YouTube

Got a YouTube account?

New: enable viewer-created translations and captions on your YouTube channel!

Italian subtitles

← Cosa succede in quegli enormi magazzini?

Facciamo milioni di acquisti online tutti i giorni, ma chi (o cosa) mette i nostri articoli nelle scatole? In questo intervento Mick Mountz tesse un racconto affascinante, sorprendente, pieno di robot su quello che succede all'interno di un magazzino.

Get Embed Code
25 Languages

Showing Revision 20 created 03/20/2015 by Anna Cristiana Minoli.

  1. Voglio parlarvi, o meglio
  2. condividere con voi
    un approccio tutto nuovo
  3. per gestire le scorte di magazzino.
  4. Stiamo parlando di raccolta,
    imballaggio e spedizione.
  5. Un indizio..

  6. è una soluzione che coinvolge
    centinaia di robot,
  7. migliaia di robot, che si spostano
  8. dentro il magazzino, e io
    ho trovato quella soluzione.
  9. Pensate all'ultima volta

  10. che avete ordinato qualcosa online.

  11. Siete seduti sul divano
  12. e decidete che dovete avere
    assolutamente quella t-shirt rossa.
  13. Click! Mettete la t-shirt
    nel carrello.
  14. Poi vi piacciono tantissimo
  15. quei pantaloni verdi. Click!
  16. E anche quelle scarpe blu. Click!
  17. A questo punto l'ordine è completo.
  18. Anche se avete continuato
    a pensare
  19. che non è il massimo
    dell'abbinamento,
  20. cliccate "Invia ordine".
  21. Due giorni dopo, il pacco
    compare alla vostra porta.
  22. Aprite la scatola e esclamate:
    "Ecco la mia roba".
  23. Ma vi siete mai fermati
    a pensare a come quelle cose

  24. dal magazzino siano finite
    dentro quella scatola?
  25. Ora ve lo mostrerò:
    è stato quel tipo là a farlo.
  26. Quel puntino
    in mezzo all'immagine,
  27. è il tipico magazziniere al lavoro
  28. in un'azienda di spedizioni,
    durante l'evasione degli ordini.
  29. Di solito i magazzinieri passano
    il 60-70 per cento della giornata
  30. a girovagare dentro il magazzino.
  31. Camminano
    da 8 a 16 chilometri
  32. in cerca dei vari articoli.
  33. Non solo è un modo improduttivo
    di evadere gli ordini,
  34. ma è spesso totalmente inutile.
  35. Vi racconterò di quando ho incontrato
    per la prima volta questo problema.

  36. Negli anni '99-2000, il boom di Internet,
    vivevo nella Bay area.
  37. Lavoravo per Webvan,
    un favoloso fallimento.
  38. (Risate)
  39. L'azienda raccoglieva
    milioni di dollari con l'idea
  40. di consegnare la spesa ordinata on-line.
  41. Ma c'era un problema
    di costi legati all'efficienza.
  42. Alla fine abbiamo scoperto
    che l'e-commerce era costoso e difficile.
  43. In questo caso particolare
    dovevamo mettere 30 articoli
  44. dentro a borse della spesa
    e fare le consegne a domicilio.
  45. E tutto questo ci costava 30 dollari.
  46. Provate a pensarci: ci costava
    1 dollaro impacchettare
  47. e trasportare un barattolo di
    zuppa da 89 centesimi.
  48. Tutto questo prima ancora
    di consegnarlo effettivamente a casa.
  49. Per farla breve, l'anno
    in cui ho lavorato per la Webvan,

  50. parlando con i responsabili
    della movimentazione materiali,
  51. ho capito che non esisteva una soluzione
    per il prelievo di ogni articolo.
  52. L'articolo rosso, quello blu e quello
    verde da mettere dentro una scatola.
  53. Così pensammo che doveva
    esserci un modo migliore per farlo.
  54. I materiali di movimentazione
    esistenti erano fatti per spedire
  55. pallet e casse nei negozi.
  56. La Webvan chiuse,
    e un anno e mezzo dopo

  57. io stavo ancora riflettendoci sopra.
    La questione mi assillava.
  58. Così ho ricominciato a
    pensarci davvero.
  59. Mi sono chiesto: cosa volevo io
    quando facevo il magazziniere?
  60. Secondo me, le cose come
    dovrebbero funzionare?
  61. (Risate)
  62. Ho pensato, concentriamoci
    sul problema.
  63. Ho un ordine, e quello
    che voglio è mettere gli articoli
  64. blu, rosso e verde proprio
    in questa scatola.
  65. Ho bisogno di un sistema in cui
    stendo la mano e...puf!
  66. L'articolo si materializza
    e io lo metto lì dentro.
  67. Questo è un approccio
  68. veramente operativo
    per risolvere il problema.
  69. È quello di cui ho bisogno.
    E che tecnologia abbiamo a disposizione?
  70. Come vedete, ordini e articoli
    vanno e vengono.
  71. Quindi concentriamoci sul lavoro
    di chi prepara gli articoli,
  72. fornendo a loro gli strumenti
    per diventare più produttivi.
  73. E come sono arrivato a questa idea?

