less
Video Language:
English
Duration:
16:37

Italian subtitles

Revisions Compare revisions