Return to Video

Per crescere ragazze audaci, incoraggiatele

  • 0:01 - 0:05
    Da bambina adoravo
    il libro del Guinnes dei Primati,
  • 0:05 - 0:09
    e volevo veramente
    entrare a far parte di quel libro.
  • 0:09 - 0:11
    Dovevo solo superare un piccolo problema:
  • 0:12 - 0:14
    non avevo assolutamente alcun talento.
  • 0:15 - 0:18
    Così decisi di stabilire
    un record in un campo
  • 0:18 - 0:21
    che non richiedesse
    alcune competenze.
  • 0:22 - 0:25
    Decisi di stabilire un primato del mondo
  • 0:25 - 0:26
    di gattonamento.
  • 0:28 - 0:31
    (Risate)
  • 0:31 - 0:34
    Il record detenuto all'epoca
    era poco più di 20 chilometri,
  • 0:36 - 0:39
    e per qualche ragione,
    mi sembrò del tutto gestibile.
  • 0:39 - 0:41
    (Risate)
  • 0:43 - 0:44
    Coinvolsi la mia amica Anne,
  • 0:44 - 0:48
    ed insieme decidemmo che non avevamo
    neanche bisogno di allenarci.
  • 0:48 - 0:51
    (Risate)
  • 0:51 - 0:53
    Il giorno stabilito,
  • 0:53 - 0:57
    indossammo delle ginocchiere
    sopra i nostri jeans fortunati
  • 0:57 - 0:58
    e ci avviammo,
  • 0:59 - 1:02
    e quasi subito cominciarono i guai,
  • 1:02 - 1:04
    perché il denim lottava contro la pelle
  • 1:04 - 1:05
    e cominciò a logorarsi,
  • 1:06 - 1:08
    e presto le ginocchia
    iniziarono a diventare poltiglia.
  • 1:09 - 1:10
    Alcune ore dopo,
  • 1:11 - 1:12
    cominciò a piovere.
  • 1:14 - 1:16
    Allora, Anne lasciò perdere.
  • 1:17 - 1:19
    Poi, cominciò a scurire.
  • 1:21 - 1:23
    A quel punto le mie ginocchia
    sanguinavano dai jeans,
  • 1:24 - 1:26
    e stavo allucinando dal freddo,
  • 1:26 - 1:28
    dal dolore e dalla monotonia.
  • 1:28 - 1:32
    E per darvi un'idea del festival
    della sofferenza che stavo vivendo,
  • 1:33 - 1:37
    per fare il primo giro intorno alla pista
    della scuola superiore impiegai 10 minuti.
  • 1:38 - 1:41
    Per l'ultimo ne impiegai almeno 30.
  • 1:42 - 1:46
    Dopo 12 ore di gattonamento,
  • 1:46 - 1:48
    mi fermai,
  • 1:48 - 1:51
    e scoprì di aver percorso
    13 chilometri e mezzo.
  • 1:52 - 1:56
    Sotto i 20 chilometri del record.
  • 1:56 - 2:00
    Per molti anni ho pensato a questa storia
    come a un completo fallimento,
  • 2:00 - 2:03
    ma oggi la vedo in modo diverso,
  • 2:03 - 2:05
    perché mentre tentavo di superare
    il record mondiale,
  • 2:06 - 2:07
    stavo facendo tre cose.
  • 2:07 - 2:09
    Stavo uscendo dalla mia comfort zone,
  • 2:09 - 2:12
    facevo appello alla mia resilienza,
  • 2:12 - 2:14
    e trovavo la fiducia in me stessa
  • 2:14 - 2:16
    e nelle mie decisioni.
  • 2:16 - 2:18
    Allora non lo sapevo,
  • 2:18 - 2:21
    ma questi non sono
    aspetti tipici di un fallimento.
  • 2:21 - 2:24
    Questi sono
    gli elementi tipici del coraggio.
  • 2:25 - 2:28
    Nel 1989, all'eta di 26 anni,
  • 2:28 - 2:30
    diventai vigile del fuoco
    a San Francisco,
  • 2:31 - 2:35
    ed ero la 15° donna
    in un dipartimento di 15.000 uomini.
  • 2:35 - 2:39
    (Applausi)
  • 2:41 - 2:43
    E come potete immaginare,
  • 2:43 - 2:46
    c'erano molti dubbi
    sulle nostre capacità.