  74. In realtà grazie a un brainstorming.
  75. Una tecnica che penso
    molti di voi utilizzino.
  76. È quella cosa in cui esaminate
    le vostre idee.
  77. Sì, scrivete nero
    su bianco le idee,
  78. ma poi le esaminate
    portandole agli estremi.
  79. Nel caso specifico
    abbiamo ragionato in questo modo:
  80. "e se dovessimo aprire un centro di
    distribuzione in Cina,
  81. che è un mercato a basso costo?"
  82. Il terreno è economico,
    il lavoro è economico.
  83. E in particolare ci siamo chiesti:
  84. "e se pagassimo 0 dollari
    per un'ora di lavoro,
  85. e aprissimo un centro
    di un milione di metri quadri?"
  86. Quindi si possono mettere, diciamo,
  87. moltissime persone
    dentro un magazzino.
  88. Però aspetta: 0 dollari all'ora...
  89. Io in realtà avrei bisogno di "assumere"
  90. 10 000 lavoratori che tutti i giorni
    arrivino al magazzino alle 8:00,
  91. entrino, prendano uno degli articoli
  92. e stiano lì in piedi
    ad aspettare.
  93. Tu prendi questo,
    tu quello,
  94. e tu una Diet Coke.
  95. Se c'è bisogno ti chiamano,
    sennò stai lì.
  96. E quando ti serve una Diet Coke,
    basta pensare: "Diet Coke".
  97. La Diet Coke arriva, la prendi,
    la metti dentro la borsa, e via così.
  98. Wow, e se il prodotto potesse
    camminare e parlare?
  99. Sarebbe un modo efficace e incredibile
  100. di organizzare il magazzino.
  101. Naturalmente la forza lavoro non è gratis,

  102. questione pratica e non così fantastica.
  103. (Risate)
  104. Abbiamo pensato: mettiamo
    gli articoli su scaffali semoventi.
  105. Usiamo dei robot che si spostino
    all'interno del magazzino.
  106. Avevamo iniziato così, quando un giorno
    nel 2008 ero seduto sul mio divano.
  107. Avete visto la cerimonia di apertura
    delle Olimpadi di Pechino?
  108. Quasi cadevo dal divano
    quando le ho viste.

  109. Ho pensato: "È quella l'idea!"
  110. (Risate e applausi)
  111. Migliaia di persone sul pavimento
    del magazzino, o meglio dello stadio.
  112. La cosa interessante è che questi ragazzi
  113. stavano creando arte digitale,
    potente e impressionante,
  114. e tutto senza computer.
  115. È comunicazione
    e coordinazione peer-to-peer.
  116. Tu ti alzi, io mi abbasso.
  117. E hanno creato fantastica arte.
  118. È un simbolo del potere
    che si può raggiungere
  119. in sistemi dove le cose
    dialogano tra di loro.
  120. Questa è stata solo una parte
    del nostro viaggio.
  121. Quindi, come abbiamo
    realizzato quest'idea?

  122. Qui abbiamo un magazzino.
  123. È un centro di raccolta, imballaggio e
    spedizioni con 10 000 articoli.
  124. Li chiameremo penna rossa,
    penna gialla e Post-it gialli.
  125. Mandiamo il robottino arancio
    allo scaffale blu.
  126. Poi lo spediamo ai lati del magazzino.
  127. Quindi i magazzinieri lavorano
    lungo il perimetro del magazzino.
  128. Il sistema è prelevare gli scaffali,
  129. farli scorrere lungo le corsie
    e consegnarli al magazziniere.
  130. La vita del lavoratore
    cambia del tutto.
  131. Invece che girovagare dentro
    un magazzino, basta che aspetti
  132. in una postazione come questa,
  133. e ogni articolo del magazzino
    arriva direttamente a lui.
  134. Tutto il sistema è altamente produttivo.

  135. Arriva lo scaffale, preleva, scansiona
    il codice a barre, impacchetta.
  136. Nel momento stesso in cui ti giri,
  137. c'è già un altro articolo
    da prelevare e impacchettare.
  138. Non abbiamo fatto altro
    che eliminare tutto l'inutile
  139. camminare, cercare, aspettare
    e perdere tempo.
  140. Abbiamo sviluppato un modo efficace
    e affidabile di evadere gli ordini.
  141. Punti l'articolo con un laser,
    scansioni il codice a barre,
  142. e poi indichi con una luce
    in quale scatola deve essere messo.
  143. Un sistema più produttivo,
    più accurato
  144. e un ambiente lavorativo
    più interessante per i lavoratori.
  145. Sono loro a elaborare
    e completare l'intero ordine.
  146. Svolgono la parte rossa,
    blu e verde, tutto.
  147. Gestiscono l'intero procedimento.
  148. Gli effetti collaterali
    di questo approccio

