YouTube

Got a YouTube account?

New: enable viewer-created translations and captions on your YouTube channel!

Italian subtitles

← Come possiamo migliorare l'assitenza medica alla maternità -- prima, durante e dopo la gravidanza

Get Embed Code
29 Languages

Showing Revision 10 created 08/29/2019 by Alessandra Tadiotto.

  1. Le porte dell'ascensore si aprirono
    e mi trovai travolta dal caos.
  2. Stavo rientrando in servizio
    come medico interno
  3. nel reparto di ostetricia.
  4. C'era uno sciame di medici e infermieri
  5. che ronzavano su una paziente
    nella sala travaglio.
  6. Stavano tutti cercando disperatamente
    di salvare la vita di una donna.
  7. La paziente era in shock.
  8. Poche ore prima del mio arrivo,
    aveva partorito un bimbo sano.
  9. All'improvviso era svenuta,
    rimanendo priva di conoscenza
  10. e con una severa emorragia uterina.
  11. Quando entrai nella stanza,
  12. c'erano molti medici e infermiere
    attorno alla paziente ancora inerte.
  13. La squadra di rianimazione
    cercò di riportarla in vita,
  14. ma nonostante gli sforzi di tutti,
  15. la donna morì.
  16. Ricordo molto bene
    il pianto intenso del padre.
  17. Trafisse il mio cuore
    e quello di tutti in quel reparto.
  18. Doveva essere il giorno
    più felice della sua vita,
  19. invece si era tramutato
    nel giorno peggiore.
  20. Vorrei poter dire che questa tragedia
    fu un caso isolato,

  21. ma purtroppo non è così.
  22. Ogni anno, negli Stati Uniti,
  23. tra le 700 e le 900 donne muoiono
  24. a causa di complicanze legate al parto.
  25. La cosa sconvolgente di questa storia
  26. è che nel nostro Paese
    il tasso di mortalità infantile
  27. è più alto di qualsiasi altra
    nazione benestante,
  28. e la situazione è più grave
    per le donne di colore.
  29. Il nostro tasso di mortalità materna
    è aumentato negli ultimi dieci anni,
  30. mentre è diminuito in altri Paesi.
  31. Il paradosso più assurdo
  32. è che la nostra spesa sanitaria
    è la più alta al mondo.
  33. Nello stesso periodo di internato
    in cui morì quella donna,

  34. io divenni madre a mia volta.
  35. E nonostante la mia formazione
    e la mia esperienza sul campo,
  36. fui colpita dalla scarsa attenzione
    che veniva data
  37. per offrire un servizio
    di cure alla salute materna di qualità.
  38. E pensai a cosa
    ciò potesse significare per me
  39. e per molte altre donne.
  40. Forse perché mio padre
    era un avvocato per i diritti civili
  41. e i miei genitori erano
    socialmente impegnati
  42. e ci spingevano a sostenere
    le cause in cui credevamo.
  43. O forse perché i miei genitori
    erano nati in Giamaica,
  44. erano giunti negli USA
  45. e avevano realizzato
    il loro sogno americano.
  46. O forse dipendeva dal mio internato,
  47. dove avevo toccato con mano
  48. la scarsa qualità del sistema sanitario
  49. offerto alle donne di colore
    con basso reddito.
  50. Comunque sia,
    sentivo di dover fare qualcosa,
  51. non solo per me stessa,
  52. ma per tutte le donne,
  53. soprattutto per quelle trascurate
    dal nostro sistema sanitario.
  54. Decisi di dedicarmi al miglioramento
    delle cure alla salute materna.
  55. Che cosa uccide le puerpere?

  56. Problemi cardiovascolari, emorragie,
  57. ipertensione con rischio
    di convulsioni e ictus,
  58. trombi e infezioni,
  59. sono solo alcuni dei fattori
    di mortalità materna negli USA.
  60. Ma la mortalità materna
    è solo la punta dell'iceberg.
  61. Per ogni singola morte,
    oltre 100 donne hanno complicanze
  62. legate alla gravidanza e al parto,
  63. per un totale di oltre 60.000 donne
    all'anno che manifestano questi disturbi.
  64. Tali complicanze,
    denominate severe morbilità materne,
  65. sono in aumento negli Stati Uniti,
    e modificano completamente la vita.
  66. Si stima che tra 1,5 e il 2 per cento
  67. dei 4 milioni di parti
    che avvengono ogni anno
  68. siano collegati a qualcuno
    di questi disturbi.
  69. Vuol dire che ogni ora,
    cinque o sei donne hanno trombosi,
  70. convulsioni, ictus,
    ricevono una trasfusione di sangue,
  71. hanno danni letali agli organi
    come l'insufficienza renale,
  72. o qualche altra seria patologia.
  73. Ora, ciò che è davvero imperdonabile