  • 2:46 - 2:51
    Anche se ero 1,77 metri, 68 kg,
    parte del Circolo Canottieri del College,
  • 2:51 - 2:56
    e una che ha sopportato 12 ore
    di bruciante dolore alle ginocchia --
  • 2:56 - 2:57
    (Risate)
  • 2:57 - 3:00
    Sapevo di dover dar prova
    della mia forza e capacità atletica.
  • 3:00 - 3:02
    Un giorno arrivò una chiamata,
  • 3:02 - 3:04
    e ovviamente,
    quando il gruppo salì sul camion,
  • 3:04 - 3:08
    c'era una nube nera che usciva
    da un edificio a una uscita autostradale.
  • 3:08 - 3:11
    Ero con un grande ragazzo
    di nome Skip,
  • 3:11 - 3:13
    lui era al comando del tubo
    e io subito dietro,
  • 3:13 - 3:15
    ed era un tipico incendio.
  • 3:15 - 3:18
    Fumo, caldo,
  • 3:19 - 3:20
    e all'improvviso,
  • 3:20 - 3:22
    un'esplosione,
  • 3:22 - 3:24
    e io e Skip fummo spinti indietro,
  • 3:24 - 3:27
    la mia maschera fu spostata di lato,
  • 3:27 - 3:29
    e ci fu un momento di confusione.
  • 3:29 - 3:32
    E quando mi rialzai,
  • 3:32 - 3:34
    tentai di afferrare la bocchetta,
  • 3:34 - 3:37
    e feci ciò che un vigile del fuoco
    dovrebbe fare:
  • 3:37 - 3:38
    mi buttai avanti,
  • 3:38 - 3:40
    aprii l'acqua,
  • 3:40 - 3:42
    e puntai contro il fuoco.
  • 3:43 - 3:45
    L'esplosione era stata causata
    da uno scaldabagno,
  • 3:45 - 3:48
    quindi nessuno si era ferito,
    e non ci fu molto danno,
  • 3:48 - 3:51
    ma dopo Skip si avvicinò
    e mi disse,
  • 3:51 - 3:53
    "Gran lavoro, Caroline,"
  • 3:53 - 3:55
    con un tono di voce
    leggermente stupito.
  • 3:55 - 3:57
    (Risate)
  • 3:58 - 4:01
    Ero confusa, perché l'incendio
    non era stato fisicamente impegnativo,
  • 4:01 - 4:06
    quindi, perché mi guardava
    con quell'espressione di sorpresa?
  • 4:06 - 4:08
    E dopo ho capito:
  • 4:08 - 4:11
    Skip, che a proposito,
    era un ragazzo veramente gentile
  • 4:11 - 4:14
    e un eccellente vigile del fuoco,
  • 4:14 - 4:17
    non soltanto era convinto che le donne
    non potessero essere forti,
  • 4:17 - 4:20
    ma pensava
    che non fossero neanche coraggiose.
  • 4:21 - 4:22
    E non era l'unico.
  • 4:24 - 4:26
    Amici, conoscenti e non conoscenti,
  • 4:26 - 4:28
    uomini e donne per tutta la mia carriera
  • 4:28 - 4:29
    mi hanno chiesto di continuo,
  • 4:29 - 4:33
    "Caroline, tutti quegli incendi,
    tutto quel pericolo,
  • 4:33 - 4:35
    non hai paura?"
  • 4:35 - 4:38
    Onestamente, non l'ho mai sentito
    chiedere a un uomo.
  • 4:39 - 4:40
    E questo mi ha incuriosita.
  • 4:41 - 4:44
    Perché le donne
    non dovrebbero essere coraggiose?
  • 4:46 - 4:48
    Le risposte sono iniziate ad arrivare
  • 4:48 - 4:49
    quando un mio amico mi ha confidato
  • 4:49 - 4:52
    che la figlia
    si spaventava facilmente,
  • 4:52 - 4:54
    e ho cominciato a notare,
  • 4:54 - 4:56
    che sì, la bambina era ansiosa,
  • 4:56 - 4:59
    ma i suoi genitori
    erano ancora più ansiosi.
  • 5:00 - 5:03
    Gran parte di ciò che le dicevano
    quando era fuori iniziava con,
  • 5:03 - 5:07
    "Sii prudente," "Fai attenzione," o "No."
  • 5:09 - 5:12
    I miei amici non erano cattivi genitori.
