YouTube

Teniu un compte YouTube?

New: enable viewer-created translations and captions on your YouTube channel!

Italian subtítols

← Spedizione barriera corallina per educatori

Obtén el codi d'incrustació
18 llengües

Showing Revision 31 created 06/29/2019 by Giada Colaneri.

  1. (Rumore di fondo)
  2. Le barriere coralline colorano il nostro
    mondo.
  3. La loro bellezza è accattivante.
    La loro diversità è stupefacente.
  4. Costruiamo acquari per accogliere
    questi tesori,
  5. ma è nel mondo naturale che si comprende
    appieno il loro valore.
  6. (Musica ambient)
  7. Qui, vicino a Devil's Point
    nelle Filippine,
  8. siamo immersi in uno degli ecosistemi
    più variegati della Terra --
  9. un sistema che usa l'energia solare
  10. attraverso una particolare collaborazione
    tra animali ed alghe.
  11. Un sistema che sostiene migliaia di specie
  12. ottimizzando l'uso di nutrienti che
    spesso scarseggiano.
  13. Nascosti in queste crepe e fessure,
    troviamo una moltitudine di organismi,
  14. uniti da complesse reti di connessioni.
  15. Una murena è aiutata da alcuni amici --
  16. ecco una visita dentistica: un gambero
    pulitore e un pesce dottore
  17. la aiutano mangiando piccoli parassiti
    potenzialmente dannosi.
  18. Un rapporto di aiuto reciproco.
  19. Non tutte le interazioni però funzionano
    così bene.
  20. La stella corona di spine divora coralli,
  21. lasciando scheletri bianchi dietro di sé.
  22. Un piccolo granchio dei coralli difende
    con successo la sua casa
  23. dalla creatura assai più grande.
  24. E un coloratissimo nudibranchia
  25. cena con le spugne che crescono
    sulla barriera.
  26. I suoi colori avvertono i predatori
    di stare alla larga --
  27. le sostanze ingerite lo rendono velenoso.
  28. Osserviamo queste e molte altre specie,
  29. ma ciò che non vediamo sono
    tutte le relazioni
  30. che le collegano tra loro.
  31. Soprattutto, fanno parte di una catena
    alimentare,
  32. in cui si confondono produttori
    e consumatori,
  33. predatori e prede.
  34. E anche noi umani ne facciamo parte.
  35. E le barriere coralline danno sostegno
    a catene alimentari
  36. più complesse che in ogni altra parte
    del pianeta.
  37. Cosa rende speciali questi luoghi?
  38. Partiremo dalle Filippine
  39. per esplorare dove si trovano le barriere
    coralline sul nostro pianeta.
  40. Nonostante queste supportino un quarto
    delle specie oceaniche,
  41. coprono meno dell'un percento
    dell'area oceanica.
  42. Le barriere coralline prosperano
    nelle zone più esposte
  43. alla luce del sole.
  44. L'equatore divide il nostro pianeta in
  45. emisfero nord ed emisfero sud,
  46. e la fascia che lo avvolge --i tropici--
  47. riceve costante luce solare
    durante l'anno.
  48. Le barriere coralline caratterizzano
    circa un terzo delle coste tropicali.
  49. Quest'area assorbe la maggior parte
    dell'energia della nostra stella,
  50. il Sole.
  51. Quest'energia alimenta
    la catena alimentare dei coralli
  52. e favorisce l'incredibile diversità
    dell'ecosistema corallino.
  53. Le barriere coralline sono i sistemi
    più estesi mai costruiti da animali,
  54. e si sviluppano in tre forme base:
  55. barriere coralline,
    barriere marginali, e atolli.
  56. La Grande Barrirera Corallina australiana
    è la più vasta barriera al mondo.
  57. Le barriere coralline seguono la battigia,
  58. con lagune che le separano dalla costa.
  59. A Curaçao, appena al largo
    della costa sudamericana,
  60. c'è un esempio di barriera marginale,
    che si sviluppa a ridosso della battigia,
  61. creando un confine lungo il litorale.
  62. Questo, invece, è Ant Atoll,
    nell'Oceano Pacifico occidentale.
