YouTube

Got a YouTube account?

Νέο: ενεργοποιείστε μεταφράσεις και λεζάντες που δημιουργήθηκαν από θεατές στο κανάλι σας στο YouTube!

Italian υπότιτλους

← (h) TROM - 1.1 Scienza

Πάρτε τον Κωδικό ενσωμάτωσης
31 Γλώσσες

Showing Revision 7 created 09/25/2014 by illuminato.salvatore.

  1. Puoi sentirmi?
  2. Si,
  3. Credo tu possa sentirmi adesso
  4. ma non mi vedi.
  5. Succede perchè hai le orecchie.
  6. Se chiudi gli occhi e ti avvicini allo schermo
  7. saprai che è lì.
  8. Lo senti attraverso la tua pelle.
  9. Se non riesci a toccarlo,
  10. potrai almeno odorarlo
  11. e grazie all'odore di plastica calda
  12. capisci che lo schermo deve essere lì.
  13. Per fortuna, hai un naso
  14. Ma perchè non assaggiarlo?
  15. Certo, sarà più difficile,
  16. ma alla fine assaggerai la plastica,
  17. perchè hai una lingua.
  18. Tu percepisci il mondo intorno a te,
  19. e intendo tutto ciò che è intorno a te,
  20. arttraverso questi cinque sensi.
  21. Se hai le orecchie,
  22. puoi sentire.
  23. Se hai gli occhi,
  24. puoi vedere.
  25. Attraverso la tua pelle,
  26. puoi toccare, percepire.
  27. La lingua ti aiuta a sentire i sapori,
  28. e se hyai un naso, puoi sentire gli odori.
  29. occhi, orecchie, lingua, naso e pelle sono gli "strumenti"
  30. con i quali sei nato.
  31. Strumenti che ti aiutano a capire il mondo intorno a te.
  32. Ma, come hai saputo tutto questo?
  33. Perchè l'hai notato.
  34. E come l'abbiamo divisi nei cinque sensi?
  35. SCIENZA
  36. La risposta è SCIENZA!
  37. Siccome il mondo è così complicato,
  38. noi usiamo la scienza per scoprire e definire.
  39. Ma cos'è la scienza?
  40. L'investigazione e lo studio della Natura
  41. attraverso l'osservazione e il ragionamento
  42. o la somma di tutta la conoscenza
  43. ottenuta attraverso la ricerca.
  44. Fondamentalmente un insieme di esperimenti, numeri e lettere
  45. che tutte insieme possono definirla.
  46. Ma come?
  47. Molte persone riconoscono i segni come valori
  48. e i gruppi più conosciuti sono lettere e numeri.
  49. Si tratta di invenzioni che ci aiutano
  50. a capire il nostro ambiente.
  51. Per meglio capire come questi segni
  52. sono nati,
  53. andiamo a vedere una breve storia della matematica:
  54. L'essere umano, dall'inizio della sua esistenza,
  55. ha cercato soluzioni ai problemi basilari.
  56. Costruire case, misurare lo spazio,
  57. tenere traccia delle stagioni e contare gli oggetti.
  58. Più di trentamila anni fa,
  59. i primi uomini paleolitici
  60. tenevano traccia del passare delle stagioni
  61. e del mutare delle stagioni per l'agricoltura.
  62. Per rappresentare il passaggio del tempo,
  63. annotavano dei segni sui muri delle caverne
  64. o li annotavano su ossa, legno o pietre.
  65. Ogni segno stava per "uno".
  66. Ma questo sistema era goffo, scomodo
  67. quando si arrivò a numeri molto grandi,
  68. finalmente vennero creati dei simboli
  69. che rappresentavano gruppi di oggetti..
  70. Sono state ritrovate pietre di argilla risalenti ai Sumeri,
  71. che risalgono al quarto millennio prima di Cristo.
  72. Una piccola colonna di argilla stava per 1,
  73. una pallina di argilla stava per 10
  74. mentre un cono largo rappresentava 60.
  75. Annotazioni scritte del 3300 a.C. mostrano
  76. che i babilonesi inscrivevano i numeri
  77. sopra tavolette di argilla con uno stilo.
  78. Usavano la forma dell'unghia per 1
  79. e una V di traverso per 10,
  80. combinando questi simboli per scrivere altri numeri.
