Italian subtítols

← Il nesso tra cambiamento climatico, salute e povertà

Obtén el codi d'incrustació
41 llengües

Showing Revision 8 created 07/05/2020 by Elena Montrasio.

  1. Sono arrivata negli USA da Kingston,
    in Jamaica, nell'estate del '68.
  2. In famiglia eravamo sei persone
    incastrate in un piccolo bi-locale
  3. in un palazzo di tre piani
    senza ascensore a Brooklyn.
  4. Nel palazzo vivevano altri bambini,
  5. alcuni parlavano spagnolo, altri inglese.
  6. Inizialmente, non mi era permesso
    giocare con loro
  7. perché secondo i miei genitori
    "erano troppo turbolenti".
  8. (Risate)

  9. Quindi potevo solo guardarli
    dalla finestra.

  10. I pattini a rotelle erano uno
    dei loro passatempi preferiti.
  11. Amavano agganciarsi al retro
    dell'autobus per un passaggio
  12. e saltavano dal paraurti
  13. quando l'autobus arrivava all'incrocio
  14. di fronte alla mia palazzina.
  15. Un giorno c'era con loro
    una nuova ragazza.
  16. Sentii le solite risatine,
    intervallate da: "Mira, mira!
  17. Mira, mira!".
  18. In spagnolo significa "Guarda!".
  19. Il gruppo s'aggrappò al retro
    dell'autobus all'incrocio della strada
  20. e mentre ridevano e gridavano:
    "Mira, mira, mira, mira",
  21. l'autobus improvvisamente frenò.
  22. I passeggeri più esperti saltarono
    immediatamente dall'autobus,
  23. ma la nuova ragazza barcollò all'indietro
    e cadde a terra.
  24. Non si muoveva.
  25. Gli adulti che erano lì
    corsero ad aiutarla.

  26. Il conducente scese a vedere
    cose fosse successo
  27. e chiamò l'ambulanza.
  28. La ragazza perdeva sangue dalla testa.
  29. Non apriva gli occhi.
  30. Aspettammo l'ambulanza
  31. e mentre aspettavamo
  32. tutti dicevano:
    "Dov'è l'ambulanza?
  33. Dov'è l'ambulanza?".
  34. Finalmente arrivò la polizia.
  35. Un anziano di colore disse:
    "L'ambulanza non arriverà".
  36. Lo ripeté ai poliziotti a voce alta.
  37. "Lo sapete che l'ambulanza non arriverà.
  38. Qui non mandano mai ambulanze".
  39. I poliziotti guardarono i miei vicini
    che si stavano scoraggiando,
  40. spostarono la ragazza nell'auto
  41. e se ne andarono.
  42. Avevo 10 anni.

  43. E sapevo che questo non era giusto.
  44. Sapevo che avremmo potuto fare
    qualcos'altro.
  45. Quello che avrei potuto fare io
    era diventare medico.
  46. Diventai internista
  47. e decisi di dedicarmi
    alla tutela dei più deboli,
  48. dei vulnerabili,
  49. come quei vicini che avevo
    quando immigrai in America.
  50. Durante i miei primi anni
    di formazione ad Harlem negli anni '80

  51. vidi un aumento impressionante
    di ragazzi con l'AIDS.
  52. Quando poi mi trasferii a Miami,
  53. notai che l'AIDS colpiva
    anche donne e bambini,
  54. soprattutto le persone povere di colore.
  55. In pochi anni, un'infezione osservata
    solo in una popolazione selezionata
  56. diventò una pandemia.
  57. Sentii di nuovo il desiderio
    di fare qualcosa.
  58. Fortunatamente, con l'aiuto
    di attivisti, sostenitori, educatori
  59. e medici come me
    che hanno trattato la malattia,
  60. abbiamo trovato una soluzione.
  61. C'era un enorme sforzo educativo
    per ridurre la trasmissione di AIDS
  62. e fornire protezione giuridica
    a coloro che contraevano la malattia.
  63. C'era una volontà politica di garantire
  64. al più grande numero possibile
    di pazienti al mondo,
  65. a prescindere
    dalla loro possibilità di pagare,
  66. di avere accesso al farmaco.
  67. In un paio di decenni
    vennero scoperti nuovi farmaci
  68. che tramutavano quest'infezione letale
    in una malattia cronica,
  69. come il diabete.
  70. Ora all'orizzonte c'è un vaccino.
  71. Negli ultimi cinque, sette anni,

  72. ho notato un'epidemia diversa
    tra i pazienti in Florida,
  73. che funziona più o meno così:
  74. Ms. Anna Mae, un'impiegata pensionata
    che viveva con salario fisso a Opa-locka,
  75. venne da me
    per fare scorta di medicinali.
  76. Aveva condizioni croniche comuni
    di pressione alta, diabete,
  77. patologie cardiache e asma,
  78. sovrapposte
    a broncopneumopatia cronica ostruttiva
  79. BPCO.
  80. Ms. Anna Mae
    era una mia paziente abituale,

