Italian subtítols

← Firelei Báez: An Open Horizon (or) the Stillness of a Wound | Art21 "New York Close Up"

Obtén el codi d'incrustació
15 llengües

Showing Revision 4 created 02/22/2021 by Valentina Riccarelli.

  1. FIRELEI BÁEZ:
    Nelle relazioni di potere
  2. è la vittima che cerca
    di risolvere la situazione.
  3. Non intendo illustrare il vittimismo,
  4. ma sovvertirlo.
  5. La libertà di ogni mio dipinto
    sta nel corpo che muta.
  6. Il moto costante dei corpi
  7. permette allo spettatore
    di cambiare l'idea di potere
  8. riconsiderando il mondo che lo circonda.
  9. Così la bellezza diventa rivoluzione.
  10. [Firelei Báez: AN OPEN ORIZON (or)
    THE STILLNESS OF A WOUND]
  11. Se fosse per me,
  12. farei l'eremita in qualche monte
    a picco sul mare,
  13. (Risata)
  14. avrei uno spazio enorme
    con le finestre spalancate,
  15. fregandomene se piove dentro.
  16. È il mio sogno.
  17. (Canto corale)
  18. [Firelei's Studio, BRONX (NY)]
  19. Ho sempre fatto questo.
  20. Una volta, forse a 6 anni,
  21. dei bambini mi fecero disegnare
    "mariquitas" estremamente decorate.
  22. Avevano gonne da ballo elaborate
  23. e pettinature assai complesse.
  24. Il corpo è il mio tema ricorrente.
  25. Trascorsi la prima infanzia
    a Loma de Cabrera,
  26. paese al confine tra Haiti
    e la Repubblica Dominicana.
  27. [VOCE D'ARCHIVIO:
    "Navigando dritto
  28. dall'estremità sud-est di Cuba
  29. si giunge alla seconda isola più grande
    del romantico arcipelago.]
  30. Ci sono stereotipi di ciò
    che consideriamo caraibico,
  31. ma guardando oltre
    si può arrivare a qualcosa di meglio.
  32. Uno dei motivi per cui
    ho lavorato a questi dipinti
  33. è stato osservare le prime
    illustrazioni scientifiche
  34. su flora e fauna del Nuovo Mondo.
  35. Mi sono ispirata a Carlo Linneo,
  36. fondatore del metodo scientifico moderno
  37. basato su osservazione e categorizzazione.
  38. Molto del suo lavoro era tuttavia
    completamente privo di senso.
  39. Equiparava i corpi neri e marroni
    del Nuovo Mondo
  40. con la bestialità.
  41. Descriveva la gente del Nuovo Mondo
  42. simile a cannibali o vampiri
  43. e partendo da questa fallibile visione
  44. ho creato qualcosa di nuovo.
  45. Guardando le "ciguapas"
    dei miei dipinti
  46. invito lo spettatore a patteggiare
    con le sensazioni che prova
  47. davanti a un corpo femminile.
  48. [CIGUAPA: Creatura mitologica
    del folklore dominicano]
  49. La ciguapa è una maga.
  50. Una seduttrice.
  51. Chi cade nella sua rete
    si perde e scompare per sempre.
  52. Il suo aspetto è ambiguo:
  53. va dalla mangusta
  54. alla donna più attraente
  55. o perfino alla più orribile.
  56. La cosa certa sono
    i suoi piedi rivolti all'indietro,
  57. se ne segui le impronte
    sbaglierai direzione.
  58. Ha una chioma di capelli lucenti.
  59. Doveva intimorire a tal punto
  60. da stare buoni e diventare educati.
  61. La storia di solito le presenta
  62. come creature femminili lascive,
  63. lussuriose e ingannevoli,
  64. mentre sono altamente indipendenti,
  65. dotate di auto-controllo
  66. ed estremamente sensibili.
  67. Chi vorrebbe essere così?
  68. Usare quell'immagine è stato emozionante,
  69. è emblema di cose
    etichettate come abiette,
  70. sgradite,
  71. trasformate in qualcosa di bello
  72. che suscita ammirazione.
  73. [Ciguapa Antellana, HARLEM, 2018]
  74. Ultimamente ho sentito mia zia:
  75. "Non avrei mai detto
    che saresti diventata un'artista"
  76. Mi ha cresciuta
    quando avevo 7 anni.
  77. Lo vedeva come improbabile
  78. perché quando provavo
    a cucire insieme pezzi di carta
  79. l'ago affondava nelle mie dita.
  80. Cucivo anche le mie dita,
  81. ma dovevo rilegare il mio libro:
  82. "Ce la farò, sarà perfetto."
  83. Non ricordo se mi chiamavano
    "la demolitrice" o "la rogna".
  84. (Risata)
  85. Per me la pittrice
  86. è una persona molto composta,
  87. quasi una "gentildonna".
  88. Io mi sento un meccanico invece.
  89. Mia madre sa cucire benissimo,
  90. crea cose davvero notevoli,
  91. ma intrappolata in 100 ore
    di lavoro settimanali
  92. fa solo cose essenziali.
  93. È una precaria.
  94. Niente di quello che costruiamo
    dura in eterno.
  95. Ho cercato di rompere questo ciclo
    insegnando ai miei nipotini
  96. a ritenersi parte di un ciclo
    più lungo prima di loro
  97. e lunghi cicli dopo di loro,
  98. e che ogni scelta è dettata
    da chi ameremo in futuro
  99. o chi abbiamo amato.
  100. Compiere qualcosa di nuovo
  101. è sempre alla nostra portata.
  102. È estenuante
  103. ma senza limiti.