  81. Per esempio,
  82. i babilonesi scrivevano il numero 19 come...
  83. Gli antichi egiziani usavano oggetti
  84. della loro vita quotidiana come simboli.
  85. una sbarra significava 1, una U rovesciata era 10,
  86. una corda arrotolata era 100,
  87. un fiore di loto era 1000 e così via
  88. Il numero 19 era una U rovesciata con 9 barre.
  89. I primi romani crearono un sistema numerico
  90. che vediamo ancora oggi
  91. insieme con altri simboli
  92. Loro usavano una X per 10 e una I per 1
  93. Dal medioevo
  94. i romani misero la I alla destra della X
  95. per 11 e alla sinistra per 9
  96. Così scrivevano 19 come XIX
  97. Tutti questi sistemi numerici creativi
  98. mostrano gruppi di oggetti o oggetti individuali
  99. Uno dei più antichi sistemi di conteggio umani
  100. si basa sulle dita delle mani e dei piedi
  101. per questo si basano su 1, 5, 10 e 20
  102. La parola zulu per 6 significa
  103. prendere il pollice della mano destra
  104. il che significa che tutte le altre dita della mano sinistra
  105. sono state aggiunte e l'altro pollice è necessario
  106. Ulteriori sistemi si evolsero dal commercio
  107. Gli Yoruba, in Nigeria,
  108. usavano conchiglie di ciprea come valuta
  109. e svilupparono un sistema numerico molto complesso
  110. in base 20
  111. e le operazioni di moltiplicazione
  112. sottrazione e addizione
  113. Ad esempio
  114. loro pensavano al numero 45 come 3x20 meno 10 meno 5
  115. Nodi su corde e spaghi sono stati usati
  116. da diverse culture per registrare i numeri
  117. come i Persiani
  118. Gli Inca usavano una versione più raffinata
  119. chiamata "quipu"
  120. una una grossa corda tenuta orizzontalmente
  121. dalla quale pendevano corde annodate
  122. Il tipo di nodo usato dagli Incas
  123. insieme con la lunghezza e il colore della corda
  124. rappresentavano 1, 10 e 100
  125. Al giorno d'oggi, quasi ogni cultura industriale
  126. usa i numeri da 0 a 9
  127. Ma questi numeri non furono inventati
  128. fino al terzo secolo a.C. in india
  129. e ci vollero altri 800 anni
  130. prima che lo zero assumesse un valore numerico
  131. Questa grande idea
  132. cambiò drammaticamente la faccia della matematica
  133. Gli umani condividono reciprocamente le risorse
  134. quando le prime culture condivisero cibo e acqua
  135. o vollero dividersi la terra
  136. in modo giusto ed eguale
  137. emerse gradualmente l'idea di frazione
  138. come simboli di queste situazioni di condivisione equa
  139. Gli antichi egizi usavano frazioni di uno
  140. ossia al numeratore c'era sempre 1
  141. come 1/2, 1/3 e 1/5
  142. e aggiungevano o dimezzavano queste frazioni.
  143. Se volevano dividere tre cesti di pane equamente
  144. fra 5 persone della famiglia
  145. prima dividevano il primo e il secondo cesto
  146. in terzi,
  147. poi dividevano il terzo in quinti
  148. e alla fine prendevano il restante 1/3
  149. dal secondo cesto e lo dividevano in 5 parti.
  150. Scrivevano questo come 1/3, 1/5, 1/15
  151. Oggi scriveremmo questa situazione
  152. con la frazione 3/5
  153. 3/5 di un cesto per ogni persona
  154. o 3 cesti diviso 5 persone
  155. I sumeri e i primi babilonesi
  156. inventarono un sistema di frazioni
  157. basato su 60, che noi ancora usiamo 4000 anni dopo.
  158. I nostri giorni hanno 60 minuti l'ora
  159. e 60 secondi al minuto,
  160. e le nostre circonferenze hanno 360 gradi
  161. La società cinese usava un abaco