  81. perciò rimasi stupita quando mi chiese
    altre scorte di farmaci
  82. prima del solito.
  83. Verso la fine della visita
  84. mi chiese di firmare un modulo
    della Florida Power and Light.
  85. Era in ritardo con le bollette della luce.
  86. Il modulo consentiva ai medici
    di documentare condizioni mediche gravi
  87. che richiedevano l'uso di attrezzature
  88. e perciò non potevano scollegare
    la luce al paziente.
  89. "Ma Ms. Anna Mae" le dissi,
  90. "lei non usa attrezzature mediche
    per respirare.
  91. Non credo ne abbia diritto".
  92. Dopo qualche domanda mi rivelò
    che aveva usato il condizionatore
  93. giorno e notte per via del caldo,
    così da poter respirare.
  94. Aveva speso quasi tutto
    per comprare altri inalatori
  95. e non aveva potuto pagare
    le bollette accumulate.
  96. Compilai il modulo
  97. ma, nel caso fosse stato respinto,
  98. la mandai dall'assistente sociale.
  99. Poi ci fu Jorge,
  100. un uomo gentilissimo.

  101. Spesso regalava alla clinica
  102. un po' di frutta che vendeva
    per le strade di Miami.
  103. Aveva sintomi di malattia renale cronica
  104. ogni volta che lavorava
    per giorni sotto il sole
  105. per via della disidratazione.
  106. Non gli arrivava
    abbastanza sangue ai reni.
  107. I suoi reni funzionavano meglio
    quando stava qualche giorno a riposo.
  108. Ma senza nessun sussidio,
    cosa poteva fare?
  109. Diceva: "Con la pioggia o con il sole,
    con il freddo o il caldo devo lavorare".
  110. Ma il caso peggiore di tutti
    fu forse Ms. Sandra Faye Twiggs,
  111. di Fort Lauderdale, con BPCO.

  112. Venne arrestata dopo aver litigato
    con sua figlia per un ventilatore.
  113. Quando venne scarcerata,
  114. tornò nel suo appartamento,
  115. tossì incessantemente
  116. e morì tre giorni dopo.
  117. Un'altra cosa che ho notato
  118. è che i dati mostrano che le stagioni
    delle allergie iniziano settimane prima,

  119. le temperature notturne sono in aumento,
  120. gli alberi crescono più in fretta
  121. e zanzare che portano malattie pericolose
    come la Zika e la Dengue
  122. compaiono in zone
    in cui prima non esistevano.
  123. Vedo anche segni
    di un'imminente gentrificazione climatica.
  124. Quindi i ricchi si trasferiscono
    in quartieri poveri,

  125. che si trovano più in alto
  126. e sono meno colpiti da inondazioni
    dovute al cambiamento climatico.
  127. Come la mia paziente Madame Marie,
    che si presentò da me stressata e ansiosa
  128. perché era stata sfrattata da casa sua
    nel quartiere di Little Haiti a Miami
  129. per far spazio a un complesso
    di appartamenti di lusso.
  130. I costruttori sapevano che Little Haiti
    non sarebbe stata inondata
  131. perché si trovava
    tre metri sopra il livello del mare.
  132. Un chiaro, innegabile e costante trend
    di riscaldamento è in arrivo.
  133. Sembra esserci un'emergenza sanitaria
    più grande dell'HIV/AIDS.

  134. E sono stati i miei pazienti meno abbienti
    a darmi indizi
  135. sulla situazione attuale.
  136. Questa nuova epidemia
    è il cambiamento climatico
  137. e comporta diversi effetti sulla salute.
  138. Il cambiamento climatico
    ci colpisce in quattro modi.
  139. Direttamente, con calore,
    condizioni estreme e inquinamento.
  140. Con la diffusione delle malattie.
  141. Con l'interruzione delle nostre scorte
    di cibo e acqua.
  142. E con la rottura
    del nostro benessere emotivo.
  143. In medicina usiamo la mnemonica
    per aiutare la memoria
  144. e questa "canicola" mnemonica
  145. ci mostra gli otto effetti sulla salute
    del cambiamento climatico.
  146. C: Calore che causa malattie.
  147. A: Aggravamento
    delle patologie cardiache e polmonari.

  148. N: Netto aggravamento dell'asma.

  149. I: Insorgenza di lesioni traumatiche,

  150. soprattutto durante
    eventi climatici estremi.

