Return to Video

Van Jones: L'ingiustizia economica della plastica

  • 0:04 - 0:06
    E' un onore essere qui,
  • 0:06 - 0:08
    ed è un onore parlare di questo argomento,
  • 0:08 - 0:10
    che penso sia di grave importanza.
  • 0:10 - 0:12
    Ne abbiamo parlato molto
  • 0:12 - 0:14
    dell'orribile impatto della plastica
  • 0:14 - 0:17
    sul pianeta e su altre specie,
  • 0:17 - 0:19
    ma la plastica colpisce anche le persone,
  • 0:19 - 0:22
    in particolare le persone povere.
  • 0:22 - 0:24
    E sia nella produzione della plastica,
  • 0:24 - 0:27
    che nell'uso della plastica e nello smaltimento della plastica,
  • 0:27 - 0:29
    le persone con il bersaglio sulla fronte
  • 0:29 - 0:32
    sono le persone povere.
  • 0:32 - 0:35
    La gente si è molto arrabbiata
  • 0:35 - 0:37
    quando è fuoriuscito il petrolio della BP
  • 0:37 - 0:39
    per una ragione molto valida.
  • 0:39 - 0:41
    La gente ha pensato, "Oh mio Dio.
  • 0:41 - 0:43
    E' terribile, questo petrolio. E' nell'acqua.
  • 0:43 - 0:45
    Distruggerà
  • 0:45 - 0:47
    gli ecosistemi.
  • 0:47 - 0:49
    La gente verrà colpita.
  • 0:49 - 0:51
    E' una cosa terribile,
  • 0:51 - 0:53
    che il petrolio colpisca la gente nel Golfo."
  • 0:53 - 0:55
    Quello che la gente non pensa
  • 0:55 - 0:58
    è quello che sarebbe successo se il petrolio fosse arrivato a destinazione.
  • 0:58 - 1:01
    Cosa sarebbe successo se il petrolio fosse arrivato dove doveva arrivare?
  • 1:01 - 1:03
    Non solo sarebbe stato bruciato in vari motori
  • 1:03 - 1:06
    e avrebbe aggiunto al surriscaldamento globale,
  • 1:06 - 1:09
    ma c'è un posto chiamato "Viale del Cancro",
  • 1:09 - 1:11
    e il motivo per cui si chiama "Viale del Cancro"
  • 1:11 - 1:14
    è perché l'industria petrolchimica
  • 1:14 - 1:16
    prende quel petrolio e lo trasforma in plastica
  • 1:16 - 1:19
    e, nel processo, uccide la gente.
  • 1:19 - 1:22
    Accorcia la vita delle persone che vivono lì, nel Golfo.
  • 1:22 - 1:25
    Quindi il petrolio ed i prodotti petrolchimici non sono un problema solo quando c'è una fuoriuscita,
  • 1:25 - 1:27
    sono un problema anche quando non ci sono perdite.
  • 1:27 - 1:29
    E quello che spesso non valorizziamo
  • 1:29 - 1:31
    è il prezzo che la gente povera paga
  • 1:31 - 1:33
    per noi per avere a disposizione questi prodotti usa e getta.
  • 1:33 - 1:35
    L'altra cosa di cui spesso non ci rendiamo conto
  • 1:35 - 1:38
    è che non è solo al momento della produzione che la gente povera soffre.
  • 1:38 - 1:40
    La gente povera soffre anche
  • 1:40 - 1:42
    al momento dell'uso.
  • 1:42 - 1:44
    Quelli di noi che hanno un certo livello di reddito,
  • 1:44 - 1:46
    hanno anche una cosa chiamata scelta.
  • 1:46 - 1:48
    Il motivo per cui vogliamo lavorare duro e avere un lavoro
  • 1:48 - 1:50
    e non essere poveri e squattrinati
  • 1:50 - 1:53
    è per poter avere la possibilità di avere delle scelte, scelte economiche.
  • 1:53 - 1:55
    Di fatto abbiamo la fortuna di scegliere
  • 1:55 - 1:57
    di non usare i prodotti
  • 1:57 - 1:59
    che contengono plastica pericolosa e velenosa.
  • 1:59 - 2:02
    La gente povera non ha questa possibilità di scelta.