  162. con un sistema basato su 10, sebbene non ci fosse lo zero
  163. Una primitiva forma di frazione decimale
  164. venuta dall'abaco
  165. Ad esempio:
  166. 3/5 sarebbe 6 su 10 su un abaco
  167. I cinesi chiamarono amorevolmente il numeratore "il figlio"
  168. e il denomninatore "la madre".
  169. Fu nel 12mo secolo
  170. che le frazioni comuni
  171. con la notazione della barra, come le usiamo oggi,
  172. vennero inventate.
  173. Anche dopo, queste frazioni non furono usate da tutti
  174. fino al rinascimento, solo 500 anni fa.
  175. Attraverso la storia, ogni cultura nel mondo
  176. ha creato modi originali di fare calcoli.
  177. Per risolvere un problema, come.... 12x15,
  178. i primi contadini russi
  179. usavano un sistema di raddoppio e dimezzamento.
  180. Quando da una frazione risultava un numero disparo o frazionario
  181. lo arrotondavano a ribasso
  182. poi aggiungevano i fattori
  183. associati con i multipli dispari.
  184. Gli antichi egizi si basavano su una procedura di raddoppio
  185. fino a che non produssero abbastanza gruppi...
  186. poi sommavano questi gruppi per trovare la risposta.
  187. Dall'Europa all'Asia, durante il medioevo,
  188. l'abaco rappresentò la calcolatrice portatile di allora
  189. Ma solo poche persone sapevano come usarlo
  190. normalmente ricchi mercanti o coloro che prestavano denaro.
  191. Semplicemente muovendo delle perline che rappresentavano un valore,
  192. un abaco era un modo molto efficiente di fare calcoli.
  193. Finchè il grande matematico arabo al-Khwārizmī
  194. introdusse i numeri arabi da 0 a 9
  195. in Nord America e Europa
  196. creando nuove frontiere della computazione.
  197. Questi algoritmi potevano essere scritti su carta.
  198. Nei secoli successivi imparare algoritmi
  199. diventò segno di istruzione
  200. e agli studenti fu insegnato a fare calcoli
  201. lunghe colonne di figure,
  202. prestare e portare,
  203. e risolvere lunghe divisioni in modo efficiente e affidabile.
  204. Si poteva adesso tenere un registro di queste procedure
  205. e controllare i risultati.
  206. Oggi calcoli complessi
  207. sono fatti con le calcolatrici.
  208. Questo significa che gli studenti hanno bisogno di sapere come
  209. controllare la ragionevolezza di una risposta
  210. e devono avere un ricco repertorio
  211. di strategie matematiche mentali per farlo.
  212. Calcoli semplici come 12x15
  213. sono risolti oggi a mente usando una carietà di strategie
  214. Viaggiando attraverso la ricca
  215. e incredibile storia della matematica
  216. possiamo vedere come le idee e le creazioni
  217. sono state determinate dai nostri bisogni umani
  218. di risolvere problemi nella nostra vita quotidiana.
  219. Nel tempo, l'esplorazione matematica
  220. di uomini e donne da tutto il mondo,
  221. ci ha dato l'affascinante potere
  222. che ci aiuta a vedere matematicamente
  223. e a dare un senso al nostro mondo.
  224. La scienza è un insieme di fatti
  225. ai quali si arriva definendo ciò che osserviamo
  226. e facendo esperimenti per scoprire.
  227. Matematica, chimica e fisica rappresentano
  228. linguaggi esatti che non soggetti a interpretazione.
  229. Linguaggi usati per descrivere quello che osserviamo e
  230. per sperimentare le osservazioni che intendiamo provare.
  231. Pensiamo al DNA,
  232. alle cellule, alle galassie,
  233. alla frutta,
  234. computer portatili,
  235. condizionatori...
  236. Pensiamo alle macchine,
  237. al cibo,
