Return to Video

Emma Watson HeForShe Speech at the United Nations | UN Women 2014

  • 0:04 - 0:06
    Vostre eccellenze,
  • 0:06 - 0:08
    Segretario Generale delle Nazioni Unite,
  • 0:09 - 0:11
    Presidente dell'Assemblea Generale,
  • 0:12 - 0:14
    Direttore Esecutivo del UN Women,
  • 0:15 - 0:17
    e illustri ospiti.
  • 0:19 - 0:23
    Oggi stiamo lanciando la campagna He for She.
  • 0:25 - 0:27
    Mi rivolgo a voi perché abbiamo bisogno del vostro aiuto.
  • 0:29 - 0:32
    Vogliamo dire basta alle disugaglianze di genere,
  • 0:33 - 0:37
    e per farlo abbiamo bisogno di coinvolgere tutti.
  • 0:38 - 0:41
    Questa è la prima campagna di questo tipo alle Nazioni Unite.
  • 0:42 - 0:46
    Vogliamo tentare di spronare quanti più uomini e ragazzi possibile
  • 0:46 - 0:48
    a sostenere questo cambiamento.
  • 0:49 - 0:51
    E non vogliamo limitarci semplicemente a parlarne.
  • 0:51 - 0:54
    Vogliamo fare in modo che diventi qualcosa di tangibile.
  • 0:56 - 1:00
    Sono stata nominata Ambasciatrice di Buona Volontà del UN Women sei mesi fa.
  • 1:01 - 1:06
    E più ho parlato di femminismo, più ho realizzato
  • 1:06 - 1:10
    che lottare per i diritti delle donne troppo spesso è diventato
  • 1:10 - 1:13
    sinonimo di odiare gli uomini.
  • 1:15 - 1:18
    Se c'è una cosa di cui sono certa,
  • 1:20 - 1:22
    è che tutto ciò deve finire.
  • 1:24 - 1:28
    Tanto per precisare, il Femminismo è, per definizione,
  • 1:29 - 1:33
    la convinzione che uomini e donne debbano godere di uguali diritti
  • 1:33 - 1:35
    e di pari opportunità.
  • 1:35 - 1:40
    E' la teoria della parità dei sessi in politica,
  • 1:40 - 1:42
    in economia e nella società.
  • 1:45 - 1:48
    Ho cominciato a mettere in dubbio i preconcetti di genere molto tempo fa.
  • 1:49 - 1:54
    Quando avevo otto anni, non capivo perché venivo chiamata "prepotente"
  • 1:54 - 1:59
    perché volevo dirigere le recite che stavamo preparando per i nostri genitori.
  • 2:00 - 2:01
    Ma lo stesso non succedeva ai maschi.
  • 2:02 - 2:07
    Quando, a 14 anni, ho cominciato ad essere sessualizzata da alcuni elementi della stampa.
  • 2:08 - 2:13
    Quando, a 15 anni, le mie amiche hanno cominciato a lasciare le loro adorate squadre sportive
  • 2:14 - 2:16
    perché non volevano sembrare troppo muscolose.
  • 2:17 - 2:23
    Quando, a 18 anni, i miei amici maschi non erano in grado di esprimere i propri sentimenti...
  • 2:24 - 2:27
    Ho deciso di essere una femminista.
  • 2:28 - 2:30
    E la cosa non mi sembrava complicata.
  • 2:31 - 2:36
    Ma le mie recenti ricerche mi hanno dimostrato che la parola femminismo
  • 2:36 - 2:38
    è diventata impopolare.
  • 2:40 - 2:46
    Le donne stanno scegliendo di non identificarsi come femministe.
  • 2:48 - 2:52
    A quanto pare, appartengo a quel gruppo di donne
  • 2:52 - 2:58
    le cui espressioni sono viste come troppo forti, troppo aggressive,
  • 2:59 - 3:06
    autonome, che respingono gli uomini. Adirrittura non attraenti.
  • 3:08 - 3:13
    Perché questa parola è diventata così scomoda?
  • 3:15 - 3:17
    Sono della Gran Bretagna,
  • 3:18 - 3:22
    e penso che sia giusto essere pagata quanto i miei colleghi uomini.
  • 3:24 - 3:29
    Penso che sia giusto che io prenda le decisioni che riguardano il mio corpo.
  • 3:30 - 3:38
    - Penso--
    -(applausi "raucous")
  • 3:41 - 3:44
    Credo che sia giusto che le donne siano coinvolte,
  • 3:44 - 3:49
    per mio tramite, nelle politiche e nelle decisioni che condizioneranno la mia vita.
  • 3:50 - 3:57
    Credo sia giusto che, socialmente, mi venga portato lo stesso rispetto che viene concesso agli uomini.
  • 3:59 - 4:05