  • 2:02 - 2:04
    Quindi la gente con introiti bassi è spesso quella
  • 2:04 - 2:06
    che compra i prodotti
  • 2:06 - 2:09
    che hanno questi componenti chimici pericolosi e che vengono utilizzati dai loro bambini.
  • 2:09 - 2:11
    Queste sono le persone che finiscono
  • 2:11 - 2:13
    per ingerire un ammontare sproporzionato
  • 2:13 - 2:16
    di questa plastica avvelenata e che la utilizzano.
  • 2:16 - 2:19
    E la gente dice, "Bene, non hanno che da comprare un prodotto diverso."
  • 2:19 - 2:22
    Il problema nell'essere povero è che non si hanno queste scelte.
  • 2:22 - 2:24
    Spesso si devono comprare i prodotti più economici.
  • 2:24 - 2:27
    I prodotti più economici sono spesso i più pericolosi.
  • 2:27 - 2:29
    E come se non fosse abbastanza,
  • 2:29 - 2:31
    se non fosse solo la produzione della plastica
  • 2:31 - 2:34
    che dà alla gente il cancro in posti come "Viale del Cancro" e che accorcia le vite
  • 2:34 - 2:37
    e che colpisce i bambini al momento dell'uso,
  • 2:37 - 2:39
    al momento dell'eliminazione,
  • 2:39 - 2:41
    ancora una volta, sono le persone povere
  • 2:41 - 2:43
    che portano il fardello.
  • 2:43 - 2:45
    Spesso, pensiamo di fare una cosa giusta.
  • 2:45 - 2:47
    Siete in ufficio,
  • 2:47 - 2:49
    e state bevendo la vostra bottiglietta d'acqua, o qualsiasi altra cosa,
  • 2:49 - 2:52
    e pensate, "Hey, ora la butto via.
  • 2:52 - 2:54
    No, voglio essere vrituoso.
  • 2:54 - 2:56
    La metterò nel bidone della plastica."
  • 2:56 - 2:58
    Pensate, "Metto la mia nel bidone della plastica."
  • 2:58 - 3:01
    Poi guardate il vostro collega e dite,
  • 3:01 - 3:03
    "Perché, tu cretino.
  • 3:03 - 3:05
    La metti nel bidone dell'immondizia."
  • 3:05 - 3:07
    E utilizziamo questo atteggiamento come giustificazione morale.
  • 3:07 - 3:09
    Siamo soddisfatti di noi stessi.
  • 3:10 - 3:12
    Forse mi perdonerò.
  • 3:12 - 3:15
    Non voi, ma io mi sento così.
  • 3:16 - 3:19
    Quindi abbiamo questo momento morale in cui ci sentiamo bene.
  • 3:19 - 3:22
    Ma se potessimo seguire quella bottiglietta
  • 3:22 - 3:24
    nel suo viaggio,
  • 3:24 - 3:27
    saremmo scioccati nello scoprire che, troppo spesso,
  • 3:27 - 3:29
    quella bottiglia verrà messa su una nave.
  • 3:29 - 3:32
    Attraverserà l'oceano
  • 3:32 - 3:34
    con qualche spesa.
  • 3:34 - 3:37
    E finirà in un paese in via di sviluppo -- spesso la Cina.
  • 3:37 - 3:40
    Penso che in fondo a noi stessi pensiamo che qualcuno prenda quella bottiglia,
  • 3:40 - 3:43
    e dica, "Oh, bottiglietta.
  • 3:43 - 3:45
    Siamo così felici di vederti bottiglietta."
  • 3:45 - 3:47
    (Risate)
  • 3:47 - 3:50
    "Hai fatto bene il tuo dovere."
  • 3:50 - 3:52
    Fa un massaggino alla bottiglietta.
  • 3:52 - 3:54
    le da una medaglia.
  • 3:54 - 3:56
    E dice, "Cosa vuoi fare adesso?"
  • 3:56 - 3:59
    La bottiglietta dice, "Non lo so."
  • 3:59 - 4:02
    In realtà non succede così.
  • 4:04 - 4:06
    Quella bottiglia
  • 4:06 - 4:09
    viene smaltita con l'inceneritore.
