Return to Video

Quello che il tuo respiro potrebbe rivelare sulla tua salute

  • 0:01 - 0:03
    Ho la tendenza a pensare al peggio
  • 0:04 - 0:07
    e, ogni tanto, quest'abitudine
    mi fa qualche scherzo.
  • 0:07 - 0:10
    Ad esempio, se sento
    un dolore fisico inaspettato
  • 0:10 - 0:13
    che non ho mai provato prima
    e che non so riconoscere,
  • 0:13 - 0:18
    nella mia testa, un mal di schiena
    può diventare una malattia cardiaca
  • 0:18 - 0:21
    o un crampo al polpaccio
    una trombosi venosa profonda.
  • 0:22 - 0:25
    Ma finora non mi hanno diagnosticato
    nessuna malattia mortale o incurabile.
  • 0:25 - 0:28
    A volte certe cose fanno male
    senza nessun motivo apparente.
  • 0:29 - 0:31
    Ma non tutti sono fortunati come me.
  • 0:32 - 0:35
    Ogni anno, nel mondo, muoiono
    più di 50 milioni di persone.
  • 0:36 - 0:40
    Specialmente in economie
    ad alto reddito come la nostra,
  • 0:40 - 0:44
    una buona parte dei decessi dipende
    da malattie a progressione lenta:
  • 0:45 - 0:49
    malattie cardiache, malattie polmonari
    croniche, cancro, Alzheimer, diabete,
  • 0:49 - 0:50
    solo per citarne alcune.
  • 0:51 - 0:54
    L'umanità ha fatto progressi
    incredibili nella diagnosi
  • 0:54 - 0:56
    e nel trattamento di molte di queste.
  • 0:57 - 1:00
    Ma siamo a uno stadio dove
    un ulteriore progresso nella sanità
  • 1:00 - 1:03
    non può essere raggiunto
    solo sviluppando nuovi trattamenti.
  • 1:03 - 1:06
    E questo diventa evidente
    quando consideriamo un aspetto
  • 1:06 - 1:08
    che molte di queste malattie
    hanno in comune:
  • 1:09 - 1:12
    la probabilità che il trattamento
    abbia successo
  • 1:12 - 1:15
    dipende molto da quando si inizia.
  • 1:15 - 1:19
    Ma una malattia tipicamente si individua
    solo quando appaiono i sintomi.
  • 1:20 - 1:24
    Il problema è che, in effetti,
    molte malattie rimangono asintomatiche,
  • 1:24 - 1:27
    e quindi vengono rilevate
    solo dopo lunghi periodi.
  • 1:28 - 1:31
    Per questo c'è un bisogno urgente
    di trovare nuovi modi
  • 1:31 - 1:34
    per individuare le malattie
    a uno stadio iniziale,
  • 1:34 - 1:36
    prima che si manifestino i sintomi.
  • 1:37 - 1:39
    In campo sanitario si parla di screening.
  • 1:39 - 1:43
    L'Organizzazione Mondiale della Sanità
    lo definisce screening
  • 1:43 - 1:48
    "la probabile identificazione
    di malattie non riconosciute
  • 1:48 - 1:51
    in una persona apparentemente sana,
  • 1:51 - 1:55
    con l'uso di test che si possono
    svolgere rapidamente e facilmente".
  • 1:55 - 1:58
    La definizione è lunga,
    quindi lasciate che ve la ripeta:
  • 1:58 - 2:02
    identificazione di una malattia
    non riconosciuta
  • 2:02 - 2:04
    in una persona apparentemente sana
  • 2:04 - 2:08
    grazie a test che possono essere svolti
    rapidamente e facilmente.
  • 2:08 - 2:12
    E voglio sottolineare le parole
    "rapidamente" e "facilmente",
  • 2:12 - 2:14
    perché molti dei metodi
    di screening esistenti
  • 2:14 - 2:16
    sono esattamente l'opposto.
  • 2:16 - 2:19
    E chi di voi ha mai fatto una colonscopia
  • 2:19 - 2:22
    come parte di un programma
    di screening per il cancro del colon-retto
  • 2:22 - 2:23
    sa di cosa parlo.
  • 2:25 - 2:28
    Ovviamente ci sono molti
    strumenti medici disponibili
  • 2:28 - 2:30
    per effettuare gli esami di screening.