  • 5:12 - 5:14
    Stavano solo agendo
    come la maggior parte dei genitori,
  • 5:14 - 5:18
    ovvero allertare le figlie
    molto più di quanto allertano i figli.
  • 5:19 - 5:24
    In uno studio fatto in un campo-giochi
    con il palo di discesa, ironicamente,
  • 5:24 - 5:29
    i ricercatori dissero che le ragazzine
    avevano più probabilità di essere avvisate
  • 5:29 - 5:32
    da entrambi i genitori
    sui possibili rischi,
  • 5:32 - 5:36
    e se le ragazzine volevano ancora giocare
    con il palo da discesa,
  • 5:36 - 5:39
    c'era almeno un genitore ad assistere.
  • 5:39 - 5:41
    Ma i ragazzini?
  • 5:41 - 5:44
    Loro erano incoraggiati
    a giocare sul palo di discesa
  • 5:44 - 5:47
    nonostante le eventuali paure,
  • 5:47 - 5:52
    e spesso i genitori offrivano consigli
    su come giocarci autonomamente.
  • 5:53 - 5:57
    Qual è il messaggio
    rivolto a ragazzi e ragazze?
  • 5:58 - 6:02
    Che le ragazze sono fragili
    e hanno più bisogno di aiuto,
  • 6:02 - 6:06
    e che i ragazzi possono affrontare
    compiti difficili da soli.
  • 6:07 - 6:09
    Significa che le ragazze
    dovrebbero aver paura
  • 6:09 - 6:12
    e i ragazzi dovrebbero mostrare coraggio.
  • 6:13 - 6:16
    L'ironia è che a questa giovane età,
  • 6:16 - 6:18
    le ragazze e i ragazzi
    sono molto simili fisicamente.
  • 6:18 - 6:21
    le ragazze spesso
    sono più forti prima della pubertà,
  • 6:21 - 6:22
    e più mature.
  • 6:22 - 6:24
    E gli adulti si comportano ancora
  • 6:24 - 6:27
    come se le ragazze fossero più fragili
  • 6:27 - 6:29
    e avessero più bisogno di aiuto,
  • 6:29 - 6:30
    e che non possano sopportare molto.
  • 6:31 - 6:34
    Questo è il messaggio
    che assorbiamo da bambini,
  • 6:34 - 6:37
    e questo è il messaggio
    che diffuso quando cresciamo.
  • 6:37 - 6:40
    Le donne ci credono,
    gli uomini ci credono,
  • 6:40 - 6:41
    e sapete cosa?
  • 6:42 - 6:45
    Appena diventiamo genitori,
    lo trasmettiamo a figli e figlie,
  • 6:45 - 6:46
    e così va avanti.
  • 6:47 - 6:49
    Adesso avevo le mie risposte.
  • 6:49 - 6:52
    Questo è perché dalle donne,
    anche se Vigili del fuoco,
  • 6:52 - 6:54
    ci si aspettava
    si spaventassero facilmente.
  • 6:54 - 6:57
    Questo è perché spesso
    le donne sono intimorite.
  • 6:58 - 7:01
    So che alcuni di voi
    non mi crederanno se dico questo,
  • 7:01 - 7:04
    ma io non sono contro la paura.
  • 7:04 - 7:08
    Lo so che è un'emozione importante,
    e che serve a mantenerci al sicuro.
  • 7:08 - 7:11
    il problema è quando la paura
    diventa la reazione principale
  • 7:11 - 7:14
    che insegniamo
    ed incoraggiamo nelle ragazze
  • 7:14 - 7:16
    quando si troveranno
    al di fuori della zona comfort.
  • 7:18 - 7:20
    Sono stata pilota di parapendio
    per molti anni --
  • 7:22 - 7:24
    (Applausi)
  • 7:24 - 7:26
    e un parapendio
    è un paracadute simile a un'ala,
  • 7:26 - 7:30
    e vola davvero molto bene,
  • 7:30 - 7:33
    ma ho capito che per molte persone
    è solo un lenzuolo
  • 7:33 - 7:34
    con delle funi attaccate.
  • 7:34 - 7:36
    (Risate)
  • 7:36 - 7:38
    E ho trascorso molto tempo
    in cima alle montagne
  • 7:38 - 7:40
    a gonfiare questo lenzuolo,
  • 7:40 - 7:41
    correre via e volare.
