Italian subtitles

← A chi appartiene la "natura selvaggia"? - Elyse Cox

Get Embed Code
26 Languages

Showing Revision 10 created 10/30/2020 by Sara Frasconi.

  1. Nel 1903, il Presidente degli Stati Uniti
  2. andò in campeggio per tre giorni
    nella Yosemite Valley, in California.
  3. Il Presidente Theodore Roosevelt
    dormì in un bosco di sequoie altissime,
  4. si accampò durante una tempesta di neve
    e passò ore a parlare intorno al fuoco
  5. con il suo ospite e guida,
    il conservatore John Muir.
  6. Tutti sapevano che Roosevelt
    amava l'aria aperta,
  7. ma Muir lo aveva invitato
    per più di un semplice viaggio:
  8. lo Yosemite era in pericolo.
  9. Sebbene lo Yosemite fosse diventato
    territorio protetto nel 1864,

  10. nel 1903 la valle era ancora
    a rischio di sovrasviluppo.
  11. Era al centro di una lotta decennale:
  12. destinare il territorio alla conservazione
    e alla fruizione pubblica,
  13. due obiettivi non facilmente
    raggiungibili.
  14. La battaglia per lo Yosemite cominciò
    con la corsa all'oro del 1849,

  15. quando i minatori si riversarono a ovest,
    verso le pendici della Sierra Nevada.
  16. Nel 1851, una milizia di Stato
  17. allontanò la tribù Ahwahneechee
    dalla Yosemite Valley.
  18. Chi riuscì a tornare raccontò
    di bianchi che reclamavano la terra,
  19. abbattevano sequoie giganti
    e costruivano hotel e saloon.
  20. Per tutta risposta, un piccolo gruppo
    di californiani preoccupati

  21. fece appello al senatore John Conness
    per salvare la terra da interessi privati.
  22. Nel 1864, il Congresso approvò
    il disegno di legge di Conness,
  23. assegnando la Yosemite Valley
    allo Stato della California.
  24. Era la prima volta che il governo poneva
    un territorio sotto tutela pubblica.
  25. La gestione del territorio, però,
    rimase una questione aperta,
  26. un problema che divenne
    sempre più complesso
  27. quando nuove terre
    passarono a simile tutela.
  28. Sette anni dopo,
    il geologo Ferdinand Hayden

  29. guidò una spedizione
    sull'altopiano di Yellowstone,
  30. che molte tribù di nativi americani
    usavano per cerimonie, caccia e commercio.
  31. Gli scienziati e gli artisti
    della spedizione
  32. raccontarono di geyser
    spettacolari e sorgenti calde,
  33. suscitando ampio sostegno alla tutela
    di Yellowstone da parte del governo
  34. e alla restrizione dell'accesso
    alla terra ai nativi americani.
  35. A differenza di Yosemite, Yellowstone
    non poté essere attribuito a uno Stato:
  36. faceva parte di tre territori statunitensi
    che non erano ancora diventati Stati.
  37. Nel 1872, allora, il Congresso
    lo affidò all'amministrazione federale,
  38. creando il primo vero
    parco nazionale al mondo.
  39. Durante la sua presidenza,
    Teddy Roosevelt fu determinante

  40. nell'aumento delle terre
    poste sotto tutela pubblica.
  41. Nel 1916, esistevano
    quindici parchi nazionali.
  42. Il problema della gestione,
    però, rimase irrisolto,
  43. e la manutenzione del parco
    venne affidata a casaccio
  44. a vari dipartimenti governativi.
  45. Compiti semplici come la costruzione
    di strade e l'assunzione di personale
  46. richiedevano manovre
    burocratiche inefficienti.
  47. Nessuno aveva stabilito regole
    di comportamento nel parco:
  48. i cacciatori uccidevano la fauna,
    il bestiame pascolava incontrollato,
  49. e i visitatori vandalizzavano
    le attrazioni.
  50. La soluzione arrivò dal Canada,

  51. che aveva un servizio per i parchi
    centralizzato e molto efficiente.
  52. Nel 1916, gli Stati Uniti fondarono
    il National Park Service
  53. sulla base del modello canadese.
  54. A oggi, il servizio dei parchi
    ha due obiettivi,
  55. a volte in contrasto tra loro:
  56. preservare i parchi per il futuro
  57. e far sì che la gente possa goderseli.
  58. È un delicato gioco di equilibri:
    strade, sentieri e altre infrastrutture
  59. permettono ai visitatori di accedere
    ai parchi, ma al contempo li alterano,
  60. e i visitatori stessi
    contribuiscono all'inquinamento,
  61. all'erosione e al danneggiamento
    di ecosistemi delicati.
  62. La storia stessa della conservazione
  63. può essere in contrasto
    con questo obiettivo.
  64. Molti parchi, all'epoca
    della loro fondazione,
  65. non erano desolati e inabitati,
  66. come poi sono diventati
    per via della conservazione.
  67. Molti erano terre e luoghi di culto
    di nativi americani,
  68. che ne hanno perso l'accesso
    in nome della fruizione pubblica.
  69. Solo di recente, il National Park Service
  70. ha iniziato a considerarne l'eredità
    e a coinvolgere i nativi americani
  71. nella gestione dei parchi.
  72. Nel mondo, le comunità indigene
    giocano ruoli fondamentali
  73. nella gestione
    e conservazione delle terre.
  74. Oggi, nel mondo, esistono
    migliaia di parchi nazionali

  75. e tutti devono bilanciare accesso pubblico
    e conservazione storica ed ecologica.
  76. I parchi in Nuova Zelanda,
    Islanda, Australia e Sudafrica
  77. hanno subito gravi erosioni
    con l'aumentare dei visitatori.
  78. Alcuni, come il parco nazionale
    Mu Ko Similan in Tailandia,
  79. hanno chiuso intere sezioni ai turisti
  80. per permettere
    all'ecosistema di ricrearsi.
  81. I parchi nazionali hanno preservato
    paesaggi insostituibili

  82. per le generazioni future.
  83. I parchi ci obbligano anche
    a fare i conti con questioni serie:
  84. che responsabilità abbiamo nei confronti
    del pianeta e gli uni verso gli altri?