  • 2:30 - 2:34
    Vanno dalle tecniche di diagnostica
    per immagini come la radiografia
  • 2:34 - 2:36
    o la risonanza magnetica
  • 2:36 - 2:38
    all'analisi di sangue e tessuti.
  • 2:38 - 2:41
    Tutti abbiamo fatto esami di questo tipo.
  • 2:41 - 2:45
    Ma c'è un mezzo che è stato
    a lungo trascurato:
  • 2:46 - 2:48
    un mezzo facilmente accessibile,
  • 2:48 - 2:50
    praticamente inesauribile
  • 2:50 - 2:54
    e assai promettente per l'analisi medica.
  • 2:55 - 2:57
    Si tratto del nostro fiato.
  • 2:59 - 3:02
    Il fiato umano è composto
    essenzialmente da cinque componenti:
  • 3:03 - 3:09
    Azoto, ossigeno,
    anidride carbonica, acqua e argo.
  • 3:09 - 3:13
    Ma oltre a questi cinque,
    ci sono centinaia di altri componenti
  • 3:13 - 3:15
    presenti in bassissime quantità.
  • 3:15 - 3:18
    Questi sono chiamati
    composti organici volatili,
  • 3:18 - 3:20
    e ne emettiamo a centinaia,
    addirittura a migliaia
  • 3:20 - 3:22
    ogni volta che espiriamo.
  • 3:23 - 3:26
    L'analisi di questi composti organici
    volatili nel nostro fiato
  • 3:27 - 3:28
    si chiama analisi dell'espirato.
  • 3:30 - 3:33
    In realtà credo che molti di voi
    l'abbiano già sperimentata.
  • 3:33 - 3:37
    Immaginate: state tornando
    a casa tardi la sera quando,
  • 3:37 - 3:40
    improvvisamente, trovate
    un simpatico poliziotto
  • 3:40 - 3:42
    che vi chiede gentilmente, ma con fermezza
  • 3:42 - 3:46
    di accostare e soffiare
    in un aggeggio simile a questo.
  • 3:47 - 3:51
    Questo serve per l'alcol test,
  • 3:51 - 3:54
    per misurare la concentrazione
    di etanolo nel vostro fiato
  • 3:54 - 3:58
    e determinare se è una buona idea
    guidare nelle vostre condizioni.
  • 3:58 - 4:01
    Io direi che la mia guida
    era piuttosto buona,
  • 4:01 - 4:02
    ma controlliamo.
  • 4:03 - 4:05
    (Bip)
  • 4:08 - 4:11
    0.0, niente di cui preoccuparsi, tutto ok.
  • 4:11 - 4:13
    (Risate)
  • 4:14 - 4:17
    Ora immaginate uno strumento come questo,
  • 4:17 - 4:20
    che non solo misuri il livello
    di alcol nel vostro fiato,
  • 4:20 - 4:24
    ma rilevi malattie
    come quelle che vi ho mostrato
  • 4:24 - 4:26
    e potenzialmente molte altre.
  • 4:27 - 4:31
    L'idea di relazionare l'odore
    dell'alito di una persona
  • 4:31 - 4:33
    con alcune condizioni mediche,
  • 4:33 - 4:35
    risale infatti all'Antica Grecia.
  • 4:36 - 4:37
    Ma solo di recente
  • 4:37 - 4:41
    gli sforzi della ricerca sull'analisi
    dell'espirato si sono concretizzati
  • 4:41 - 4:44
    e quello che era un sogno
    sta ora diventando realtà.
  • 4:45 - 4:48
    E fatemi riprendere la lista
    che vi ho mostrato prima.
  • 4:49 - 4:52
    Per la maggioranza di queste malattie
  • 4:52 - 4:55
    ci sono prove scientifiche importanti
  • 4:55 - 4:58
    che suggeriscono che la malattia
    potrebbe essere rilevata dall'espirato.
  • 5:00 - 5:02
    Ma come funziona esattamente?
  • 5:02 - 5:05
    La parte essenziale è un sensore
  • 5:05 - 5:08
    che rileva i composti organici
    volatili nel respiro.
  • 5:09 - 5:12
    In parole povere, quando esposto
    a un campione di espirato,
  • 5:12 - 5:15
    il sensore emette un'indicazione complessa
  • 5:15 - 5:19
    risultante dal mix di composti
    organici volatili che esaliamo.