  • 4:09 - 4:12
    Il riciclo della plastica in molti paesi sviluppati
  • 4:12 - 4:14
    vuole dire incenerimento della plastica,
  • 4:14 - 4:16
    bruciare la plastica,
  • 4:16 - 4:18
    che rilascia componenti chimici terribilmente tossici
  • 4:18 - 4:20
    e, ancora una volta, uccide la gente.
  • 4:20 - 4:22
    E così la gente povera
  • 4:22 - 4:24
    la stessa che fa questi prodotti
  • 4:24 - 4:27
    in centri petrolchimici come "Viale del Cancro";
  • 4:27 - 4:29
    la gente povera che consuma questi prodotti in maniera spropositata;
  • 4:29 - 4:31
    e poi la gente povera,
  • 4:31 - 4:33
    che anche alla conclusione del riciclo
  • 4:33 - 4:36
    si vede la vita accorciata,
  • 4:36 - 4:39
    rimane ferita gravemente
  • 4:39 - 4:42
    da questa dipendenza che abbiamo
  • 4:42 - 4:44
    dalla disponibilità, dall'usa e getta.
  • 4:44 - 4:46
    Adesso pensate in voi stessi -- perché io vi conosco --
  • 4:46 - 4:48
    dite, "Certo è terribile
  • 4:48 - 4:50
    per quella povera gente.
  • 4:50 - 4:52
    E' veramente orribile,
  • 4:52 - 4:54
    per quella povera gente.
  • 4:54 - 4:57
    Spero che qualcuno faccia qualcosa per aiutarli."
  • 4:57 - 5:00
    Ma quello che non capiamo è --
  • 5:00 - 5:02
    qui siamo a Los Angeles.
  • 5:02 - 5:04
    Abbiamo lavorato sodo per ridurre lo smog
  • 5:04 - 5:06
    che veniva prodotto qui a Los Angeles.
  • 5:06 - 5:08
    Ma sapete cosa?
  • 5:08 - 5:10
    A causa della produzione inquinante nell'Asia,
  • 5:10 - 5:12
    visto che le leggi per l'ambiente
  • 5:12 - 5:14
    non proteggono la gente in Asia ora,
  • 5:14 - 5:16
    quasi tutta l'aria pulita conquistata
  • 5:16 - 5:18
    e l'aria tossica diminuita
  • 5:18 - 5:20
    che abbiamo raggiunto qui in California
  • 5:20 - 5:23
    è stata cancellata dall'aria inquinata che viene dall'Asia.
  • 5:24 - 5:27
    Quindi siamo tutti colpiti. Impatta su noi tutti.
  • 5:27 - 5:30
    Solo che la gente povera viene colpita prima e nel peggiore dei modi.
  • 5:30 - 5:33
    Ma la produzione inquinata, l'incenerimento delle tossine,
  • 5:33 - 5:35
    la mancanza di standard ambientali in Asia
  • 5:35 - 5:38
    sta creando così tanta aria inquinata
  • 5:38 - 5:41
    che sta attraversando l'oceano e che ha cancellato le nostre vittorie qui in California.
  • 5:41 - 5:43
    Siamo tornati a come eravamo negli anni 70.
  • 5:43 - 5:45
    Siamo quindi su un pianeta,
  • 5:45 - 5:48
    e dobbiamo essere in grado di arrivare alle radici di questo problema.
  • 5:48 - 5:51
    Le radici di questo problema, dal mio punto di vista,
  • 5:51 - 5:54
    è l'idea stessa di disponibilità.
  • 5:54 - 5:57
    Se capite il legame
  • 5:57 - 5:59
    tra quello che facciamo
  • 5:59 - 6:01
    per avvelenare e inquinare il pianeta
  • 6:01 - 6:04
    e quello che stiamo facendo alle persone povere,
  • 6:04 - 6:06
    arriviamo alla base del problema,
  • 6:06 - 6:09
    ma anche ad un'intuizione molto utile;
  • 6:09 - 6:11
    Per poter gettare via il pianeta,
  • 6:11 - 6:13
    bisogna gettare via le persone.
  • 6:13 - 6:16
    Ma se create un mondo dove non si buttano via le persone,
  • 6:16 - 6:18
    non si può buttare via il pianeta.