  238. alle case,
  239. alla fauna,
  240. alla flora...
  241. Pensiamo agli atomi,
  242. Alle parti del corpo,
  243. al clima,
  244. o ai vestiti che indossiamo...
  245. E realizziamo che tutto è definito,
  246. o creato
  247. dalla scienza.
  248. Per capire del tutto il concetto della scienza,
  249. dobbiamo capire cos'è una teoria scientifica:
  250. Una teoria scientifica
  251. comprende un insieme di concetti,
  252. incluse astrazioni di fenomeni osservabili,
  253. espresse come proprietà quantificabili,
  254. insieme a regole (chiamate leggi scientifiche)
  255. che esprimono relazioni
  256. tra le osservazioni di quei concetti.
  257. Una teoria scientifica è costruita per essere conforme
  258. ai dati scientifici disponibili su quelle osservazioni,
  259. ed è posta come un principio, o un insieme di principi,
  260. che spiegano una classe di fenomeni.
  261. UNa teoria scientifica è totalmente differente
  262. da qualsiasi altro tipo di teoria,
  263. è la variante più probabile
  264. risultante dalla scoperte recenti.
  265. La scienza è il migliore strumento mai escogitato
  266. per capire come funziona il mondo
  267. La scienza è una forma di conoscenza tutta umana
  268. Noi siamo sempre sull'orlo del conosciuto
  269. La scienza è una grande impresa collaborativa
  270. che attraversa le nuove generazioni
  271. Noi ricordiamo coloro che hanno preparato la strada
  272. guardando attraverso loro stessi
  273. Se sei scientificamente preparato
  274. il mondo ti sembra molto differente
  275. e questa comprensione ti rinforza, ti dà potere
  276. C'è vera poesia nel mondo reale
  277. la Scienza è la poesia della realtà.
  278. Possiamo fare scienza e con essa,
  279. possiamo migliorare le nostre vite
  280. C'è vera poesia nel mondo reale
  281. la Scienza è la poesia del mondo reale
  282. La storia degli uomini è la storia delle idee
  283. che illuminano gli angoli remoti
  284. gli scienziati amano i misteri, amano il non sapere
  285. io non mi sento spaventato dal non conoscere le cose
  286. io penso che sia molto più interessante
  287. C'è una realtà universale più grande
  288. di quella di cui siamo parte
  289. Più lontano ci spingiamo nell'universo,
  290. più grandi sono le scoperte che facciamo
  291. La ricerca della verità, dentro o su noi stessi,
  292. è una storia piena di intuizioni.
  293. c'è vera poesia nel mondo reale
  294. la scienza è la poesia della realtà.
  295. Possiamo fare scienza e con essa
  296. possiamo migliorare le nostre vite
  297. C'èe vera poesia nel mondo reale
  298. la scienza è la poesia della realtà
  299. La storia dell'umanità è la storia delle idee
  300. che illuminano gli angoli bui
  301. Dal nostro punto solitario nel cosmo
  302. abbiamo il potere del pensiero
  303. Siamo stati capaci di guardare indietro ad un istante subito dopo
  304. l'inizio dell'universo
  305. Io penso che la scienza
  306. cambia il modo in cui lavora il cervello
  307. Pensando più profondamente alle cose,
  308. la scienza rimpiazza il pregiudizio privato
  309. con le prove pubbliche e verificabili
  310. c'è vera poesia nel mondo reale
  311. la scienza è la poesia della realtà
  312. possiamo fare scienza, e con essa
  313. possiamo migliorare le nostre vite
  314. (la scienza è un enorme strumento per comprendere
  315. il mondo che ci circonda)
  316. (pensa ad essa come ad una lente di ingrandimento
  317. attraverso la quale puoi vedere
  318. la realtà intorno a te)