  63. Un atollo si forma quando un'isola
    vulcanica sprofonda sott'acqua
  64. lasciandosi alle spalle un anello
    di corallo.
  65. Queste barriere sono costruite
    dagli animali
  66. che utilizzano l'energia del Sole
    per creare rocce dall'acqua.
  67. Questa barriera nelle Filippine
    compre molte specie di coralli viventi.
  68. Coralli delicati e soffici
    sono più comuni
  69. ma sono soprattutto i coralli duri
    a costruire le barriere.
  70. Ed hanno svolto questo lavoro
    per più di cento milioni di anni!
  71. Per capire come i coralli costruiscono
    le barriere, dobbiamo vedere come vivono.
  72. Ogni corallo è infatti composto
  73. da una colonia di piccoli animali
    chiamati polipi corallini.
  74. E come tutti gli animali, devono nutrirsi.
  75. Un polipo cattura la sua preda.
  76. Come fa il suo parente, la medusa,
    con i suoi tentacoli,
  77. il corallo arpiona il suo pasto
  78. con microscopici uncini
    rilasciati dal suo tentacolo.
  79. Il polipo trascina il copepode
    nella sua bocca per digerirlo.
  80. Questo pasto rappresenta un importante
    fonte di energia.
  81. Ma la maggior parte dell'energia
    del corallo ha ben'altra provenienza.
  82. Abbiamo bisogno di guardare più da vicino
    per trovarla.
  83. Gli strati più interni del tessuto
    del polipo ospitano delle alghe
  84. chiamate zooxantelle.
  85. Queste alghe danno al corallo
    il suo colore,
  86. e molto più importante, sfruttano la luce
    del Sole
  87. attraverso un processo chiamato
    fotosintesi.
  88. Le alghe all'interno del corallo
    convertono la luce solare
  89. in energetici zuccheri ed amminoacidi.
  90. I coralli assorbono fino al 90 percento
    di quel carburante!
  91. In cambio, le alghe dipendono dagli scarti
    dei polipi
  92. come fonte di nutrienti.
  93. Questo efficace ricambio permette
    ai coralli di crescere in acque tropicali,
  94. dove l'intensa competizione
    può far scarseggiare i nutrienti.
  95. Esaminiamo il polipo per capire
    come esso aiuta a costruire una barriera.
  96. Preleva il carbonio dall'alga e
    dall'acqua del mare
  97. e lo converte in carbonato di calcio.
  98. Quando respiriamo, espelliamo
    anidride carbonica --
  99. questo vale per tutti gli animali,
    inclusi i coralli.
  100. Ma il loro carbonio si combina
    con il calcio dell'oceano
  101. per creare carbonato di calcio.
  102. I coralli usano questo composto gessoso
    per costruire i propri scheletri.
  103. I polipi dei coralli duri si protendono
    dalla superficie su cui risiedono,
  104. e riempiono gli spazi vuoti
    con carbonato di calcio.
  105. Ripetendo questo processo ancora e ancora
  106. aiutano a costruire intere barriere.
  107. I coralli possono formare una barriera ad
    un ritmo di parecchi centimetri all'anno.
  108. Accelerando i tempi ci è possibile veder
    crescere la comunità di coralli,
  109. mentre i singoli competono per le risorse
    sulla barriera.
  110. Questo processo lento e stabile può
    continuare a lungo.
  111. Alcune strutture coralline
    hanno centinaia di anni.
  112. Le correnti oceaniche e altri fattori
    possono modificare la forma del corallo.
  113. Stesse specie possono apparire
    alquanto differenti,
  114. a seconda di semplici fattori come
  115. la velocità dell'acqua circostante.
  116. Noi definiamo questa caratteristica
    plasticità.
  117. La risposta flessibile dei coralli
    al loro ambiente
  118. consente loro di adattarsi a un mondo
    in evoluzione.
  119. E anche se conosciamo meglio
  120. le variopinte barriere coralline delle
    acque poco profonde finora visitate,
  121. sappiamo che esse si estendono ben
    al si sotto di questi regni soleggiati.

