Return to Video

John Akomfrah: Dialoghi con il rumore | Art21 "Extended Play"

  • 0:13 - 0:16
    JOHN AKOMFRAH
    DIALOGHI CON IL RUMORE
  • 0:18 - 0:20
    Quando ho iniziato la gente mi diceva:
  • 0:20 - 0:24
    "Ehi amico, usi troppi suoni,
    troppa musica, non è un po' volgare?"
  • 0:24 - 0:25
    E io dicevo: "Si, certo!"
  • 0:27 - 0:28
    Mi piace il suo essere volgare.
  • 0:28 - 0:29
    È questo il punto.
  • 0:31 - 0:33
    "QUATTRO NOTTURNI" (2019)
  • 0:38 - 0:42
    Il nuovo viene alla luce attraverso
    questa potente forma di volgarità.
  • 0:42 - 0:46
    Per cui non ho problemi con la volgarità.
  • 0:46 - 0:50
    "IL DIALOGO INCOMPIUTO" (2012)
  • 0:57 - 0:59
    Questo è un punto importante.
  • 0:59 - 1:03
    Penso che uno di questi due ragazzi
    abbia una GoPro.
  • 1:03 - 1:04
    - Sulla giacca.
    - Esatto.
  • 1:04 - 1:05
    Capito
  • 1:05 - 1:09
    L'immagine può essere anche poco chiara,
  • 1:09 - 1:13
    ma avrà qualche suono.
    - L'ho già vista.
  • 1:16 - 1:19
    Esatto, una cosa del genere.
  • 1:21 - 1:24
    - È molto vicino al punto di prima.
    - Sì.
  • 1:24 - 1:30
    Mi interesso anche solo
    al dialogo tra il rumore.
  • 1:30 - 1:32
    Non solo tra la musica, ma tra il rumore.
  • 1:36 - 1:41
    I modi in cui il rumore suggerisce
  • 1:41 - 1:43
    la direzione delle immagini.
  • 1:43 - 1:45
    "MNEMOSYNE" (2010)
  • 1:52 - 1:54
    "PRECARIETÀ" (2017)
  • 2:06 - 2:09
    Una cosa che ho imparato sin da subito
  • 2:09 - 2:13
    è il suono ha dei modi
    per conoscere il mondo
  • 2:14 - 2:17
    che sono importanti quanto gli altri modi.
  • 2:18 - 2:21
    Da bambino nero che cresce in questo paese
  • 2:21 - 2:26
    finisci in uno di questi locali
    dove suonano la dub.
  • 2:26 - 2:29
    E dopo due ore
  • 2:29 - 2:31
    sarete tu e un gruppo di persone
  • 2:31 - 2:34
    e vi scoprirete letteralmente
    l'un l'altro.
  • 2:35 - 2:39
    Quella musica sigillerà
    i vostri riconoscimenti.
  • 2:41 - 2:43
    Non c'è dialogo.
  • 2:43 - 2:45
    Non si tratta affatto
    di quello che vi dicete.
  • 2:47 - 2:50
    Ma sono anche
    molto interessato alle possibilità
  • 2:52 - 2:54
    redentive che la musica offre.
  • 2:56 - 2:59
    "IL DIALOGO INCOMPIUTO" (2012)
  • 3:01 - 3:04
    Il mio primo o secondo anno di università
  • 3:04 - 3:08
    mi mettevo alla finestra
    quando non stavo bene
  • 3:09 - 3:12
    ascoltando il canale della BBC Radio 3.
  • 3:12 - 3:15
    All'improvviso questa musica che sento
  • 3:16 - 3:19
    ridimensiona letteralmente il mio mondo.
  • 3:20 - 3:22
    È del compositore estone Arvo Pärt.
  • 3:25 - 3:27
    "LE NOVE MUSE" (2010)
  • 3:27 - 3:29
    La musica diceva:
  • 3:29 - 3:31
    "Sei in questo spazio
  • 3:31 - 3:36
    ed è possibile occupare
    questo spazio diversamente
  • 3:36 - 3:38
    e ti dirò come."
  • 3:38 - 3:39
    E lo fece.
  • 3:40 - 3:43
    Nel giro di 15 minuti
    una nuova composizione musicale
  • 3:43 - 3:46
    ha cambiato il modo in cui vedevo il tempo
  • 3:46 - 3:48
    e di conseguenza, come io
    mi posizionavo nel tempo.
  • 3:48 - 3:50
    Quindi presto
  • 3:51 - 3:54
    molta attenzione
  • 3:55 - 3:58
    nel suono nel quale mi imbatto
    durante il mio lavoro.
  • 3:58 - 4:02
    Facevo parte di un gruppo
    che si considerava
  • 4:02 - 4:06
    come una sorta di squadra
    sperimentale del suono.
  • 4:07 - 4:10
    "L'ULTIMO ANGELO DELLA STORIA" (1995)
  • 4:10 - 4:13
    Utilizzavo molte musiche perché
    mi piacevano le conoscenze
  • 4:13 - 4:14
    che implicavano
  • 4:14 - 4:18
    e volevo che mi dessero qualcosa da usare
  • 4:18 - 4:22
    per parlare di narrazioni,
    racconti o storie.
  • 4:22 - 4:24
    "IL DIALOGO INCOMPIUTO" (2012)
  • 4:30 - 4:35
    Quello che è cambiato negli anni
    è la varietà o il tipo di musica.
  • 4:35 - 4:38
    All'inizio era la "musica concreta".
  • 4:38 - 4:40
    "MNEMOSYNE" (2010)
  • 4:42 - 4:44
    Poi pezzi classici od operistici.
  • 4:44 - 4:46
    "TROPICOS" (2016)
  • 4:48 - 4:50
    E ora sempre più forme folk.
  • 4:50 - 4:52
    "AUTO DA FÉ" (2016)
  • 4:55 - 4:58
    Cambiano le forme stesse
    e la varietà negli usi.
  • 5:00 - 5:04
    Ma l'investimento nel suono
    resta lo stesso di quello
  • 5:04 - 5:06
    per le immagini.
  • 5:06 - 5:07
    Questo non cambia.
  • 5:09 - 5:10
    "VIOLA" (2017)
Títol:
John Akomfrah: Dialoghi con il rumore | Art21 "Extended Play"
Descripció:

more » « less
Video Language:
English
Team:
Art21
Projecte:
"Extended Play" series
Duration:
05:31

Italian subtitles

Revisions Compare revisions