  • 7:43 - 7:44
    E so cosa state pensando.
  • 7:44 - 7:47
    State per dirmi, "Caroline,
    un po' di paura qui avrebbe senso."
  • 7:49 - 7:51
    E avete ragione, è così.
  • 7:51 - 7:53
    Vi assicuro, ho provato paura.
  • 7:53 - 7:54
    Ma in cima alla montagna,
  • 7:54 - 7:57
    aspettando che il vento
    arrivi giusto,
  • 7:57 - 7:59
    ho provato anche molte altre cose:
  • 7:59 - 8:01
    euforia, fiducia.
  • 8:02 - 8:04
    Sapevo di saper pilotare.
  • 8:04 - 8:07
    Sapevo che le condizioni erano buone,
    o non sarei stata lì.
  • 8:07 - 8:10
    Sapevo quanto era grandioso stare
    a 300 metri da terra.
  • 8:10 - 8:13
    Quindi, sì. La paura c'era,
  • 8:13 - 8:15
    ma l'avrei guardata duramente,
  • 8:15 - 8:18
    valutato quanto fosse rilevante
  • 8:18 - 8:20
    e dopo ricacciata dove apparteneva,
  • 8:20 - 8:22
    dove stava più spesso
  • 8:22 - 8:26
    dietro la mia euforia,
    la mia anticipazione
  • 8:26 - 8:27
    e la mia fiducia.
  • 8:27 - 8:29
    Quindi non sono contro la paura.
  • 8:29 - 8:32
    Sono solo a favore del coraggio.
  • 8:35 - 8:38
    Non dico che tutte le ragazze
    dovrebbero essere Vigili del fuoco
  • 8:38 - 8:40
    o che dovrebbero fare parapendio,
  • 8:40 - 8:45
    ma sto dicendo che cresciamo
    le nostre ragazze come timide, o indifese,
  • 8:46 - 8:49
    e questo comincia quando le avvertiamo
    contro i rischi fisici.
  • 8:49 - 8:52
    Le paure che apprendiamo
    e le esperienze che non abbiamo
  • 8:52 - 8:54
    rimangono con noi mentre cresciamo
  • 8:54 - 8:58
    e si trasformano in quelle cose
    che affrontiamo e proviamo a superare:
  • 8:58 - 9:00
    la nostra esitazione nell'esporci,
  • 9:00 - 9:03
    il nostro mostrarci carine
    così da poter piacere
  • 9:03 - 9:06
    e la mancanza di fiducia
    nelle nostre stesse decisioni.
  • 9:07 - 9:09
    Come diventiamo coraggiose?
  • 9:10 - 9:12
    C'è una buona notizia.
  • 9:12 - 9:14
    Il coraggio si impara,
  • 9:14 - 9:16
    e come ogni cosa appresa,
  • 9:16 - 9:18
    ha solo bisogno di pratica.
  • 9:18 - 9:20
    Quindi per primo,
  • 9:20 - 9:21
    dobbiamo fare un respiro profondo
  • 9:21 - 9:23
    e incoraggiare le nostre ragazze
  • 9:23 - 9:26
    ad andare sullo skateboard,
    arrampicarsi sugli alberi
  • 9:26 - 9:29
    arrampicarsi intorno
    al palo di discesa del parco.
  • 9:29 - 9:32
    Questo è quello che ha fatto mia madre.
  • 9:32 - 9:33
    Allora non lo sapeva,
  • 9:33 - 9:36
    ma i ricercatori gli hanno dato un nome.
  • 9:36 - 9:38
    Lo chiamano gioco rischioso,
  • 9:38 - 9:42
    e ricerche mostrano che è molto importante
    per tutti i ragazzi, proprio tutti,
  • 9:42 - 9:45
    perché insegna la valutazione del rischio,
  • 9:45 - 9:47
    insegna a rimandare la gratificazione,
  • 9:47 - 9:49
    insegna la resilienza,
  • 9:49 - 9:50
    insegna la fiducia.
  • 9:51 - 9:53
    In altre parole,
  • 9:53 - 9:56
    quando ragazze e ragazzi escono
    e praticano il coraggio,
  • 9:56 - 9:59
    apprendono importanti lezioni di vita.
  • 10:01 - 10:05
    Secondo, dobbiamo smettere di allertare
    le nostre ragazze volenti o nolenti.