  122. Gli esploratori della California Academy
    of Sciences
  123. studiano queste profonde barriere
    in una regione chiamata Twilight Zone.
  124. A differenza delle barriere superficiali,
    qui i coralli sopravvivono con poca luce.
  125. Con scarsa energia solare, i coralli
    mangiano di più, cibandosi di animali
  126. minuscoli che si rifugiano in profondità
    per sfuggire ai predatori più in alto.
  127. La plasticità dei coralli è loro alleata
  128. in questo ambiente di scarsa luminosità.
  129. Alcune specie hanno adattato i pigmenti
    usati più in alto come filtro solare,
  130. così da diventare fluorescenti
    a queste profondità.
  131. I pigmenti convertono la debole luce
    in colori
  132. che le alghe possono usare per
    la fotosintesi.
  133. Gli scienziati scendono a una distanza 5
    volte maggiore rispetto a un normale sub
  134. per esaminare queste barriere raramente
    osservate.
  135. Ogni visita porta a nuove scoperte.
  136. Ad esempio, questi ctenofori bentonici.
  137. Le meduse piccole e appiccicose
    si attaccano a reti da pesca abbandonate,
  138. e usano tentacoli lunghi e filiformi per
    afferrare e attirare la preda rapidamente.
  139. Ogni spedizione dà informazioni
  140. su come conservare e ripristinare
    questi ecosistemi.
  141. Che siano in profondità o in superficie,
    queste barriere popolano un vasto oceano.
  142. Sono connesse l'una con l'altra dalla
    geografia del suolo oceanico
  143. e dalle correnti che le attraversano.
  144. I coralli migrano grazie a correnti
    oceaniche
  145. che trasportano le uova e le larve
    in nuove dimore,
  146. arricchendo lungo la strada
    le barriere coralline.
  147. Anche l'essere umano è connesso
    a questo mondo sottomarino.
  148. L'uomo dipende dalle barriere coralline
    così come i coralli dipendono dalle alghe.
  149. Per mezzo miliardo di persone le barriere
    coralline sono fonte di cibo e guadagno.
  150. Molti hanno imparato a raccogliere i doni
    delle barriere in modo sostenibile
  151. così da supportare dei salubri ecosistemi
    di barriere coralline.
  152. Ma le barriere coralline non sono solo
    fonte di cibo. Offrono anche protezione.
  153. Uragani, tifoni e cicloni si formano dagli
    oceani tropicali,
  154. a volte causando gravi danni
    durante l'approdo.
  155. Nel 2017, il ciclone tropicale Debbie ha
    colpito il nord-est dell'Australia,
  156. come si vede qui dalle immagini
    satellitari.
  157. I satelliti hanno rilevato tempeste
    tropicali durante varie stagioni,
  158. quindi possiamo accelerare i tempi
    per osservare i loro movimenti.
  159. Le linee più nette indicano
    tempeste più intense.
  160. Barriere coralline sane proteggono
    la terra dalle devastazioni
  161. di queste tempeste tropicali.
  162. Qui vediamo la barriera corallina
    mesoamericana,
  163. la più grande dell'oceano Atlantico.
  164. Quando nel 2007 l'uragano Dean colpì
    la penisola dello Yucatán in Messico,
  165. la barriera corallina ha protetto
    la battigia.
  166. Gli scienziati hanno ricreato virtualmente
    questo fenomeno per capirne le dinamiche.
  167. Le barriere coralline disperdono
    l'energia delle onde
  168. riducendo l'altezza dell'onda e
    rallentando l'acqua
  169. prima dell'impatto sulla battigia.
  170. Nel mondo, le barriere coralline difendono
    centinaia di milioni di persone
  171. che vivono in comunità costiere.
  172. Dobbiamo far sì che le barriere coralline
    siano sane per raccoglierne i frutti.
  173. Qui nei Caraibi,
  174. le barriere coralline sono state devastate
    da decenni di pesca eccessiva,
  175. e l'uomo continua ad impattare
    sulle barriere coralline del mondo.
  176. L'industrializzazione causa fuoriuscite
    nell'oceano
  177. che soffocano le barriere coralline.
  178. E sostanze inquinanti come plastica e
    pesticidi
  179. possono aggravare ancora di più
    il problema.
  180. Oltre a queste sfide locali. le barriere
    devono affrontare minacce globali.
  181. Temperature marine in aumento e
    acidificazione oceanica sono una minaccia.
  182. La combustione di carbone, petrolio e
    altri combustibili fossili
  183. immette anidride carbonica
    nell'atmosfera terrestre,
  184. intrappolando calore e riscaldando il
    nostro pianeta - oceani inclusi.
  185. Le acque poco profonde dei Caraibi
  186. si scaldano più rapidamente degli abissi
    oceanici,
  187. quindi qui le barriere coralline risentono
    più fortemente del riscaldamento globale.
  188. Visitiamo le barriere marginali
    di Curaçao
  189. per vedere di persona le conseguenze