  • 5:20 - 5:24
    Quest'indicazione rappresenta
    un'impronta del metabolismo,
  • 5:24 - 5:26
    del microbioma,
  • 5:26 - 5:29
    e dei processi biochimici
    che si verificano nel corpo.
  • 5:30 - 5:32
    Se avete una malattia,
  • 5:32 - 5:34
    il vostro organismo cambia,
  • 5:34 - 5:37
    e lo stesso farà la composizione
    del vostro espirato.
  • 5:37 - 5:43
    E poi l'unica cosa che resta da fare
    è correlare una certa indicazione
  • 5:43 - 5:46
    con la presenza o l'assenza
    di certe condizioni mediche.
  • 5:48 - 5:51
    La tecnologia offre
    molti benefici innegabili.
  • 5:52 - 5:55
    Primo, il sensore
    può essere miniaturizzato
  • 5:55 - 5:58
    e integrato in strumenti
    piccoli e portatili
  • 5:58 - 6:00
    come quelli per l'alcol test.
  • 6:00 - 6:03
    Questo permetterebbe di usare il test
    in molti contesti diversi
  • 6:03 - 6:05
    e addirittura a casa,
  • 6:05 - 6:07
    cosicché non serve andare dal medico
  • 6:07 - 6:10
    ogni volta che si deve fare un esame.
  • 6:11 - 6:14
    Secondo, l'analisi dell'espirato
    non è invasiva
  • 6:14 - 6:18
    e può essere tanto semplice
    quanto soffiare per un alcol test.
  • 6:19 - 6:24
    La semplicità e la facilità di utilizzo
    ridurrebbero il numero di pazienti
  • 6:24 - 6:27
    e fornirebbero un incentivo a una maggiore
    adozione di questa tecnologia.
  • 6:28 - 6:32
    E terzo, la tecnologia è così flessibile
  • 6:32 - 6:34
    che lo stesso strumento
    potrebbe essere usato
  • 6:34 - 6:38
    per rilevare un'ampia gamma
    di condizioni mediche.
  • 6:38 - 6:39
    L'analisi dell'espirato
  • 6:39 - 6:44
    potrebbe essere usata per molteplici
    malattie contemporaneamente.
  • 6:44 - 6:48
    Oggi, ogni malattia tipicamente richiede
    strumentazioni diverse
  • 6:48 - 6:49
    per effettuare uno screening.
  • 6:50 - 6:53
    Ma ciò significa che si può trovare
    solo quello che si sta cercando.
  • 6:54 - 6:56
    Con tutte queste caratteristiche,
  • 6:56 - 6:59
    l'analisi dell'espirato
    è destinata a conseguire
  • 6:59 - 7:02
    quello che molti screening
    tradizionali non riescono a fare.
  • 7:03 - 7:04
    E soprattutto,
  • 7:04 - 7:08
    tutte queste caratteristiche
    dovrebbero un giorno fornirci
  • 7:08 - 7:10
    una piattaforma per l'analisi medica
  • 7:10 - 7:14
    con prezzi molto ridotti per ogni test.
  • 7:16 - 7:19
    Al contrario, gli strumenti
    medici esistenti
  • 7:19 - 7:21
    portano spesso a costi elevati per test.
  • 7:22 - 7:24
    Quindi, per mantenere costi ridotti,
  • 7:24 - 7:29
    il numero di test dev'essere limitato,
    e ciò significa che:
  • 7:29 - 7:33
    a) i test possono essere eseguiti solo
    su una piccola parte della popolazione,
  • 7:33 - 7:36
    ad esempio, quella ad alto rischio;
  • 7:36 - 7:41
    e b) che il numero di test per persona
    deve essere mantenuto al minimo.
  • 7:41 - 7:43
    Ma non sarebbe meglio
  • 7:43 - 7:46
    se il test fosse eseguito
    su un numero più ampio di persone,
  • 7:46 - 7:51
    più spesso e per un periodo più lungo
    per ogni individuo?
  • 7:52 - 7:56
    Il periodo in particolare darebbe accesso
    a qualcosa di molto importante,
  • 7:56 - 7:58
    chiamato dati panel.
  • 7:59 - 8:03
    I dati panel sono un insieme di dati
    che monitorano lo stesso paziente
  • 8:03 - 8:06
    nel corso di molti mesi o di anni.
  • 8:07 - 8:12
    Oggi, le decisioni mediche
    si basano spesso su dati limitati,
  • 8:12 - 8:16
    dove solo uno scorcio
    della storia medica del paziente
  • 8:16 - 8:18
    è disponibile per prendere una decisione.