  74. è che circa il 60 per cento
    delle morti e delle complicazioni gravi
  75. sono del tutto prevedibili.
  76. E quando dico che 60% sono prevedibili
  77. voglio dire che ci sono
    delle procedure standard
  78. che potremmo attuare
  79. in modo da prevenire
    l'insorgenza di tali patologie
  80. e salvare così la vita delle donne.
  81. Non servono tecnologie avveniristiche.
  82. Basta applicare ciò che già conosciamo
  83. e garantire gli stessi standard
    in tutti gli ospedali.
  84. Per esempio, se una donna
    durante il travaglio ha la pressione alta

  85. e le forniamo le adeguate
    cure anti-ipertensive
  86. in modo tempestivo,
  87. possiamo evitare l'ictus.
  88. Se monitoriamo attentamente
    la perdita di sangue durante il parto,
  89. possiamo diagnosticare un'emorragia
    in tempo e salvare una vita.
  90. Potremmo diminuire le percentuali
    di questi eventi terribili già domani,
  91. ma occorre che valutiamo
    la qualità dell'assistenza
  92. che forniamo alle donne incinte
  93. prima, durante e dopo la gravidanza.
  94. Se innalziamo la qualità delle cure
    a uno standard universale,
  95. potremmo ridurre notevolmente
    l'incidenza di queste complicazioni.
  96. Ci sono esempi positivi.

  97. Ci sono alcuni successi.
  98. Esistono realtà che hanno
    adottato questi standard,
  99. e stanno davvero facendo la differenza.
  100. Alcuni anni fa, l'Università Americana
    di Ginecologia e Ostetricia
  101. ha unito le forze con altre
    organizzazioni sanitarie,
  102. ricercatori come me e
    associazioni comunitarie.
  103. Volevano migliorare
    le pratiche di cura standard
  104. negli ospedali e nei sistemi sanitari
    in tutto il Paese.
  105. E il mezzo che hanno adottato si chiama
  106. the Alliance for Innovation
    in Maternal Health, o programma AIM.
  107. L'obiettivo è ridurre la mortalità materna
    e i tassi di morbilità materna grave
  108. attraverso la qualità e iniziative
    sulla sicurezza in tutto il Paese.
  109. Il gruppo ha sviluppato
    una serie di misure di sicurezza
  110. per affrontare alcune delle cause
    più prevedibili di mortalità materna.
  111. Il programma AIM mira a raggiungere
  112. oltre il 50 percento delle nascite
    nel nostro paese.
  113. Di che si tratta in concreto?

  114. Buone pratiche mediche,
    protocolli, procedure,
  115. medicine, dispositivi
  116. e altro in grado di trattare
    queste patologie.
  117. Prendiamo il caso
    delle misure per l'emorragia.
  118. In caso di emorragia, serve un carrello
  119. dotato di tutti i dispositivi necessari:
  120. set per fleboclisi, maschera d'ossigeno,
    farmaci, checklist eccetera.
  121. Per misurare la perdita di sangue
    servono poi
  122. spugne o garze chirurgiche.
  123. E invece di fare una stima ad occhio,
  124. medici e infermieri
    raccolgono questi dispositivi
  125. e possono pesarli
  126. oppure usare tecnologie più avanzate
    per determinare la perdita di sangue.
  127. Le misure per l'emorragia includono
    protocolli per trasfusioni massicce
  128. e training ed esercitazioni regolari.
  129. Ora, la California è leader
    nell'uso di queste misure,

  130. e ciò ha portato
    a una riduzione del 21 per cento
  131. di casi severi di emorragia
  132. tra gli ospedali che hanno
    attuato queste misure nel primo anno.
  133. Purtroppo sono ancora pochi gli ospedali
    che attuano queste misure,
  134. e le differenze nell'utilizzo
    di buone pratiche
  135. e nell'attenzione alla sicurezza
  136. tra i vari ospedali
  137. rendono la qualità del servizio
    disomogenea.
  138. Tale divergenza aumenta nei confronti
    delle donne di colore negli Stati Uniti.