  • 6:18 - 6:20
    Siamo quindi in un momento
  • 6:20 - 6:23
    dove con l'unione tra la giustizia sociale come idea
  • 6:23 - 6:25
    e l'ecologia come idea,
  • 6:25 - 6:27
    riusciamo finalmente a vedere
  • 6:27 - 6:30
    che sono realmente, alla fine, una sola idea.
  • 6:30 - 6:33
    Ed è l'idea che non c'è nulla di usa e getta.
  • 6:33 - 6:36
    Le risorse non sono usa e getta.
  • 6:36 - 6:38
    Le specie non sono usa e getta.
  • 6:38 - 6:41
    E neanche le persone sono usa e getta.
  • 6:41 - 6:43
    Il pianeta non si può buttare,
  • 6:43 - 6:46
    e i bambini non si possono buttare -- tutto è prezioso.
  • 6:46 - 6:49
    E dato che stiamo tutti tornando a capire questo concetto base,
  • 6:49 - 6:52
    cominciano ad emergere nuove opportunità di azione.
  • 6:52 - 6:54
    Biomimetica,
  • 6:54 - 6:56
    che è qualcosa
  • 6:56 - 6:58
    è una scienza emergente,
  • 6:58 - 7:01
    in cui l'eliminazione è un'idea di giustizia sociale molto importante.
  • 7:01 - 7:03
    Per la gente che comincia adesso ad imparare queste cose,
  • 7:03 - 7:05
    biomimetica vuol dire
  • 7:05 - 7:07
    rispettare la saggezza di tutte le specie.
  • 7:07 - 7:09
    La democrazia,
  • 7:09 - 7:11
    vuol dire rispettare la saggezza di tutte le persone -- e ci arriveremo.
  • 7:11 - 7:14
    Ma biomimetica significa rispettare la saggezza di tutte le specie.
  • 7:14 - 7:17
    In fondo siamo una specie piuttosto intelligente.
  • 7:17 - 7:20
    Questa grande corteccia, insomma, siamo abbastanza fieri di noi stessi.
  • 7:20 - 7:23
    Ma se vogliamo fare qualcosa di resistente,
  • 7:23 - 7:26
    diciamo subito, "Lo so, farò una sostanza resistente.
  • 7:26 - 7:29
    Lo sò, prenderò degli aspiratori e delle fornaci
  • 7:29 - 7:31
    e tirerò fuori la roba dal terreno
  • 7:31 - 7:34
    e farò diventare tutto caldo, velenoso e inquinante,
  • 7:34 - 7:37
    ma ho questa cosa così resistente.
  • 7:37 - 7:39
    Sono così intelligente."
  • 7:39 - 7:42
    E ti guardi indietro, e c'è distruzione tutto intorno a te.
  • 7:42 - 7:44
    Ma sapete cosa? Sei molto intelligente,
  • 7:44 - 7:46
    ma non intelligente quanto un mollusco.
  • 7:46 - 7:48
    La conchiglia di un mollusco è resistente.
  • 7:48 - 7:51
    Non ci sono aspiratori, non ci sono fornaci,
  • 7:51 - 7:53
    non ci sono veleni, non c'è inquinamento.
  • 7:53 - 7:55
    Scopriamo che un'altra specie
  • 7:55 - 7:57
    ha scoperto tanto tempo fa
  • 7:57 - 8:00
    come creare molte delle cose di cui abbiamo bisogno
  • 8:00 - 8:03
    utilizzando processi biologici che la natura sa come utilizzare bene.
  • 8:03 - 8:05
    Quell'intuizione della biomimetica,
  • 8:05 - 8:07
    dei nostri scienziati che finalmente si rendono conto
  • 8:07 - 8:09
    che abbiamo così tanto da imparare da altre specie --
  • 8:09 - 8:11
    non vuol dire prendere una cavia
  • 8:11 - 8:13
    e riempirla di roba.
  • 8:13 - 8:16
    Non intendo in questo senso: abusare delle specie più piccole --
  • 8:16 - 8:19
    voglio dire rispettarle, rispettare quello che sono riuscite a fare.