  • 10:05 - 10:08
    Fateci caso la prossima volta che dite,
  • 10:08 - 10:10
    "Fai attenzione, potresti farti male,"
  • 10:10 - 10:12
    o, "Non farlo, è pericoloso."
  • 10:12 - 10:16
    E ricordate che spesso
    ciò che le state realmente dicendo
  • 10:16 - 10:18
    è che non dovrebbe impegnarsi,
  • 10:19 - 10:21
    che non è brava abbastanza,
  • 10:21 - 10:23
    e che dovrebbe essere spaventata.
  • 10:24 - 10:26
    Terzo,
  • 10:26 - 10:29
    noi donne dobbiamo anche cominciare
    a praticare il coraggio.
  • 10:30 - 10:33
    Non lo possiamo insegnare
    finché non lo insegniamo a noi stesse.
  • 10:34 - 10:36
    Dunque c'è un altro aspetto:
  • 10:36 - 10:39
    paura ed euforia
  • 10:39 - 10:41
    si avvertono allo stesso modo --
  • 10:42 - 10:44
    mani sudate,
    aumento del battito cardiaco,
  • 10:44 - 10:46
    tensione nervosa,
  • 10:46 - 10:47
    e scommetto che per molte di voi
  • 10:48 - 10:50
    l'ultima volta che avete pensato
    di essere spaventate
  • 10:50 - 10:53
    potreste aver provato maggiormente
    l'euforia,
  • 10:53 - 10:55
    e adesso avete perso un'opportunità.
  • 10:56 - 10:57
    Quindi allenatevi.
  • 10:58 - 11:01
    E mentre le ragazze dovrebbero uscire
    per imparare il coraggio,
  • 11:01 - 11:07
    riconosco che gli adulti non vogliono
    fare lo skate o arrampicarsi sugli alberi,
  • 11:07 - 11:10
    quindi dovremmo impegnarci
  • 11:10 - 11:12
    a casa, in ufficio
  • 11:12 - 11:14
    e ovunque la situazione
    richieda il coraggio
  • 11:15 - 11:17
    di parlare a qualcuno
    che davvero ammirate.
  • 11:18 - 11:22
    Infine, quando la vostra ragazza si trova,
    diciamo,
  • 11:22 - 11:24
    sulla bici in cima ad una collina ripida
  • 11:25 - 11:28
    ed è convinta di essere troppo spaventata
    per andare giù,
  • 11:28 - 11:30
    guidatela a richiamare il coraggio.
  • 11:31 - 11:35
    Alla fine, forse quella collina
    è davvero troppo ripida,
  • 11:35 - 11:39
    ma deve arrivare a quella conclusione
    attraverso il coraggio, non con la paura.
  • 11:40 - 11:44
    Perché non c'entra
    con la collina ripida che ha di fronte.
  • 11:44 - 11:46
    Ha a che fare con la vita futura
  • 11:46 - 11:48
    e che lei ha gli strumenti
  • 11:48 - 11:50
    per gestire e valutare
  • 11:50 - 11:54
    tutti i pericoli
    da cui non possiamo proteggerla,
  • 11:54 - 11:57
    tutte le sfide
    per cui non saremmo lì a guidarla
  • 11:58 - 12:01
    tutto ciò che le nostre ragazze qui
  • 12:01 - 12:02
    e in tutto il mondo
  • 12:02 - 12:04
    affronteranno nel loro futuro.
  • 12:06 - 12:07
    E a proposito,
  • 12:08 - 12:11
    il record mondiale di gattonamento oggi--
  • 12:11 - 12:14
    (Risate)
  • 12:14 - 12:17
    è di 56,61 chilometri,
  • 12:19 - 12:22
    e vorrei davvero vedere
    una ragazza batterlo.
  • 12:22 - 12:28
    (Applausi)
Title:
Per crescere ragazze audaci, incoraggiatele
Speaker:
Caroline Paul
Description:

Ragazze ardite sugli skate, che si arrampicano sugli alberi, cadono, si sbucciano le ginocchia, si rialzano -- e diventeranno donne audaci e coraggiose. Imparate come incoraggiare una sana percezione del rischio e crescere delle ragazze con una grande autostima con le storie e i suggerimenti di Caroline Paul, vigile del fuoco, avventuriera e appassionata di parapendio.

more » « less
Video Language:
English
Team:
TED
Project:
TEDTalks
Duration:
12:41

Italian subtitles

Revisions