  • 8:18 - 8:20
    In questo caso,
  • 8:21 - 8:23
    le anomalie sono tipicamente rilevate
  • 8:23 - 8:26
    comparando il profilo
    sanitario del paziente
  • 8:26 - 8:29
    al profilo sanitario medio
    della popolazione di riferimento.
  • 8:30 - 8:34
    I dati panel aprirebbero
    una nuova dimensione
  • 8:34 - 8:37
    e permetterebbero di rilevare le anomalie
  • 8:37 - 8:40
    in base alla storia medica del paziente.
  • 8:41 - 8:44
    Questo spianerà la strada
    per i trattamenti personalizzati.
  • 8:45 - 8:46
    Mica male, vero?
  • 8:47 - 8:50
    Ora avrete sicuramente
    una domanda del tipo:
  • 8:50 - 8:55
    "Se la tecnologia è avanti come dice lui,
    perché non la stiamo già usando?"
  • 8:55 - 8:57
    E l'unica risposta che posso darvi è:
  • 8:58 - 9:00
    non tutto è semplice come sembra.
  • 9:01 - 9:04
    Ci sono difficoltà tecniche, ad esempio.
  • 9:04 - 9:08
    C'è bisogno di sensori
    estremamente affidabili
  • 9:08 - 9:11
    che possano rilevare mix
    di composti organici volatili
  • 9:11 - 9:13
    con una riproducibilità sufficiente.
  • 9:14 - 9:16
    E un'altra sfida tecnica è questa:
  • 9:16 - 9:21
    Come campionare l'espirato di una persona
    in modo molto preciso
  • 9:21 - 9:23
    cosicché lo stesso processo
    di campionamento
  • 9:23 - 9:26
    non alteri i risultati delle analisi?
  • 9:27 - 9:29
    E c'è bisogno di dati.
  • 9:30 - 9:34
    L'analisi dell'espirato dev'essere
    convalidata da studi clinici,
  • 9:34 - 9:38
    e devono essere raccolti abbastanza dati
    in modo che le condizioni individuali
  • 9:38 - 9:40
    possano essere misurate
    su valori di riferimento.
  • 9:41 - 9:44
    L'analisi dell'espirato può funzionare
  • 9:44 - 9:47
    solo riuscendo a generare
    un grande insieme di dati
  • 9:47 - 9:49
    e a renderlo disponibile per l'utilizzo.
  • 9:51 - 9:54
    Se l'analisi dell'espirato
    manterrà le promesse,
  • 9:55 - 9:57
    parliamo di una tecnologia
    che potrebbe davvero aiutarci
  • 9:57 - 10:00
    a trasformare il nostro sistema sanitario;
  • 10:00 - 10:04
    a trasformarlo da sistema reattivo,
  • 10:04 - 10:07
    dove il trattamento è determinato
    dai sintomi della malattia
  • 10:07 - 10:09
    a sistema proattivo,
  • 10:09 - 10:12
    dove l'identificazione della malattia,
    la diagnosi e il trattamento
  • 10:12 - 10:14
    possono avvenire a uno stadio precoce,
  • 10:14 - 10:16
    prima della comparsa di sintomi.
  • 10:18 - 10:21
    E questo mi porta all'ultimo punto,
    un punto fondamentale.
  • 10:22 - 10:24
    Cos'è esattamente una malattia?
  • 10:25 - 10:26
    Immaginate che l'analisi dell'espirato
  • 10:26 - 10:29
    possa essere commercializzata
    come ho descritto,
  • 10:29 - 10:31
    e che l'individuazione
    precoce diventi la norma.
  • 10:32 - 10:35
    Un problema che rimane
    è, in realtà, un problema
  • 10:35 - 10:38
    che affligge ogni attività di screening
  • 10:38 - 10:40
    perché, per molte malattie,
  • 10:40 - 10:43
    è spesso impossibile predire
    con sufficiente certezza
  • 10:43 - 10:46
    se la malattia causerà mai dei sintomi
  • 10:46 - 10:48
    o se metterà a rischio
    la vita del soggetto.
  • 10:49 - 10:52
    Questa si chiama sovradiagnosi,
  • 10:52 - 10:53
    e ci mette di fronte a un dilemma.