  • 8:19 - 8:21
    Si chiama biomimetica,
  • 8:21 - 8:23
    e apre la porta
  • 8:23 - 8:25
    alla produzione senza sprechi,
  • 8:25 - 8:27
    produzione senza inquinamento --
  • 8:27 - 8:29
    di cui potremmo beneficiare
  • 8:29 - 8:31
    per una migliore qualità della vita, un alto standard di vita
  • 8:31 - 8:33
    senza inquinare il pianeta.
  • 8:33 - 8:36
    Quell'idea di biomimetica,
  • 8:36 - 8:38
    che rispetta la saggezza di tutte le specie,
  • 8:38 - 8:40
    combinata con l'idea
  • 8:40 - 8:42
    della democrazia e della giustizia sociale,
  • 8:42 - 8:45
    che rispetta la saggezza e il valore delle persone,
  • 8:45 - 8:47
    ci darebbe una società diversa.
  • 8:47 - 8:49
    Avremmo un'economia diversa.
  • 8:49 - 8:51
    Avremmo una società verde
  • 8:51 - 8:53
    di cui il Dr. King sarebbe fiero.
  • 8:53 - 8:55
    Questo dovrebbe essere l'obiettivo.
  • 8:55 - 8:58
    E il modo in cui arrivarci è prima di tutto riconoscere
  • 8:58 - 9:01
    che l'idea di disponibilità, dell'usa e getta,
  • 9:01 - 9:03
    non solo ferisce
  • 9:03 - 9:05
    le specie di cui abbiamo parlato,
  • 9:05 - 9:08
    ma corrompe anche la nostra società.
  • 9:08 - 9:11
    Siamo così fieri di vivere in California.
  • 9:11 - 9:13
    Abbiamo appena votato, e tutti quanti,
  • 9:13 - 9:16
    "No, non nel nostro stato.
  • 9:16 - 9:19
    Non so cosa stessero facendo gli altri stati."
  • 9:19 - 9:21
    (Risate)
  • 9:21 - 9:23
    Così fieri.
  • 9:23 - 9:26
    E, sì, anch'io sono fiero.
  • 9:26 - 9:29
    Ma la California,
  • 9:29 - 9:32
    anche se guida il mondo in alcuni ambiti verdi,
  • 9:32 - 9:34
    guidiamo anche il mondo, sfortunatamente,
  • 9:34 - 9:37
    in ambiti meno virtuosi.
  • 9:37 - 9:40
    La California ha uno dei più alti tassi di incarcerazione
  • 9:40 - 9:42
    di tutti e 50 gli Stati.
  • 9:42 - 9:45
    Abbiamo una sfida morale in questo momento.
  • 9:45 - 9:48
    Siamo appassionati di salvare
  • 9:48 - 9:50
    materiali abbandonati e interrati,
  • 9:50 - 9:52
    ma qualche volta non tanto appassionati
  • 9:52 - 9:55
    nel salvare esseri viventi, vite umane.
  • 9:55 - 9:58
    E direi che viviamo in un paese --
  • 9:58 - 10:00
    cinque per cento della popolazione mondiale,
  • 10:00 - 10:03
    25 per cento dei gas effetto serra,
  • 10:03 - 10:05
    ma anche 25 per cento dei carcerati del mondo.
  • 10:05 - 10:08
    Una persona su quattro rinchiusa in qualche posto nel mondo
  • 10:08 - 10:10
    è rinchiusa proprio qui negli Stati Uniti.
  • 10:10 - 10:13
    Questo è compatibile con l'idea
  • 10:13 - 10:16
    che l'usa e getta è qualcosa in cui crediamo.
  • 10:16 - 10:19
    E di nuovo,
  • 10:19 - 10:21
    come movimento
  • 10:21 - 10:23
    che deve ampliare il suo elettorato,
  • 10:23 - 10:25
    che deve crescere,
  • 10:25 - 10:28
    che deve oltrepassare la nostra zona di confort naturale,
  • 10:28 - 10:31
    una delle sfide al successo di questo movimento,
  • 10:31 - 10:34
    di sbarazzarsi di cose come la plastica e aiutare lo spostamento dell'economia,
  • 10:34 - 10:37
    è la gente che guarda questo movimento con sospetto.
  • 10:37 - 10:40
    E fanno una domanda, e la domanda è:
  • 10:40 - 10:43
    Come possono queste persone essere così appassionate?
