YouTube

Teniu un compte YouTube?

New: enable viewer-created translations and captions on your YouTube channel!

Italian subtítols

← Porno e spazio comune | Valentina Nappi | TEDxBari

Obtén el codi d'incrustació
3 llengües

Showing Revision 5 created 02/03/2019 by Michele Gianella.

  1. Il topic di questo evento TED
    sono le eterotopie.
  2. Tuttavia, non so in quanti speaker
  3. hanno parlato, o parleranno,
    esplicitamente di eterotopie.
  4. Comincio dunque, per ragioni di chiarezza,
  5. con una definizione di eterotopia.
  6. Una definizione mia,
    che a me sembra chiara e ragionevole.
  7. Eterotopia è un sottospazio
  8. dello spazio generico in cui viviamo.
  9. Un sottospazio anche in senso lato,
    o in senso figurato,
  10. ad esempio il sottospazio del web.
  11. Un sottospazio in cui
    le regole dello spazio generico,
  12. i divieti, le aspettative eccetera,
  13. sono ribaltati, modificati,
    snelliti, rispecchiati,
  14. in base al tipo di eterotopia.
  15. Ora, facciamo un esempio
    di eterotopia: il carnevale.
  16. Qualcuno parlerebbe di eterocronia,
  17. ma secondo me dopo Einstein
    non c'è differenza fra spazio e tempo.
  18. Il carnevale mi sembra,
    chiaramente, un'eterotopia,
  19. e ha una caratteristica
    che è molto comune nelle eterotopie:
  20. è uno spazio di sfogo,
  21. uno spazio dove le contraddizioni,
  22. anziché esplodere
    in una rivoluzione vera e propria,
  23. trovano spazio in una rivoluzione
    delimitata, socialmente accettata,
  24. con confini temporali ben precisi.
  25. In questo modo la società
    non fa la rivoluzione, non esplode,
  26. e questo è assolutamente un male.
  27. Anche il porno è un'eterotopia:
  28. quando entrate in un sito porno,
  29. siete avvisati:
  30. è uno spazio dove certe regole
  31. sono sospese, oppure invertite.
  32. Ad esempio, su un sito porno
    potete vedere una ragazza
  33. in posizioni, comportamenti,
    atteggiamenti,
  34. che normalmente non vedete
    su un sito comune.
  35. Anzi, questi sono vietati,
    sui siti comuni.
  36. E anche il carnevale sembra un po'
    il mondo al contrario:
  37. ad esempio, a un bambino
  38. è negato vestire da Batman
    per andare a lezione.
  39. E il porno, anche, sembra un po'
    un mondo al contrario: non è forse vero?
  40. È appunto il rovesciamento
    dei rapporti usuali
  41. che spesso troviamo nelle eterotopie.
  42. E ahimè, anche il porno,
    come il carnevale,
  43. è uno spazio di sfogo, e questo è male.
  44. Perché impedisce alle contraddizioni,
  45. date da come normalmente funziona
    il sesso nello spazio comune,
  46. di esplodere.
  47. Quindi il porno,
  48. se come il carnevale
    resta confinato, delimitato,
  49. è un fenomeno negativo.
  50. Credo che dovremmo avere
    la libertà di vestirci da supereroi,
  51. e per libertà intendo la libertà sociale,
  52. in qualsiasi contesto,
    anche per andare a lavoro,
  53. anche se occupiamo cariche di autorità.
  54. Il porno però tende a sconfinare,
    a invadere lo spazio comune.
  55. Esempi? Nudo su riviste comuni,
    anche di gossip;
  56. oppure scene di sesso in film d'autore.
  57. E lo sconfinamento del porno
    nello spazio comune
  58. è fortemente contrastato.
  59. Ad esempio, per quanto riguarda
    le regole dei social network.
  60. Quante volte mi sento dire:
  61. "Ah, ti occupi di porno, va bene;
    però non parlarne, stai zitta".
  62. Non posso nemmeno parlare