  • 10:54 - 10:56
    Se una malattia viene identificata,
  • 10:56 - 10:58
    potete decide de trattarla o meno
  • 10:58 - 11:02
    perché c'è una certa probabilità
    che non ne soffrirete mai.
  • 11:03 - 11:04
    Ma quanto soffrireste
  • 11:04 - 11:08
    solo a sapere che siete affetti
    da una malattia potenzialmente mortale?
  • 11:08 - 11:10
    E non rimpiangereste proprio il fatto
  • 11:10 - 11:12
    che la malattia sia stata identificata?
  • 11:13 - 11:17
    La seconda opzione è di sottoporsi
    a un trattamento precoce
  • 11:17 - 11:19
    con la speranza di curarla.
  • 11:19 - 11:22
    Ma spesso questo porta con sé
    degli effetti collaterali.
  • 11:26 - 11:28
    Per essere precisi:
  • 11:28 - 11:30
    il più grande problema
    non è la sovradiagnosi,
  • 11:30 - 11:32
    ma il sovratrattamento,
  • 11:32 - 11:35
    perché non tutte le malattie
    devono essere trattate immediatamente
  • 11:35 - 11:37
    solo perché un trattamento è disponibile.
  • 11:39 - 11:42
    L'adozione crescente
    di screening di routine
  • 11:42 - 11:44
    solleverà la domanda:
  • 11:45 - 11:49
    "Come chiamiamo una malattia
    che può razionalizzare il trattamento,
  • 11:49 - 11:54
    è cos'è invece un'anomalia
    che non dovrebbe preoccupare?"
  • 11:55 - 11:57
    La mia speranza è
  • 11:57 - 12:00
    che gli screening di routine
    che usano l'analisi dell'espirato
  • 12:00 - 12:03
    possano fornire dati
    e informazioni sufficienti
  • 12:03 - 12:08
    cosicché, a un certo punto,
    saremo capaci di risolvere il dilemma
  • 12:08 - 12:10
    e predire con sufficiente certezza
  • 12:10 - 12:13
    se e quando trattare a uno stadio precoce.
  • 12:15 - 12:20
    Il nostro fiato e il mix di composti
    organici volatili che esaliamo
  • 12:20 - 12:24
    posseggono moltissime informazioni
    sulla nostra condizione fisiologica.
  • 12:25 - 12:29
    Con le conoscenze di oggi,
    abbiamo solo scalfito la superficie.
  • 12:30 - 12:34
    Quanti più dati e profili espiratori
    raccoglieremo tra la popolazione
  • 12:34 - 12:39
    incluse tutte le variabili di genere,
    età, origine e stili di vita,
  • 12:39 - 12:42
    tanto più l'analisi dell'espirato
    dovrebbe diventare importante.
  • 12:42 - 12:48
    E alla fine l'analisi dell'espirato
    dovrebbe fornirci uno strumento potente
  • 12:48 - 12:52
    non solo per identificare proattivamente
    delle malattie specifiche
  • 12:52 - 12:56
    ma anche per predirle
    e, soprattutto, prevenirle.
  • 12:57 - 13:00
    E questa dovrebbe essere
    una motivazione sufficiente
  • 13:00 - 13:04
    per abbracciare opportunità e sfide
  • 13:04 - 13:06
    che l'analisi dell'espirato può offrire,
  • 13:06 - 13:10
    anche per chi non è un ipocondriaco
    part-time come lo sono io.
  • 13:11 - 13:12
    Grazie.
  • 13:12 - 13:16
    (Applausi)
Títol:
Quello che il tuo respiro potrebbe rivelare sulla tua salute
Speaker:
Julian Burschka
Descripció:

Non c'è miglior modo per fermare una malattia che identificarla e trattarla precocemente, prima della manifestazione dei sintomi. É proprio questo lo scopo di tecniche di screening medico come la radiografia, la risonanza magnetica e l'analisi del sangue. Ma c'è un aspetto trascurato che ha un gran potenziale per l'analisi medica: il nostro respiro. Il tecnologo Julian Burschka condivide le ultime novità nella scienza dell'analisi dell'espirato, lo screening dei composti organici volatili presenti nel nostro fiato, e come potrebbe essere usato come strumento potente per identificare, predire e soprattutto prevenire le malattie.

more » « less
Video Language:
English
Team:
closed TED
Projecte:
TEDTalks
Duration:
13:29

Italian subtitles

Revisions