    Ma, purtroppo, posso dire che non c'è un solo paese
  • 4:05 - 4:10
    al mondo in cui le donne possano aspettarsi di godere di questi diritti.
  • 4:11 - 4:16
    Nessun Paese al mondo può ancora dire
  • 4:16 - 4:18
    di aver raggiunto la parità dei generi.
  • 4:19 - 4:23
    Questi diritti... li considero diritti umani,
  • 4:24 - 4:26
    ma io sono una delle poche fortunate.
  • 4:27 - 4:33
    La mia vita è un vero e proprio privilegio perché i miei genitori non mi hanno voluto meno bene
  • 4:33 - 4:35
    - per il fatto di essere nata femmina.
    - (grida)
  • 4:36 - 4:40
    La mia scuola non mi ha posto dei limiti perché ero una ragazza.
  • 4:41 - 4:45
    I miei mentori non hanno pensato che sarei andata meno lontano
  • 4:46 - 4:48
    perché un giorno forse avrei avuto un figlio.
  • 4:48 - 4:51
    Queste influenze, assieme agli Ambasciatori della Parità di Genere
  • 4:51 - 4:54
    che mi hanno reso la persona che sono oggi...
  • 4:54 - 4:56
    forse nemmeno lo sanno, ma sono loro gli inconsapevoli femministi
  • 4:57 - 5:01
    che oggi stanno cambiando il mondo.
  • 5:01 - 5:03
    Abbiamo bisogno di più persone come loro.
  • 5:04 - 5:06
    E se ancora odiate la parola, non è la parola ad essere importante.
  • 5:07 - 5:13
    E' l'idea e l'obbiettivo dietro a questa.
  • 5:14 - 5:18
    Perché non tutte le donne hanno ricevuto gli stessi diritti che ho ricevuto io.
  • 5:19 - 5:23
    Infatti, statisticamente, solo poche di loro hanno avuto questa fortuna.
  • 5:24 - 5:29
    Nel 1997, Hillary Clinton tenne un famoso discorso a Pechino
  • 5:31 - 5:36
    sui diritti delle donne.
  • 5:36 - 5:38
    Purtroppo, molte delle cose che voleva cambiare sono tuttora realtà.
  • 5:38 - 5:44
    Ma ciò che mi colpì di più di quel discorso fu che solo il 30%
  • 5:45 - 5:50
    del pubblico era maschile.
  • 5:51 - 5:54
    Come possiamo pensare di cambiare il mondo se solo metà di esso è invitata a farlo,
  • 5:56 - 6:01
    o si sente a suo agio a partecipare alla conversazione?
  • 6:01 - 6:05
    Uomini...
  • 6:07 - 6:08
    Vorrei aprofittare di questa opportunità per porvi un invito formale.
  • 6:10 - 6:15
    (applauso)
  • 6:16 - 6:26
    La parità di genere riguarda anche voi.
  • 6:28 - 6:32
    Perché, ad oggi, ho visto come il ruolo di mio padre
  • 6:33 - 6:37
    come genitore venga sottovalutato dalla società,
  • 6:37 - 6:42
    nonostante io da bambina abbia avuto bisogno della sua presenza tanto quanto di quella di mia madre.
  • 6:42 - 6:46
    Ho visto giovani uomini soffrire per malattie mentali,
  • 6:46 - 6:50
    incapaci di chiedere aiuto per paura
  • 6:50 - 6:54
    di sembrare meno uomini-- o meno di un uomo.
  • 6:54 - 6:58
    In realtà, nel Regno Unito, il suicidio è la prima causa di mortalità
  • 6:59 - 7:05
    per gli uomini tra i 20 e i 49 anni, superando gli incidenti stradali, il cancro e l'infarto.
  • 7:05 - 7:12
    Ho visto uomini diventare fragili ed insicuri per colpa di una visione distorta
  • 7:14 - 7:19
    di ciò che dovrebbe essere il successo maschile.
  • 7:19 - 7:23
    Neanche gli uomini godono della parità di genere.
  • 7:24 - 7:28
    Non si parla spesso di come gli uomini sono imprigionati nei loro stereotipi di genere
  • 7:30 - 7:34
    ma io vedo che lo sono,
  • 7:34 - 7:37
    e che, quando riusciranno a liberarsene, le cose cambieranno anche per le donne,
  • 7:38 - 7:42
    come conseguenza naturale.
  • 7:42 - 7:44
    Se gli uomini non hanno bisogno di essere aggressivi per essere accettati,
  • 7:46 - 7:50
    le donne non si sentiranno in dovere di essere sottomesse.
  • 7:50 - 7:53
    Se gli uomini non devono controllare, le donne non dovranno essere controllate.