  149. ci hanno realmente sorpreso.
  150. Maggiore produttività, certo.
  151. Ma ci siamo poi accorti
    della pervasività di questo metodo
  152. anche per altre funzioni
    all'interno del magazzino.
  153. Questo approccio trasforma
    il centro di distribuzione
  154. in un enorme motore
    a elaborazione parallela.
  155. Questa è una contaminazione
    delle competenze.
  156. Ecco qui un magazzino, e pensiamo
  157. all'elaborazione parallela
    delle architetture dei supercomputer.
  158. L'idea che vediamo qui è
  159. che ci sono 10 lavoratori
    sulla destra dello schermo,
  160. e sono tutti magazzinieri indipendenti.
  161. Se il lavoratore alla stazione tre
    decide di andare in bagno,
  162. questo non ha alcun impatto
    sulla produttività degli altri nove.
  163. Confrontate questo con l'uso
    tradizionale del nastro trasportatore.
  164. Quando una persona passa l'ordine,
  165. si mette un articolo dentro
    e si passa a un altro.
  166. Tutti devono essere al loro posto
    perché il procedimento funzioni.
  167. Questo è un metodo più efficace
    di organizzare il magazzino.
  168. Il lato nascosto del procedimento
    è che così possiamo tracciare

  169. la popolarità degli articoli.
  170. Utilizziamo algoritmi dinamici e adattivi
  171. per calibrare l'organizzazione
    dei movimenti nel magazzino.
  172. Quella che vedete qui potrebbe essere
    la settimana di San Valentino.
  173. Tutte le caramelle sono state spostate
    sul davanti del magazzino,
  174. e gli ordini di caramelle vanno
    e vengono in quelle postazioni.
  175. Due giorni dopo San Valentino
    le caramelle rimaste
  176. sono state spostate sul retro,
  177. e ora occupano la parte
    più tranquilla del magazzino.
  178. Un altro degli effetti collaterali
    del procedimento parallelo
  179. è che le cose possono arrivare
    ad essere giganti.
  180. (Risate)
  181. Che si lavori su due, 20
  182. o 200 stazioni, l'algoritmo
    che calcola i percorsi
  183. e tutti gli altri algoritmi
    semplicemente funzionano.
  184. Qui potete vedere che tutto
    l'inventario di magazzino
  185. ha occupato l'intero
    perimetro dell'edificio,
  186. perché lì sono tutte le postazioni.
  187. Si sono regolate di conseguenza.
  188. Vorrei concludere con quest'ultimo video

  189. che mostra come tutto ciò si ripercuota
  190. sulla giornata lavorativa
    dei magazzinieri.
  191. Abbiamo detto che il processo comporta
    spostare l'inventario lungo corsie,
  192. muovendolo nella direzione giusta.
  193. Dietro a tutto ciò il nostro software
  194. sa cosa avviene in ogni postazione.
  195. Noi distribuiamo gli scaffali
    lungo le corsie,
  196. e cerchiamo di creare
    un sistema di file
  197. per portare il lavoro
    direttamente al lavoratore.
  198. Possiamo anche adattare
    la velocità a ciascun lavoratore.
  199. Ai più veloci arrivano più scaffali.
    ai più lenti meno scaffali.
  200. Il magazziniere comunque
    ha veramente l'impressione
  201. di cui parlavamo prima.
  202. Stende la mano e l'articolo
    vi si materializza sopra.
  203. Oppure lo afferra
    allungando la mano.
  204. Scansiona il codice e poi
    lo mette nel contenitore.
  205. Tutto il processo tecnologico
    lavora dietro le quinte.
  206. Al lavoratore ora è sufficiente
    prendere l'articolo e confezionarlo.
  207. Non ci sono più tempi morti,
    né è necessario lasciare la postazione.
  208. È un metodo di elaborare gli ordini
  209. più produttivo e accurato.
  210. Ma è soprattutto un metodo
    più soddisfacente.
  211. Il motivo per cui diciamo ciò
    è che ora in molti magazzini

  212. molti lavoratori competono
  213. per avere il privilegio
    di lavorare nella zona Kiva.
  214. Qualche volta filmiamo
    le loro testimonianze,
  215. e li sentiamo dire
  216. che ora hanno più energia alla fine
    della giornata per giocare con i nipoti.
  217. Un ragazzo ha detto
    che "la zona Kiva è così rilassante,
  218. che ora non mi misuro più la pressione".
  219. (Risate)
  220. Lavorava in un'azienda farmaceutica,
    ci ha chiesto di non mostrare il video.
  221. (Risate)
  222. Oggi vorrei lasciarvi con l'idea che

  223. se fate nascere, sviluppare
    e parlare da sole le cose,
  224. possono svilupparsi
    processi produttivi interessanti.
  225. La prossima volta che vi troverete
    davanti la porta di casa
  226. quella scatola che avevate ordinato,
  227. la aprirete e troverete la vostra roba,
  228. penserete meravigliati a come un robot
  229. abbia aiutato a prepararla
    e a impacchettarla.
  230. Grazie.

  231. (Applausi)