  • 10:43 - 10:46
    Una persona povera, con reddito scarso, qualcuno nel "Viale del Cancro",
  • 10:46 - 10:49
    qualcuno a Watts,
  • 10:49 - 10:51
    qualcuno a Harlem, qualcuno in una riserva Indiana,
  • 10:51 - 10:53
    potrebbero dirsi, non senza ragione,
  • 10:53 - 10:56
    "Come possono queste persone essere così appassionate
  • 10:56 - 10:58
    nell'assicurarsi
  • 10:58 - 11:00
    che una bottiglia di plastica
  • 11:00 - 11:02
    possa avere la possibilità di una seconda vita,
  • 11:02 - 11:05
    o una lattina di alluminio abbia una seconda vita,
  • 11:05 - 11:07
    eppure, quando i miei figli hanno problemi
  • 11:07 - 11:09
    e vanno in prigione,
  • 11:09 - 11:11
    non hanno una seconda chance?"
  • 11:11 - 11:13
    Come può questo movimento essere così appassionato
  • 11:13 - 11:16
    nel dire che non abbiamo roba, niente materiale inutilizzabile, da buttare,
  • 11:16 - 11:18
    e ancora accettare
  • 11:18 - 11:21
    vite da buttare e comunità da buttare via come "Viale del Cancro"?
  • 11:21 - 11:24
    Quindi abbiamo una possibilità
  • 11:24 - 11:27
    di essere veramente fieri di questo movimento.
  • 11:27 - 11:29
    Quando prendiamo in mano argomenti come questi,
  • 11:29 - 11:31
    abbiamo una possibilità in più
  • 11:31 - 11:33
    di unirci ad altri movimenti
  • 11:33 - 11:36
    e diventare più inclusivi e crescere.
  • 11:36 - 11:39
    Così possiamo finalmente uscire da questo pazzesco dilemma in cui siamo.
  • 11:40 - 11:42
    Molti di voi sono buoni, gente dal cuore tenero.
  • 11:42 - 11:45
    Quando eravate giovani, vi preoccupavate del mondo intero,
  • 11:45 - 11:47
    e a un certo punto
  • 11:47 - 11:49
    qualcuno ha detto che dovevate scegliere un problema,
  • 11:49 - 11:51
    sbollire un pò e scegliere un solo problema.
  • 11:51 - 11:53
    Non potete amare il mondo intero --
  • 11:53 - 11:55
    dovete lavorare sugli alberi,
  • 11:55 - 11:57
    oppure dovete lavorare sull'immigrazione.
  • 11:57 - 12:00
    Dovete restringere il campo a un problema.
  • 12:00 - 12:03
    E veramente, fondamentalmente vi hanno detto,
  • 12:03 - 12:05
    "Abbraccerai un albero,
  • 12:05 - 12:07
    o abbraccerai un bambino? Scegli.
  • 12:07 - 12:09
    Abbraccerai un albero,
  • 12:09 - 12:11
    o abbraccerai un bambino? Scegli."
  • 12:11 - 12:13
    Bene, quando cominciate a lavorare su un problema come la plastica,
  • 12:13 - 12:16
    vi rendete conto che tutto è connesso,
  • 12:16 - 12:18
    e fortunatamente molti di noi hanno la fortuna di avere due braccia.
  • 12:18 - 12:20
    Possiamo abbracciare entrambi.
  • 12:20 - 12:22
    Grazie infinite.
  • 12:22 - 12:28
    (Applausi)
Title:
Van Jones: L'ingiustizia economica della plastica
Speaker:
Van Jones
Description:

Van Jones espone un caso contro l'inquinamento della plastica dal punto di vista della giustizia sociale. Perché la plastica, ci mostra Van Jones, colpisce le persone e i paesi poveri "prima e nel peggiore dei modi," con conseguenze che noi tutti condividiamo non importa dove viviamo e quanto guadagnamo. Ci offre, a TEDxGPGP, alcune idee potenti per aiutarci a riprenderci il pianeta che è stato lasciato andare.

more » « less
Video Language:
English
Team:
TED
Project:
TEDTalks
Duration:
12:29
Anna Cristiana Minoli added a translation

Italian subtitles

Revisions