  139. Le donne di colore in gravidanza
  140. sono più a rischio di morte
    di tre o quattro volte
  141. rispetto alle donne bianche.
  142. Questa statistica vale per tutte le donne
    di colore in gravidanza negli Stati Uniti,
  143. sia che siano nate qui
  144. o che provengano da un altro Paese.
  145. Sono in molti a voler credere che
    sia una questione di disparità economica,
  146. ma in realtà non riguarda il ceto.
  147. Una donna di colore
    con una formazione accademica
  148. ha quasi il doppio di probabilità
    di morire rispetto a una donna bianca
  149. con un livello di istruzione inferiore.
  150. E ha un rischio due o tre volte più alto
    di avere qualche complicanza post partum.
  151. Mi è stato sempre insegnato di pensare
    che l'istruzione era la nostra salvezza,

  152. ma in questo caso, non è vero.
  153. La disparità di razza
  154. è la più diffusa
  155. nel sistema di cure mediche prenatali,
  156. secondo il Centro per la prevenzione
    e il controllo delle malattie.
  157. E tali disparità sono più pronunciate
  158. in alcune delle nostre città.
  159. Per esempio, a New York,
  160. una donna di colore è dalle otto
    alle dodici volte più a rischio di morte
  161. per cause legate alla gravidanza
    rispetto a una donna bianca.
  162. Ora, credo che molti di voi conoscano

  163. la straziante storia
    della dottoressa Shalon Irving,
  164. una epidemiologa morta dopo il parto.
  165. La sua storia è stata riportata
    da ProPublica e NPR
  166. meno di un anno fa.
  167. Di recente, sono stata a un convegno
  168. e ho avuto il privilegio di
    ascoltare sua madre.
  169. Il suo discorso commosse tutta la platea.
  170. Shalon era un medico brillante,
  171. e studiava le disparità
    etniche e razziali nel sistema sanitario.
  172. Aveva 36 anni ed era al primo figlio,
  173. ed era Afroamericana.
  174. Shalon ebbe una gravidanza difficile,

  175. ma partorì una bimba sana
    e venne dimessa dall'ospedale.
  176. Tre settimane dopo, morì a causa
    di complicanze dovute ad ipertensione.
  177. Shalon era stata visitata da specialisti
    quattro, cinque volte
  178. in quelle tre settimane.
  179. I medici non l'ascoltarono,
  180. e le sue gravi condizioni di salute
    non vennero riconosciute.
  181. La storia di Shalon è solo una delle tante

  182. inerenti le disparità razziali ed etniche
    nelle cure mediche e nella salute
  183. negli Stati Uniti,
  184. e ci sono sempre più prove
    che fattori sociali
  185. quali razzismo, povertà, istruzione,
    qualità dei quartieri urbani,
  186. determinano queste disparità.
  187. La storia di Shalon evidenzia
    però un ulteriore fattore:
  188. la qualità delle cure mediche.
  189. Una mancanza di standard
    nell'assistenza post partum.
  190. Shalon fu visitata più volte
    in quelle tre settimane,
  191. eppure morì.
  192. La qualità del servizio sanitario
    offerto alla maternità
  193. è una delle cause evidenti
    di disparità razziale ed etnica
  194. nei casi di mortalità materna
    e grave morbilità materna
  195. negli Stati Uniti,
  196. ed è qualcosa che dobbiamo affrontare ora.
  197. Ricerche effettuate
    dal nostro e da altri team

  198. hanno dimostrato che,
    per diverse ragioni,
  199. le donne di colore tendono
    a partorire in determinati ospedali,
  200. e dove i risultati sono spesso peggiori
    per tutti i tipi di razze,
  201. non importa quali siano
    i fattori di rischio della paziente.
  202. Ciò si verifica in tutti gli Stati Uniti:
  203. tre quarti circa delle donne di colore
  204. partoriscono in determinati ospedali,
  205. mentre meno di un quinto
    delle donne bianche partorisce lì.
  206. A New York, il rischio di avere
    complicanze durevoli
  207. durante il parto
  208. può essere sei volte più altro
    da un ospedale all'altro.
  209. Non fa sorpresa che una donna di colore
    abbia maggiori probabilità di partorire
  210. in ospedali dal servizio peggiore.
  211. Di fatto, le differenze tra
    tra gli ospedali
  212. spiegano quasi la metà dei casi di
    disparità tra donne di colore e bianche.
  213. Dobbiamo affrontare i fattori sociali