  190. e per capire quello che
    gli scienziati stanno facendo
  191. per garantire la sopravvivenza
    delle barriere.
  192. (Musica ambient)
  193. Le barriere superficiali sono specialmente
    sensibili alle temperature in rialzo.
  194. Il riscaldamento dell'acqua può causare
    lo scolorimento dei coralli
  195. quando un'intera colonia di polipi dei
    coralli perde il suo colore.
  196. Facciamo visita a un singolo polipo
    per vedere come ciò accade.
  197. L'eccessiva luce o calore porta
    le alghe all'interno del corallo
  198. a rilasciare sostanze chimiche
    che danneggiano la parte ospitante.
  199. I coralli in condizione di stress
    espellono le proprie alghe
  200. sacrificando in tal modo la loro fonte
    primaria di energia --
  201. proprio come un sistema immunitario
    iper-reattivo.
  202. Poiché i coralli perdono il proprio colore
    naturale quando perdono le alghe,
  203. chiamiamo questo "scolorimento
    dei coralli".
  204. I coralli scoloriti sono malati ma non
    morti.
  205. Le alghe possono ricolonizzare
    i coralli scoloriti
  206. se le condizioni migliorano abbastanza
    velocemente.
  207. Quindi le barriere coralline scolorite
    possono guarire.
  208. E alcuni coralli sembrano resistere
    del tutto allo scolorimento.
  209. Questi sopravvissuti -- che si tratti
    degli animali o delle loro alghe,
  210. o di qualche combinazione dei due --
  211. potrebbero fornire assistenza
    ai coralli meno resilienti.
  212. Ma la guarigione richiede tempo,
  213. molto tempo se rallentata
    dall'acidificazione oceanica --
  214. un altro effetto collaterale dell'eccesso
    di anidride carbonica nell'atmosfera.
  215. Queste colonie potrebbero impiegare anni
    o decenni per riprendersi,
  216. quindi dobbiamo trovare dei modi
    per accelerare la loro guarigione.
  217. Consideriamo il nostro ecosistema di
    barriere coralline in un altro modo.
  218. Ciascuna specie ha un codice genetico --
    un manuale molecolare di istruzioni
  219. che varia leggermente da un individuo
    all'altro.
  220. Alcuni passaggi offrono delle strategie di
    sopravvivenza in un mondo di cambiamenti.
  221. Quando gli animali si riproducono,
    condividono queste istruzioni,
  222. il che può significare una discendenza
    più vincente.
  223. Ogni individuo che si estingue è come
    un libro
  224. all'interno della biblioteca genetica
    della specie che viene perso per sempre.
  225. Ecco perché è importante preservare
    la diversità all'interno di una specie.
  226. Per riprodursi, i coralli rilasciano
    il proprio materiale genetico
  227. nell'acqua circostante, solitamente
    di notte.
  228. Poiché non possono mescolarsi tra loro
    ai fini dell'accoppiamento,
  229. i coralli lasciano all'oceano il compito
    di combinare l'incontro.
  230. La riproduzione può avvenire
    contemporaneamente
  231. tra varie specie
    lungo una barriera corallina.
  232. I coralli avvertono i cambiamenti dalla
    luce diurna e dalla temperatura del mare,
  233. ma anche dalla luce della luna piena.
  234. Questi segnalano ai coralli di rilasciare
    involucri di sperma e uova
  235. che fluttuano verso l'alto, trasportati
    dalla corrente.
  236. Le uova fecondate si trasformano in larve
    che nuotano liberamente
  237. e che infine convergono su una superficie
    adeguata per poi diventare polipi.
  238. Gli scienziati stanno esplorando metodi
    per aiutare i coralli a riprodursi
  239. forse anche mille volte più
    proficuamente.
  240. Mettono in salvo dai predatori
    le uova fecondate,
  241. poi allevano le larve in laboratorio
    prima di rilasciarle nel loro habitat.
  242. Questa piramide grande quanto una tazza
    da tè ospita piccole colonie di coralli,
  243. ciascuna delle quali ha avuto origine
    da un unico polipo resistente.
  244. I polipi si separeranno e cresceranno,
  245. stabilendo una nuova casa sul fondale
    oceanico.
  246. Così come si fa per stimolare
    la crescita in una foresta,
  247. gli scienziati intendono introdurre
    milioni di coralli resistenti
  248. nelle barriere coralline in condizione
    di forte stress.
  249. Abbiamo visitato solo alcuni degli
    ecosistemi arricchiti dai coralli.
  250. Ma in questi luoghi -- e in molti altri --
  251. speriamo di scoprire il segreto
    della sopravvivenza delle barriere.
  252. La loro sopravvivenza significa che noi
    possiamo trarre beneficio
  253. dalla loro protezione, abbondanza e
    bellezza.
  254. Con il nostro aiuto,
  255. le generazioni future di coralli
    continueranno a colorare il nostro mondo.
  256. (Musica ambient)