  • 7:54 - 7:59
    Sia uomini che donne dovrebbero sentirsi liberi di essere sensibili.
  • 8:00 - 8:04
    Sia uomini che donne dovrebbero sentirsi liberi di essere forti.
  • 8:04 - 8:08
    E' arrivato il momento per tutti noi di percepire il genere come uno spettro
  • 8:09 - 8:12
    invece che di concepirlo come due dimensioni di ideali opposti.
  • 8:13 - 8:17
  • 8:18 - 8:25
    (applauso)
  • 8:25 - 8:28
    Se smettessimo di definire l'un l'altro in base a ciò che non siamo,
  • 8:29 - 8:34
    ed iniziassimo a definire noi stessi per ciò che siamo, saremo tutti più liberi.
  • 8:35 - 8:38
    Ed è questo ciò che di cui parla He for She.
  • 8:39 - 8:41
    Si tratta di libertà.
  • 8:43 - 8:46
    Voglio che gli uomini partecipino alla causa, in modo che le loro figlie,
  • 8:46 - 8:50
    sorelle e madri possano essere libere dai pregiudizi.
  • 8:50 - 8:55
    Ma anche in modo che i loro figli abbiano il permesso di essere vulnerabili e umani,
  • 8:56 - 8:59
    di reclamare quelle parti di loro stessi che hanno abbandonato
  • 8:59 - 9:05
    e, in tal modo, possano essere la versione più vera e completa di sé.
  • 9:06 - 9:10
    Forse starete pensando,
    "Chi è questa ragazza di Harry Potter?"
  • 9:10 - 9:12
    - (risate)
    - "E cosa sta facendo,
  • 9:12 - 9:16
    - parlando alle Nazioni Unite?"
    - Ed è un'ottima domanda.
  • 9:16 - 9:18
    Mi sono chiesta la stessa cosa.
  • 9:19 - 9:24
    Tutto ciò che so è che questo problema mi importa, e voglio
  • 9:24 - 9:25
    migliorare le cose.
  • 9:26 - 9:30
    E dopo aver visto ciò che ho visto e avendone l'occasione,
  • 9:31 - 9:35
    ho sentito che dire qualcosa fosse una mia responsabilità.
  • 9:37 - 9:39
    Lo statista Edmund Burke disse,
  • 9:39 - 9:43
    "Tutto ciò che serve alle forze del male per trionfare
  • 9:44 - 9:47
    è che gli uomini e le donne buone non facciano nulla."
  • 9:50 - 9:55
    Quando ero nervosa per questo discorso, e nei miei momenti di dubbio,
  • 9:56 - 9:59
    mi sono detta con fermezza,
  • 10:00 - 10:02
    "Se non io, chi?"
  • 10:03 - 10:06
    "Se non ora, quando?"
  • 10:07 - 10:12
    Se anche voi avete dubbi simili quando vi vengono presentate opportunità del genere,
  • 10:13 - 10:15
    spero che queste parole vi aiuteranno
  • 10:17 - 10:18
    perché...
  • 10:20 - 10:27
    la realtà è che se non facciamo niente ci vorranno 75 anni,
  • 10:27 - 10:32
    o bisognerà che io ne abbia 100 prima che le donne possano aspettarsi
  • 10:32 - 10:34
    di essere pagate quanto gli uomini.
  • 10:35 - 10:37
    Per lo stesso lavoro.
  • 10:38 - 10:44
    15.5 milioni di ragazzine, di bambine, verranno date in sposa nei prossimi 16 anni.
  • 10:45 - 10:53
    E, ai tassi attuali, non avverrà prima del 2086 che tutte le ragazze dell'Africa rurale
  • 10:53 - 10:55
    potranno permettersi un'educazione secondaria.
  • 10:58 - 11:03
    Se credete nell'uguaglianza, potreste essere uno di quei
  • 11:03 - 11:06
    femministi involontari di cui ho parlato prima.
  • 11:07 - 11:09
    E per questo vi ammiro.
  • 11:11 - 11:17
    Stiamo faticando per unire il mondo, ma la buona notizia è che abbiamo
  • 11:17 - 11:19
    un movimento che vuole unire.
  • 11:20 - 11:22
    Si chiama He for She.
  • 11:24 - 11:31
    Invito tutti voi a fare un passo avanti, ad essere visti, e a chiedere a voi stessi,
  • 11:33 - 11:39
    "Se non io, chi?
    Se non ora, quando?"
  • 11:40 - 11:46
    - Grazie, Grazie infinite.
    - (applauso)
Title:
Emma Watson HeForShe Speech at the United Nations | UN Women 2014
Description:

more » « less
Video Language:
English
Duration:
11:48

Italian subtitles

Incomplete

Revisions