  214. se vogliamo avere cure mediche eque,
  215. ma molti fattori sono ben radicati
    e ci vorrà del tempo per risolverli.
  216. Nel frattempo, possiamo puntare alla
    qualità di cure mediche in questa nazione.
  217. Fornire un servizio di alta qualità
    lungo tutto il continuum
  218. significa rendere possibile
    l'accesso a contraccettivi efficaci
  219. durante tutto il periodo
    riproduttivo femminile.
  220. Fornire cure pre-concepimento
    prima della gravidanza
  221. permette di gestire malattie croniche
    e migliorare la salute.
  222. Un'assistenza prenatale e natale
    di alta qualità
  223. garantisce la salute di mamme e bambini.
  224. Infine, un'assistenza post e inter partum
  225. permette alla madri
    di avere altri figli sani
  226. e una vita sana esse stesse.
  227. E può davvero fare la differenza
    tra vita e morte,

  228. come nel caso di Maria,
  229. che fece un controllo in ospedale
    in seguito a grave ipertensione
  230. durante una visita prenatale.
  231. Maria aveva 40 anni
    ed era alla seconda gravidanza.
  232. Durante la prima gravidanza,
    avvenuta due anni prima,
  233. Maria non si era sentita bene
    nelle ultime settimane prima del parto.
  234. Aveva avuto alcuni episodi
    di ipertensione,
  235. ma nessuno sembrò darci peso.
  236. Le dicevano, "Maria, non temere,
    starai bene.
  237. Questa è la tua prima gravidanza,
    sei solo un po' tesa."
  238. Ma le cose non
    andarono per il meglio.
  239. Ebbe delle convulsioni
    durante il parto.
  240. Questa volta però la ascoltarono.

  241. Le fecero domande acute e precise.
  242. Il suo medico le descrisse i sintomi
    della preeclampsia,
  243. e le spiegò che qualora
    non si sentisse bene,
  244. doveva andare a farsi visitare.
  245. E così fece,
  246. e il suo medico la mandò
    subito in ospedale.
  247. Lì, le prescrissero
    esami di laboratorio urgenti.
  248. La collegarono a diversi apparecchi
  249. e monitorarono
    la sua pressione sanguigna,
  250. il battito cardiaco del feto,
  251. le diedero farmaci per via endovenosa
    per evitare le convulsioni.
  252. E quando Maria divenne a rischio
    di ictus per una grave ipertensione,
  253. fu prontamente soccorsa
    da medici e infermieri.
  254. Le misurarono la pressione
    ogni 15 minuti,
  255. e attivarono le procedure di emergenza.
  256. Le somministrarono farmaci
    per via endovenosa
  257. secondo i più recenti protocolli.
  258. Lavorarono insieme come una squadra
  259. e riuscirono ad abbassarle la pressione,
  260. trasformando una possibile tragedia
    in una storia a lieto fine.

  261. I rischi erano sotto controllo,
  262. così Maria partorì una bimba sana,
  263. e prima di essere dimessa
    dall'ospedale,
  264. Maria ricevette ulteriori indicazioni
    sui sintomi della preeclampsia,
  265. l'importanza di controllare la pressione
    periodicamente,
  266. soprattutto nella prima settimana
    post partum,
  267. e venne istruita sulla salute post partum
    e su cosa aspettarsi.
  268. Nelle settimane e mesi a seguire,
  269. Maria fece controlli periodi
    dal pediatra
  270. per controllare la salute della bimba.
  271. Ma, altrettanto importante,
  272. lei stessa fece controlli
    ginecologici periodici
  273. per valutare la sua salute,
    misurare la pressione,
  274. e dare spazio alle sue preoccupazioni
    di neo-madre.
  275. Questa è una vera assistenza di qualità
    lungo tutto il continuum,

  276. ed è così che deve essere.
  277. Se ogni donna incinta, in ogni comunità,
  278. ricevesse questo tipo di cure
  279. e partorisse in cliniche che utilizzano
    le migliori pratiche mediche,
  280. i tassi di mortalità e di grave
    morbilità materna crollerebbero.
  281. I nostri risultati non sarebbero
    più imbarazzanti a livello internazionale.
  282. Ma la verità è che per decenni
    abbiamo avuto alti tassi

  283. di decessi materni e complicanze
    pericolose per la vita durante il parto,
  284. con conseguenze devastanti per madri,
    neonati e famiglie,
  285. e non abbiamo fatto granché.
  286. La recente attenzione dei media
    sugli scarsi risultati in questo campo

  287. ha aumentato la consapevolezza
    delle persone:
  288. un'assistenza di qualità
    a sostegno della gravidanza è possibile.
  289. La domanda è:
  290. Siamo pronti a dare valore alla gravidanza
    di ogni donna in ogni comunità?
  291. Per quanto mi riguarda, farò di tutto
    per assicurarmi che quando lo saremo,

  292. avremo gli strumenti e solide pratiche
  293. per vincere la sfida.
  294. Grazie.

  295. (Applausi)