    di porno in quanto tale.
  63. E tra i nemici dello sconfinamento
    del porno nello spazio comune
  64. ci sono femministe, cattolici, islamici,
  65. ma anche intellettuali, anche atei,
    progressisti e conservatori,
  66. tutti contro lo sconfinamento del porno
    nello spazio comune.
  67. A mio avviso,
  68. il fatto che il porno
    tenda a sconfinare nello spazio comune
  69. è indice di progresso,
    anche per un banale motivo:
  70. tende a mettere il dito nella piaga
    dell'irrazionalità della gente.
  71. Esempio: perché un bambino
    non dovrebbe vedere un amplesso,
  72. proiettato su uno schermo gigante,
  73. a Piccadilly Circus a Londra,
    oppure in Piazza del Popolo a Roma?
  74. Dove sarebbe il problema?
  75. Il problema sta non solo nel fatto
  76. che le religioni
    ancora hanno il loro peso,
  77. ma soprattutto in quelle discrasie
    tra prassi e ragione.
  78. Esempio: coppia di genitori atei
  79. che decide di battezzare il proprio figlio
  80. per tradizione, o per far sì
    che la nonna non si dispiaccia.
  81. O ancora, negli Stati Uniti,
  82. un genitore che decide
    di circoncidere il proprio figlio,
  83. e quindi parliamo
    di una mutilazione genitale..
  84. ..così, perché si è sempre fatto così.
  85. Qualcuno tirerebbe in ballo
    le solite argomentazioni, del tipo:
  86. "Non è vero, ognuno fa
    come vuole e come crede".
  87. Ma non è così.
  88. Perché è lecito, anzi è legale
  89. inculcare ad un bambino
    le irrazionalità religiose.
  90. È legale rifiutare
    una trasfusione ad un bambino,
  91. magari in nome di Geova,
    e far si che perda un arto.
  92. È già capitato.
  93. Ma non è legale far vedere
    a un minore di 14 anni
  94. un film nella categoria
    "Vietato ai minori di 14 anni",
  95. magari solo perché ci sono
    scene di nudo integrale.
  96. E allora dov'è, la libertà, in tutto ciò?
  97. La verità è che togliamo
    la libertà ai razionali
  98. per darla agli irrazionali.
  99. Altro esempio: l'aborto
    in Italia è legale,
  100. eppure la maggior parte
    delle donne che vuole abortire
  101. ha difficoltà a farlo
    in una struttura pubblica,
  102. perché i ginecologi
    sono perlopiù obiettori,
  103. nelle strutture pubbliche.
  104. La verità è che la libertà
  105. non è mai qualcosa
    di neutrale alla razionalità,
  106. c'è sempre un nucleo di verità condivise.
  107. Allora la domanda che dobbiamo farci è:
    quale libertà vogliamo?
  108. Vogliamo la libertà
    che invocano i capi religiosi, i papi,
  109. o vogliamo una libertà razionale?
  110. Secondo questa libertà relativistica,
  111. loro possono fare
    le loro processioni medioevali
  112. con la gente che si fustiga per strada,
  113. mentre io non ho il diritto
    di girare liberamente nuda.
  114. Non c'è nessuna simmetria
    in questa libertà,
  115. in questo relativismo acefalo.
  116. C'è soltanto la voglia
    di proteggere l'irrazionalità,
  117. di non fare i conti
    con le proprie contraddizioni.
  118. Oggi sembrano fronteggiarsi
  119. due tipi di pensiero.
  120. Un pensiero forte,
    che è quello delle religioni;
  121. e un pensiero debole, laico.
  122. Io invece credo che dovrebbe affermarsi
    un pensiero forte razionalista
  123. in base al quale sia lecito
  124. far vedere un film
    con scene di nudo integrale
  125. a un minore di 14 anni,
  126. e non sia lecito inculcargli
    le irrazionalità religiose.
  127. (Applausi)