  151. C: Cibo e acqua trasmettono malattie.
  152. O: Ondata di allergie.

  153. L: Lyme, Zika e Dengue sono malattie
    trasmesse da vettori che si diffonderanno.

  154. A: Aumento di tensioni emotive.

  155. Le persone povere e vulnerabili
    sentono già gli effetti del cambiamento.

  156. Sono come un canarino
    in una miniera di carbone.

  157. In realtà, le loro esperienze
    sono come oracoli e profezie.
  158. Il faro che dovrebbe farci capire
  159. che ciò che stiamo facendo al pianeta
    sta danneggiando loro per primi.
  160. Ma presto toccherà a noi.
  161. Se agiamo insieme,
  162. dottori, pazienti
    e altri operatori sanitari,

  163. troveremo delle soluzioni.
  164. È ciò che abbiamo fatto con l'AIDS.
  165. È grazie all'attivismo
    dei pazienti affetti da AIDS
  166. che chiedevano farmaci
    e una ricerca migliore
  167. e grazie alla collaborazione
    tra medici e scienziati
  168. che siamo stati in grado
    di controllare l'epidemia.
  169. E poi è stato grazie
    alle agenzie sanitarie internazionali,
  170. alle ONG, ai politici
    e alle case farmaceutiche
  171. che il farmaco è stato reso disponibile
    nei paesi a basso reddito.
  172. Possiamo benissimo applicare
    lo stesso modello di collaborazione
  173. per affrontare il cambiamento climatico
    prima che sia troppo tardi.
  174. Il cambiamento climatico è qui.
  175. Sta già danneggiando la salute
    e le case dei poveri.

  176. Come il mio paziente Jorge,
  177. molti di noi dovranno lavorare,
  178. con la pioggia o con il sole,
  179. con il freddo o con il caldo.
  180. Ma insieme questi pazienti
    e i loro dottori, mano nella mano,
  181. dotati di strumenti di base,
  182. possono fare tantissimo
    per mitigare questi mutamenti
  183. per tutti noi.
  184. Questi pazienti mi hanno spinto
    a fondare un'associazione di medici
  185. per combattere il cambiamento climatico.

  186. La nostra missione è capire gli effetti
    sulla salute di tali mutamenti,
  187. imparare a sostenere i pazienti
    con malattie legate al clima
  188. e promuovere soluzioni concrete.
  189. Secondo uno studio recente di Gallup
    tre delle professioni più rispettate
  190. sono gli infermieri,
    i medici e i farmacisti.

  191. In quanto membri rispettati
    della società,
  192. abbiamo voci amplificate
    per influenzare le politiche
  193. sui cambiamenti climatici.
  194. Ci sono tante cose che possiamo fare.
  195. In quanto medici,
    i nostri contatti coi pazienti ci aiutano
  196. a vedere le cose prima degli altri.
  197. E ciò ci mette in una posizione ideale
    per guidare il cambiamento.
  198. Possiamo insegnare le malattie legate
    al clima nelle scuole di specializzazione.
  199. Possiamo raccogliere dati
    sulle condizioni dei nostri pazienti

  200. assicurandoci di identificarli
    tramite codici di fatturazione.
  201. Possiamo fare ricerche sanitarie
    in relazione al clima.
  202. Possiamo insegnare
    le abitudini green da usare a casa.
  203. Possiamo sostenere
    le esigenze energetiche dei pazienti.
  204. Possiamo aiutarli
    a trovare case più sicure.
  205. A procurarsi attrezzature necessarie
    in quelle case
  206. quando le condizioni peggiorano.
  207. Possiamo testimoniare
    davanti ai legislatori sui risultati
  208. e possiamo fornire cure mediche
    ai pazienti con malattie legate al clima.
  209. Ma soprattutto, possiamo aiutarli
    a prepararsi mentalmente e fisicamente
  210. alle sfide che li attendono
  211. usando un modello di medicina
  212. che incorpora
    la giustizia economica e sociale.
  213. Ciò vuol dire
    che Ms. Sandra Faye Twiggs con BPCO,
  214. morta dopo essere stata scarcerata

  215. e aver litigato con la figlia
    per un ventilatore,
  216. avrebbe saputo che il caldo di casa sua
    le faceva male e la irritava
  217. e avrebbe cercato
    un posto più sicuro e più fresco.
  218. O meglio, il suo appartamento
    non sarebbe mai stato così caldo.
  219. Dai poveri ho imparato
    che le nostre vite non sono solo delicate
  220. ma sono anche storie di resilienza,
    innovazione e sopravvivenza.

  221. Come quel vecchio saggio
    che urlò la verità al poliziotto
  222. quella sera d'estate:
  223. "L'ambulanza non arriverà",
  224. e così facendo lo spinse
    a portare la bambina in ospedale.
  225. Sapete che vi dico?
  226. Ascoltate.

  227. Se ci sarà un intervento medico
    al cambiamento climatico,
  228. non si limiterà
    all'attesa di un'ambulanza.
  229. Avverrà perché noi medici
    faremo il primo passo.
  230. Faremo così tanto rumore
  231. che la questione
    non potrà più essere ignorata o fraintesa.
  232. Partiremo con le storie
    che ci raccontano i nostri pazienti
  233. e le storie che raccontiamo noi per loro.
  234. Faremo la cosa giusta per loro
    come abbiamo sempre fatto,
  235. ma anche ciò che è giusto per l'ambiente,
  236. per noi stessi
  237. e per tutte le persone su questo pianeta,
  238. per tutti quanti.
  239. Grazie.
  240. (applausi)